CONSULENZA ONLINE : ecco risposta

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
Daria
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6327
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:36 pm

CONSULENZA ONLINE : ecco risposta

Messaggio da Daria »

Mio figlio Damiano, di quasi tre anni, soffre dalla nascita di intolleranze ed allergie, inzialmente solo alle proteine del latte (dedotta ma mia provata ne' con i rast ne' con i prik test ), che si manifesta con dermatite atopica. questa primavera invece si e' scatentata anche un allergia al fieno, a contatto con quest'ultimo ha avuto un tremendo sfogo cutaneo e una congiuntivite, ora ha sempre il viso piendo di dermatite, gli occhi spesso arrossati o color giallo, episodi frequenti di dissenteria, nerovismo, irritabilita', insonnia, raffreddore e tosse permanente. Non ottenendo nessun risultato apprezzabile con i test specifici ma sapendo (confermato anche da due pediatri ) che qualcosa ha volevo chiederle se secondo lei una visita dall'iridiologo potrebbe servire a capire che disturbo ha...Grazie per la gentile risposta

simona,sondrio

Gentile Simona, senz’altro la consulenza dell’iridologo,in questi casi potrebbe essere molto utile, anche se l’iride del bimbo, considerata l’età non dovesse essere del tutto definita. Quello che risalta di più nella sua descrizione è la potenzialità del fatto che Damiano sia stato cresciuto con latte artificiale senza integrazione di flora intestinale, piuttosto che allattato al seno della mamma. Questo giustificherebbe la carenza di flora intestinale simbionte, in quanto con l’allattamento al seno, la mamma trasmette quelle famiglie di batteri buoni, tra i quali i bifidobacterium. Tale carenza può portare anche alla sintomatologia da lei descritta, evidenziatasi nel bambino. In ogni caso, con un intestino carente di flora batterica simbionte, quindi irritato, qualsiasi tipo di alimento si introduca rischia di non essere riconosciuto nel giusto modo, provocando ulteriore irritazione e conseguente eccessiva risposta del sistema immunitario. Il consiglio nutrizionale, che si può dare in questi casi, è quello di cercare di ripristinare il giusto terreno intestinale con l’introduzione di prebiotici e successivamente di probiotici contenenti famiglie specifiche di batteri e non dei multiceppi. Infine il caso dovrebbe essere sottoposto ad un approfondimento più accurato e non limitato ad una semplice consulenza telematica.


CAPITO QUALCOSA??? E COME HA FATTO QUESTO A DIRE CHE DAMIANO E' CRESICUTO A LATTE ARTIFICIALE CHE IO NON GLI HO DETTO NIENTE???? MI HA SCRUTATO LA PUPILLA DELL'OCCHIO ATTRAVERSO IL PC ??? :eek:



Avatar utente
Gabry
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3988
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:50 pm

Messaggio da Gabry »

ma tu lo hai allattato o no?
non mi ricordo

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Avevi allattato con un po' di LA, mi pare?

Cavolo... pensare a Dami piccolo e Damianini sembra taaaaaaaanto lontano! :D
Comunque, confesso che ho capito poco la risposta a prescindere dalla divinazione sul tuo allattamento. Prebiotici, probiotici, simbionti, aiuto! ahahahaha!

Avatar utente
Daria
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6327
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:36 pm

Messaggio da Daria »

ah ah se ci hai capito poco tu Madda figurati io :filufilu: :filufilu:

Ho allattato damiano al seno fino a 11 mesi appunto per il discorso allergie, integrando a volte con un po' di LA antiallergico e poi sono passata al latte di riso.....chissa' questo cosa ha capito......

bah

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Allora mi ricordavo bene, Dami allattato al seno con un po' di artificiale.

Mi sono messa a rileggerla ma proprio mi mancano le basi, gnafò! ahahahah!
Senti, simo, lo dice anche lui: portalo a fare approfondimenti più accurati.
Ma sorge spontanea la domanda: a che biiiiiip serve lui medesimo espertone via internet? :D

alemia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7117
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:08 pm

Messaggio da alemia »

ahahah lui ha dedotto che tu lo hai allattato artificialmente e che quindi non gli hai trasmesso la flora batterica buona che adesso il bimbo a causa di ciò ha l'intestino irritabile e che quindi mal tollera molti alimenti e ti consiglia un integrazione di batteri che TU NON GLI AVRESTI PASSATO NON ALLATTANDOLO...AHAHAH non ci ha capito un tubo o sbaglio?

Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

SImo scrive che Dami dalla nascita ha sviluppato un'allergia alle proteine del latte.. penso che da questo lui ha dedotto che abbia preso il latte artificiale.
Il suo discorso riguarda la flora batterica intestinale: presupponendo che sia stata inadeguata, ipotizza un intestino "delicato", irritabile, inadatto ad accogliere i vari alimenti e che sviluppa contro di essi una risposta immunitaria anormale e la cura che propone sarebbe rivolta a ristabilire un giusto equilibrio fra i vari batteri simbionti (cioè che vivono insieme a noi con reciproco vantaggio) dell'intestino.
Visto che l'assunzione di base è sbagliata (allattamento artificiale) non so quanto senso abbia questa soluzione però un tentativo potresti pure farlo.. in effetti è vero che un intestino inadatto per quache motivo, in genere perchè immaturo, può scatenare questo tipo di allergie e per questo ci sono le varie tabelle di introduzione degli alimenti non prima di tot mesi!

Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

(però c'è anche da dire che le allergie una volta sviluppate.. non mi pare si curino ristabilendo la flora batterica)

Rispondi