MAMME COLLEGHE....

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
Ipomea
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 1354
Iscritto il: sab dic 16, 2006 9:24 am
Contatta:

Messaggio da Ipomea »

Purchè questo non significhi ignorarlo....

Non ho nessuna competenza pedagogica Silvia per quanto riguarda l'età scolare, ti parlo solo sulla base della poca esperienza che mi sto facendo sul doposcuola.

SEGUIRLO non vuole assolutamente dire fare il cerbero.
Però è ovvio che in prima hanno bisogno di determinati stimoli per imparare ad avviarsi.
Non sanno nemmeno cos'hanno da fare per casa perchè non sanno leggere, i compiti sono scritti per te che glieli devi far fare.
In seconda si ricordano se ne hanno tanti o pochi ma non hanno certo in mente il compito per dopodomani e se domani ha rientro non avrà tempo per farlo, sta a te insegnargli a guardare una pagina più in la nel diario.
In terza si gestiscono abbastanza bene, ma spesso hanno bisogno di qualche dritta di matematica, o magari che gli senti la poesia da ripetere, o ancora meglio che gli correggi il piccolo testo di italiano dove ha espresso qualcosa, sì da solo, ma che gli farebbe piacere vedessi.
In quarta fanno tutto da soli se sono bravini, ma ti chiamano giusto per un controllo, un'interrogazione...
In quinta correggi o sfogli i quaderni, ma il problema è quello di aiutarli a trovare il metodo di studio.

Certo queste cose si fanno insieme alle insegnanti.
Ma un bimbo non diventa autonomo dall'oggi al domani, per diventarlo è fondamentale che ci sia dialogo e continuità tra scuola e famiglia, per capire cosa si aspettano l'una e l'altra vicendevolmente.



Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

Ma certo, se n'era già parlato.. la presenza non significa "fargli i compiti" nè fare il cerbero che gli dice che deve farli.
La presenza è disponibilità all'ascolto e all'aiuto, ed è anche dare delle indicazioni pratiche che per un bimbo di 7 anni sono un po' difficili da intuire da solo (la pianificazione dei compiti, come dice Ipo, ad es) per non rendere l'impatto troppo duro e far sì che lo studio diventi una routine tutto sommato piacevole, o comunque accettabile.
Ricordo che alle medie mia mamma mi aiutava (anzi ci aiutava, me e l'amica che studiava con me) con la geografia, perchè in prima media abbiamo avuto un impatto piuttosto duro con prof impegnativi e noi stavamo tutto il giorno a far compiti, davvero, ma la sera ci restavano da studiare 30 pagine di geografia o più.. e lei ci faceva il riassunto per rendere la cosa più umana. Io in una situazione simile lo farei volentierissimo, non certo se mio figlio/a perde tempo cazzeggiando e poi non ha tempo di studiare.. in tal caso è giusto che subisca le conseguenza andando a scuola impreparato!

Aivliss

Messaggio da Aivliss »

Beh certo, se parliamo di esser presenti e di seguirlo... per carità, ovviamente sì.

Mi è rimasta in mente una scena della cognata di Mr. P che, a casa dalla nonna e mentre tutti eravamo a tavola, costringeva la figlia (di 1^ o 2^ elementare, non ricordo bene) ad imparare dei versi a memoria alle 9 di sera dopo che per tutto il giorno erano stati a cazzeggiare per colpa sua (della madre)... ecco, questo è un esempio di come NON vorrei comportarmi con mio figlio nei riguardi dei compiti.

Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Messaggio da Lella »

Per ora ad Andrea non danno compiti, solo al venerdì magari completare qualche lavoro ( adesso li chiamano così) non terminato, oppure ricostruire frasi con le loro letterine di cartone (tutte raccolte in un sacchettino).
Per le vacanze di Natale invece gli hanno dato un libretto apposta per i compiti, esercizi di lingua e matematica.

nene70
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7426
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:54 pm

Messaggio da nene70 »

anche bea gioca a scopa con la bisnonna, tutti i pomeriggi!!
bicchiere di latte e cacao , biscotti da puntare e...impara le addizioni!! :cisssss:

bebe' i compiti li fa il sabato, con la sottoscritta di solito,perchè il papà lavora, senno' anche con lui...

leggere,scrivere, colorare...
mi piace vedere come quelle manuzze sviluppano parole e numeri ,velocemente e bene, se si pensa a quanto poco tempo è passato dall'inizio della scuola.
certo,nn tutte le famiglie sono uguali,nn tutte vedono i compiti come un prseguo dei lavori scolastici dei figli, ne una maniera per passare del tempo con loro.....

lascia a davide un po' di autonomia, fidati di lui, andrà bene!è un bravo bambino, con una brava mamma e una maestra pazza!sii fiera dei suoi progressi,raffaella.... :bacio: :bacio:

Avatar utente
Superaffaella
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1679
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:50 pm

Messaggio da Superaffaella »

Lo sono tanto nene.....potrei riempire questo forum di post a riguardo....specie ora che si avvicina il suo settimo compleanno.... :red:

nene70
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7426
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:54 pm

Messaggio da nene70 »

e fallo raffa!!

mai contenere l'orgolgio materno!!fa lmalissimo!!! :clap: :bacio: :bacio: :bacio:

Rispondi