Com'è arrivata Irene

Rispondi
Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Com'? arrivata Irene

Messaggio da Cosetta »

Irene ? nata cortina (47 cm) e cicciotta (3,460 Kg).
La dpp era il 15 luglio, lei ? arrivata il 3.

Fino a met? giugno vado ancora in laboratorio... la cosa non mi pesa perch? non avendo orari precisi posso regolarmi come voglio e se sono stanca vado pi? tardi, oppure torno a casa presto... l'ambiente ? piacevole, ho amici con cui parlare eccetera. Certo ? meglio che stare a casa sola.
A met? giugno per? devo smettere perch? ogni giorno faccio quasi 2 ore di auto e comincia ad essere rischioso... e poi devo ancora preparare molte cose.
Nelle due settimane successive finisco i peparativi (soprattutto l'occorrente per l'ospedale), sto un paio di giorni in panciolle guardando Beautiful e tutta la programmazione anche quella notturna perch? ormai dormo POCO... poi un giorno mi prende la smania di pulire casa. Pulisco addirittura il portone (mai fatto! ) in piedi su una sedia. Mia madre quando lo sa mi prende per matta!
Il giorno dopo, uscendo dal supermercato, sento umido l? sotto... ? pip? (non ho sentito minimamente lo stimolo) o altro? In effetti per essere le acque rotte era molto poco... boh.
Decido che la mattina chiamo in ospedale. In giornata avevo sentito anche qualche doloretto similmestruale.
La mattina trovo il tappo mucoso... chiamo le ostetriche che mi dicono di andare per un controllo... richiamo il marito dal lavoro ed andiamo.
C'? gi? un po' di dilatazione, contrazioni insignificanti (io non sento nulla)... mi dicono che se con queste piccole contrazioni sono gi? cos?, probabilmente in serata comincer? il travaglio ma mi rimandano a casa.
Preparo il pranzo, mi sembra pure di avere fame ma non riesco a buttar gi? nulla... lo trovo significativo!
Andiamo a farci un sonnellino... dopo mezz'ora (alle 15) mi sveglio con un forte dolore... gi? pi? forte di un dolore mestruale. Mi alzo e penso: si inizia Lui lo lascio dormire, anto chiss? quanto vado avanti prima di averle regolari ogni 5 minuti.
Seee... la seconda ? dopo 10, la terza dopo... boh, 6-7 minuti... le successive ogni pochissimo, non riuscivo pi? neanche a cronometrarle, avevo troppo male! Non paga, non convinta (per colpa delle ostetriche che mi avevano riempitola testa con travagli interminabili) penso che probabilmente rallenteranno e mi faccio il famoso bagno caldo, che se sono finte contrazioni dovrebbe rallentarle. PEGGIO!!! Non riuscivo pi? ad uscire e mio marito ancora dormiva.
beh, alla fine ce la faccio, lo chiamo e con relativa calma ci prepariamo per andare in ospedale (prima chiamo... mi hanno fatto venire pure l'ansia di non andare se non sei proprio l? per partorire perch? dai fastidio e fai perdere tempo ... ma concordano che ? ora di andare! ).
In auto i dolori iniziano ad essere anche di schiena e sono orribili... sento come da spingere ma ? ovvio che non ? il momento.
Vado in reparto con le mie gambe ma ? DURA... devo fermarmi spessissimo per i dolori!
Le infermiere quando dico loro che sto per partorire... beh ridacchiano visto che ? il primo figlio e mi dicono di mettermi comoda, ma in realt? quando poi tornano via via a controllare si stupiscono anche loro di quanto proceda tutto velocemente.
Voglio sempre mio marito vicino, voglio la sua mano sulla schiena... mi da sollievo, davvero!
Ogni tanto sentono il battito... tutto ok!
I miei genitori li abbiamo chiamati mentre andavamo in ospedale... ci metteranno circa 4 ore ad arrivare e troveranno la nipotina gi? nata!
Infatti dopo 3 ore dall'arrivo in ospedale (le 17 circa) mi portano in sala parto. Gi? da un po' dovevo urlare per trattenere lo stimolo a spingere... ma anche quando mi danno il via libera non riesco pi?... non capisco, perch? i ero abituata a trattenere e perch? sono spaesata dal modo veloce in cui sta succedendo tutto: non me l'aspettavo!
Una tizia coi capelli neri, tutta tirata (deve essere la pediatra) mi dice che non serve a niente... GRAZIE. Mi dice che il giorno dopo non avr? voce ed avr? mal di gola. Non la mando affanculo solo perch? anche nel dolore sono troppo buona.
Vabb?... mi mettono sul lettino ginecologico e l? in effetti mi trovo meglio a spingere... poi salvezza... arriva il mio ginecologo che inizia il suo turno e mi sta accanto da quel momento. E' bravo e poi lo conosco, quindi la sua presenza mi rassicura. Visto che le mie spinte non sono molto efficaci mi da un aiutino (manovra di... boh, un GENIO! ) e la piccola, di cui gi? da un po' si vedevano i capelli (pare) finalmente esce!
Sento un urlo e poi basta... le danno una ripulitina e me la mettono sulla pancia. Mi da uno sguardo di sbieco, quasi sospettoso... la vacchetta dai capelli neri le dice "Non ci racconti niente?"... forse voleva che piangesse, ma lei niente! Guarda me come per dire "Ah sei tu... adesso vediamo come te la cavi" Io e mio marito restiamo subito impressionati ed affascinati da quallo sguardo apparentemente cos? "maturo" e riflessivo!
E' la cosa che ricordo con pi? lucidit?
Poi la portano via ed io, che gi? non sopportavo pi? che degli sconosciuti me la maneggiassero, mando mio marito a ruota... qualcuno con lei doveva esserci.
Io resto l? ad espellere ed a farmi ricucire... parecchi punti (sembra che non finisca mai...) ma che fortunatamente mi daranno pochissimo fastidio nei giorni successivi!
Intanto arrivano i miei, che la vedono gi? bella lavata e vestita... pare che miamadre non la pi? smettesse di dire "oddio... oddio..." nel corridoio del reparto, appena fuori dal nido!
L'infermiera (od ostetrica, mica l'ho capito) che mi ha seguito tutto il tempo ed ha allungato pure il turno per vedere nascere la creatura) mi accompagna in stanza e mi saluta... io la ringrazio con tanta gratitudine perch? ha saputo starmi vicina veramente bene!
L? trovo gi? Irene nella culla, mio marito ed i miei genitori... vado di corsa verso la culla e me la prendo in braccio... e qui la lacrimuccia scende sulla tastiera!
Mi aiutano ad attaccarla al seno ed ecco la prima di taaante poppate!

Rimane il giallo delle acque: io non so quando mi si sono rotte. Non ho idea, anche mio marito non ricorda nulla del genere. Quella perditina della sera prima hanno detto che era troppo poco per essere... e poi dalla visita del mattino dopo la placenta era intatta, cos? hanno detto.
Resta solo mentre ero nella vasca da bagno a casa...
BOH!



Avatar utente
Marì
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1916
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:18 pm

Messaggio da Marì »

Me lo sono riletta tutto d'un fiato perchè sono emozionata davvero per Damiano...
Irene doveva nascere il 15 luglio ed è nata il 3...
Damiano il 15 settembre e vista la tua velocità con Irene direi che ci siamooo...
Che emozione!!
:wub: :wub: :wub:

Avatar utente
Ambra
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3715
Iscritto il: ven dic 15, 2006 6:03 pm

Messaggio da Ambra »

e tra un po´aggiungeremo una pagina! :bacio:
Che commozione pensare che nello stesso giorno dello stesso anno
affrontavamo la nascita dei due monelli :red:

Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

Già AMbra è vero.. tu con preavvisi già da qualche giorno: ricordo che sembrava dovesse nascere prima appunto e poi mi hai aspettata invece ;)

Rispondi