ESPERTE DI MESTRUI, STUDIATEMI!

Moda, tendenze e bellezza
erinmay
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5251
Iscritto il: mer set 25, 2013 5:13 pm

Messaggio da erinmay »

allora dovresti stare attenta soprattutto al muco (i doloretti alle ovaie e alle tette sono estremamente soggettive), che sensazioni hai? hai bisogno, o usi il salvaslip? se si ti consiglio di lasciarlo stare in queste prime fasi di studio perchè devi percepire bene la consistenza del muco e le sensazioni che ti dà....ehmmm per il resto mi sa che andiamo nel privato perchè sono cose un po' personali



Avatar utente
Marì
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1916
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:18 pm

Messaggio da Marì »

loffin ha scritto:fatemi capire però!

se io ho un mestruo regolare di 29 giorni, contando dal 24 dovrebbero venirmi 21, meno 14 fa 7 al massimo 6 e oggi è solo il 4, quindi oggi è a rischio se gli spermatozoi vivessero 2 giorni, ma per il resto non dovrei essere a rischio no?
Ecco esatto sei a rischio perchè gli spermi possono vivere fino a cinque giorni..

Grazie Fede. Esauriente come sempre :D

Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

fede-75 ha scritto:il tempo dell'impianto ha uno scarto di uno massimo due giorni, tra un embrione e l'altro, ma lo sviluppo della camera gestazionale non è preciso al secondo nel senso che non c'è una vera tempistica misurata.
per il discorso del muco e dell'ovulazione avvenuta + tardi, tu sei sicura che quello era proprio muco da ovulazione, io ad esempio già oggi comincio ad averlo, ma manca (almeno in teoria vedremo se poi i fatti me lo dimostrano) ancora qualche giorno all'ovulazione, precisamente sei, e non è proprio quello ovulatorio, ma ho anche avuto un rapporto ieri sera e uno stamattina e ho notato che la quantità di muco e anche un po' la consistenza mi varia subito dopo un rapporto, cioè mi sembra + simile a quello che in astinenza ho 2 o 3 giorni prima dell'ovulazione, perciò come vedi il discorso si fa + complicato di quello che sembra all'inizio.

Parlando delle datazioni ecografiche, onestamente a me sembrano un po' una cazzata e vi faccio l'esempio di mia nipote, concepita in provetta per iniezione intracitoplasmatica del pronucleo maschile il 2 ottobre, trasferita in utero il 5 ottobre, (diamogli quell'uno o due giorni per trovare il suo cantuccio e impiantarsi), quindi mai date furono + certe eppure quella cazzona della ginecologa (che non era la stessa che li aveva seguiti per la PMA fatta in svizzera) continuava a proferire che la gravidanza era cominciata 15 giorni dopo dalle misure ecografiche, ora ditemi voi come è possibile? riesco a capire un riaggiustamento in base alle misure ma non è che tutti gli embrioni e poi feti hanno le stesse curve di crescita, ma perchè anche nei casi certi ridatare la gravidanza, che caspita c'è da ridatare? se un bimbo nasce di 4 kili e mezzo c'è stato 10 mesi e mezzo in pancia? e se nasce di 2 kili e mezzo c'è stato solo 7 mesi??? non è che i bambini sono diversi no?

questa ansia matematica dei ginecologi rimane un mistero per me, daniele è stato concepito il 17 marzo 2003 di sera oppure il 18 mattina UNICI E SOTTOLINEO UNICI rapporti in quel ciclo, e in ospedale alla prima eco con minaccia d'aborto in corso insistevano per ridatarmi la gravidanza al 22 marzo MA SECONDO LORO CON CHI AVREI DOVUTO CONCEPIRLO QUESTO FIGLIO E POI SCORDARMI? CON GLI ALIENI? Se ho trombato solo in quell'intervallo di 12 ore ho trombato solo in quelle, ma volete saperlo meglio di me? :soforte: :sticazzi:
Ahhh ma gli spermi vivono fino a 5 giorni dice Marì.. quindi forse avevano ragione loro! :D
E' vero che nelle misure c'è troppa variabilità soggettiva per usarle per datare precisamente ma questo soprattutto alla fine, quando lo sviluppo c'è stato.. gli embrioni negli stadi iniziali saranno tutti più o meno uguali!

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Allora, che gli spermi vivano 5 giorni è un caso, cioè pure noi possiamo morire a 120 anni ma non è la prassi.

io le probabilità le lascioa a quel 20% che ho già messo in conto di fallibilità di questo metodo.

non voglio nemmeno privarmi troppo in termini di sessualità, visto che sarebbe anche auspicabile dal resto della famiglia un'eventuale gravidanza.

in linea di massima, finché perdo altri 5 kg io farei così:

fino al 10/12 pm andrei tranquilla
dal 12 al 17 astinenza
dal 17 al 21 attenzione
dal 21 al 28 tranquilla

credo così di ridurre di almeno un 80% di probabilità di rimanere incinta a 36 anni.

intando mi studio, che quando decido almeno vado mirata, perché farei fatica a farlo tutti i giorni per concepire, non per una questione ideologica, ma per una patata troppo sensibile! ahahhaah

Avatar utente
Marì
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1916
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:18 pm

Messaggio da Marì »

Si si loffin che vivano cinque giorni è un caso raro... ma penso che fino a due/tre giorni ci arrivino tranquillamente...
comunque il tuo discorso non fa una piega :ok:

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

quel ditino alzato che mi fa okkei mi sa che te l'ha suggerito cosetta! ahhaha

Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

No giuro, a me sembra un porgramma troppo penalizzante il tuo!!!
Parlerò con Fausto in privato ah ah ah!

erinmay
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5251
Iscritto il: mer set 25, 2013 5:13 pm

Messaggio da erinmay »

allora pure quella dei 5 giorni è una possibilità (cioè è il limite massimo riscontrato, come poi non mi ricordo nemmeno +, dovrei andare a rispolverare qualche libro) che in ogni caso e varia e molto in base a molteplici fattori:

-numero di spermatozoi emessi con l'eiaculato (non è che tutti vivono 5 giorni, la percentuale di questo super spermi è minima perciò tanto maggiore è il numero degli spermatozoi totali emessi tanto è+ alta sarà questa) che tra l'altro varia (a parità di altre condizioni tipo l'età e lo stato di salute) anche dalla distanza dall'ultima eiaculazione, cioè il farlo tutti i giorni e anche + volte al giorno riduce drasticamente questo numero
- età dell'uomo
-stato di salute dell'uomo
-età della donna
-stato di salute della donna (vale a dire presenza di infezione pregresse manifeste o occulte dei ginitali esterni e interni)
-tipo di secrezioni della donna

e c'è anche chi sostiene tipo di alimentazione della donna e dell'uomo, doe nel primo caso l'alimentazione influirebbe sul PH dell'ambiente vaginale che a sua volta crea condizioni di + o meno vantaggio per la sopravvivenza del gamete maschile

perciò il fatto che a 35-40 anni la percentuale degli spermatozoi a lunga vita sia ancora molto alta nell'eiaculato la vedo come una possibilità con un margine di probabilità non proprio alta

Bloccato