Anticipo scuola infanzia:bisogni del singolo e politica

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Anticipo scuola infanzia:bisogni del singolo e politica

Messaggio da Rie »

(" = apostrofo, ho la tastiera impazzita...)


Ho letto qua e là la normativa e i commenti, ci ho pensato, e dopo un"egoistica partenza in quarta con l"intenzione di un ingresso anticipato del mio secondo bimbo, nato in febbraio, alla materna (sempre ammesso e non concesso che si rivelasse pronto una volta arrivati al dunque) mi sembra che tutto sommato potrei farne a meno.

Il precedente governo ha sfornato grandi proclami, grandi circolari, ma ben pochi, per non dire inesistenti, erano i fondi a disposizione. Al più ha demandato agli enti locali, che quasi non riescono a reggere gli ingressi dei bimbi dell"età giusta. Figuriamoci quelli dei più piccoli! Mancano le strutture, il personale, i posti disponibili. Di fatto, l"anticipo diventa un lusso per le private, o al massimo per chi ha fortuna.

Questo governo pare intenzionato a tornare indietro. E se è vero che per il mio bimbo di febbraio mi girano le scatole, forse non è un male, rinunciare a questa cosiddetta riforma, che non fa altro che spostare il problema. Quale problema? Tralasciamo quello bieco, economico. Consideriamo solo quello educativo: una comunità in cui ritrovarsi per un bimbo di quasi tre anni. Se i nidi, o eventuali, futuribili sezioni di pre-materna, fossero facilmente accessibili e-o non così cari, davvero ci sarebbe tutto questo bisogno di anticipare l"accesso alla scuola dell"infanzia? Io non credo.

Ma siccome le risorse sono quelle che sono, e i bimbi e le mamme, almeno per ora, nonostante le dichiarazioni di principio non paiono svettare nella lista delle priorità, si andrà avanti così.

Dunque cercherò di non prendermela se Federico NON andrà all"asilo un anno prima. Penserò che forse il sistema sarà più equilibrato così, che il gramo paese in cui abitiamo è questo, e mi augurerò, al più, che la considerazione della famiglia migliori. E tanto.

Non è impossibile. In Francia è successo. Non hanno il Vaticano che un giorno sì e l"altro pure predica la sacralità della vita e della famiglia, ma si sono accorti di due o tre cose, semplici semplici, che potevano fare per le mamme e i loro cuccioli....
Che qualcuno s"illumini anche da noi?



zizzia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5858
Iscritto il: sab dic 16, 2006 1:35 pm

Messaggio da zizzia »

ma infatti io non ho mai capito perchè il vecchio governo avesse messo come limite il 28 febbraio e il 30 aprile (per i bambini delle elementari) e non il 31 dicembre come è stato sempre nei secoli dei secoli...la cosa secondo me ha creato solo confusione......poi non ho mai capito anche questa cosa di chiamare le elementari scuola primaria, le medie scuola secondaria....invece di cambiare nome ai diversi gradi di istruzione forse è arrivato il momento di far uscire migliaia di insegnanti da uno stato di precariato, anche per il bene dei nostri figli che li avranno un giorno come maestri e professori!

Avatar utente
Ipomea
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 1354
Iscritto il: sab dic 16, 2006 9:24 am
Contatta:

Messaggio da Ipomea »

Oggi ho chiesto alla referente del personale e mi ha confermato i 3 anni entro il 31 gennaio.

Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

Son d'accordo Maddalena, era una scorciatoia per far abbandonare prima il nido, invece che rendere i nidi più accessibili. A molti ha fatto gola però non bisogna dimenticare che la scuola materna è strutturata diversamente dal nido e che per molti bimbi ancora piccoli non è molto adatta. E che comunque è già strapiena di suo, infatti di tutte le scuole della zona qui a quanto so nessuna ha messo in atto questi anticipi.

Avatar utente
Ipomea
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 1354
Iscritto il: sab dic 16, 2006 9:24 am
Contatta:

Messaggio da Ipomea »

Noi abbiamo le liste di attesa...e a rovigo ce ne sono almeno 5 o 6 di materne.

Però è un casino.
Perchè ci sono bimbi che sono maturi abbastanza per procedere e altri che avrebbero bisogno di un altro anno di adattamento alla scuola.
Però in linea di massima, ora, si stanno ristabilendo gli equilibri.

Azur
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5030
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:03 pm

Messaggio da Azur »

Son d'accordo Maddalena, era una scorciatoia per far abbandonare prima il nido, invece che rendere i nidi più accessibili. A molti ha fatto gola però non bisogna dimenticare che la scuola materna è strutturata diversamente dal nido e che per molti bimbi ancora piccoli non è molto adatta.
quotissimo, anzi di più,
a me aveva fatto incazzare moltissimo questa cosa presentata come agevolaizone alle famiglie, quando era solo un tirarsi indietro dalle proprie responsabilità di offrire ai cittadini i servizi necessari....

Anche perché inserire in una classe un divario così pesante di possibile differenza d'età complica/va ulteriormente la gestione della classe (qui penso soprattutto alle elementari)

zizzia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5858
Iscritto il: sab dic 16, 2006 1:35 pm

Messaggio da zizzia »

Ipomea ha scritto:Oggi ho chiesto alla referente del personale e mi ha confermato i 3 anni entro il 31 gennaio.
ma per l'anno 2007/2008 rimane il termine del 28 febbraio giusto??

Avatar utente
Ipomea
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 1354
Iscritto il: sab dic 16, 2006 9:24 am
Contatta:

Messaggio da Ipomea »

Mi fai una domanda difficile....
Perchè per quest'anno dovrebbe essere diverso dal prossimo?

Se fissano il 31 gennaio rimane quello.

Credo eh..
A dire il vero di legislazione scolastica non so nulla, non ho capito se è una decreto legge o già una legge approvata.

Bloccato