TORTA di grano saraceno (Schwarzplententorte)

Idee culinarie per grandi e bambini
Rispondi
Athina

TORTA di grano saraceno (Schwarzplententorte)

Messaggio da Athina »

E' uno dei classici della pasticceria altoatesina.


250 g di burro morbido
250 g di zucchero
6 uova
250 g di farina di grano di saraceno
250 g di mandorle macinate
1 bustina di zucchero vanigliato
marmellata di mirtilli rossi

Lavorate il burro con 150 g di zucchero e i tuorli delle uova, fino a quando saranno spumosi. Aggiungete la farina, le mandorle e lo zucchero vanigliato continuando a lavorare. Montate le chiare a neve semifissa unendo poco per volta il resto dello zucchero. Unite con delicatezza il composto. Versatelo in una tortiera a cerniera imburrata e cuocetolo in forno a calore moderato per circa un’ora (facendo il solito controllo con lo stecchino di legno). Lasciate raffreddare la torta, tagliatela orizzontalmente in due parti (questa operazione riuscirà molto bene con un filo che si passerà attorno alla torta e si stringerà, finche avrà attraversato tutta la torta). Farcite con marmellata di mirtilli rossi e cospargete di zucchero a velo. Servite con panna montata.



Immagine
(sono quelle due fettine dietro lo strudel)



Aivliss

Messaggio da Aivliss »

Gnam!!! Certo che in Alto Adige i dolci sono di un'altra categoria!!!

Ascolta Monica: la farina di grano saraceno è la stessa che si può usare anche per la polenta di grano saraceno?

A me ne hanno sempre parlato benissimo ma da queste parti non è che si trovi facilmente... quindi non l'ho mai assaggiata!!

Athina

Messaggio da Athina »

Buchweizenmehl / farina di grano saraceno
sinonimi: Schwarzplentenes Mehl
provincia: Provincia Autonoma di Bolzano
territorio interessato alla produzione: Südtirol/Sudtirolo


Tipica farina dal colore scuro, usata in molte ricette tradizionali ed indicata per chi soffre di intolleranza al glutine. La farina di grano saraceno, detta anche bigia per il suo caratteristico colore grigio scuro, è il principale ingrediente di molte ricette tradizionali come i pizzoccheri, gli sciatt e la polenta.E’ una farina particolarmente adatta alla produzione di cibi salutistici. Il grano saraceno, anche dopo la macinazione, mantiene un particolare tipo di amido a più lenta digestione particolarmente indicato nella dieta dei diabetici. Un altro componente di cui la farina è ricca è la rutina, un composto in grado di prevenire la fragilità capillare.
Risulta perfettamente tollerato dagli individui che soffrono di celiachia per cui la farina pura (cioè non miscelata con quella dei frumenti) può essere utilizzata per produrre paste, polente, dolciumi o prodotti da prima colazione che possono essere assunti da individui affetti dal morbo celiaco.

Da noi la si compra al supermercato.
Nel resto d'Italia, la farina di grano saraceno, probabilmente, si trova nei negozi di cibi naturali.

Ho visto che ci sono diversi siti dove si puo' comprarla online.

La nostra altoatesina é della RIEPER Immagine

Rispondi