8-12-2003: nasce Daniele

Rispondi
erinmay
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5251
Iscritto il: mer set 25, 2013 5:13 pm

8-12-2003: nasce Daniele

Messaggio da erinmay »

ormai di anni ne sono passati da pochissimo 3, il racconto, la cronaca della nascita del mio cucciolo non l'ho + riscritto ma copiato paro paro dall'altro forum, ma rileggerlo, per me che sono la sua mamma, protagonista con lui di quella giornata così speciale che ci ha cambiato la vita, è sempre un'emozione

Allora la ddp era per il 10-12-2003, ma avevo già concordato con il gine che il 9 mi avrebbe ricoverato, avremmo aspettato la ddp e poi mi avrebbe indotto il parto (se vi chiedete x' questa scelta....mia cugina ha perso il suo primo figlio di quasi 4 kili, perchè per aspettare la natura hanno lasciato passare troppo tempo, l'ultimo giorno consentito dalla legge prima dell'induzione-lei era ricoverata già da 5 giorni, il bimbo non riceveva + ossigeno x' la placenta era troppo vecchia e così se ne è andato x semplice incuria dei medici e delle ostetriche- mia cugina è quasi impazzita-letteralmente- x 1 anno non ha + avuto il ciclo, finchè mia madre non l'ha presa di peso e portata dal nostro gine che con pazienza e dedizione-nonostante sia una persona di primo acchitto molto scontrosa- l'ha riportata a livelli psicologici e ormonali normali e le ha fatto fare due figlie bellissime-. il gine ha quindi capito le mie paranoie in questo senso e si è subito trovato d'accordo con me nel rispettare i miei desideri-ma poi non c'è stato bisogno di induzione).
il 7 dicembre era sabato e stavo guardando panariello, vado in bagno e...ploff il tappo mucoso se ne va..., torno da Ale e gli dico che dopotutto può essere che Daniele lo conosciamo prima.
andiamo a dormire e poi alle due del mattino la prima contrazione, un dolore ancora acuto ma forte, non proprio ad onda, + simile ad una fitta diciamo, poi dopo 5 minuti un'altra, poi altri 5 minuti e un'altra...subito molto regolari e abbastanza forti... riesco comunque a dormire un po' e si fanno le sei del mattino, mi alzo e mi faccio un lungo bagno caldo...ho cercato anche di andare in bagno ma nisba.
Alle 8 chiamo mia madre e anche mia suocera e partiamo x l'ospedale a Roma, mentre siamo in strada (sono circa 70km) chiamo il doc e gli dico che stiamo arrivando e che sono 6 ore che ho contrazioni regolari ogni 5 minuti e abbastanza lunghe (circa 40 secondi)
arriviamo in ospedale, il gine ancora non c'era, mi visitano: collo appianato, morbido, dilatazione 1 cm ma testolina respingente (e questo purtroppo me lo sentirò dire fino alla fine, Daniele pigrone non voleva incanalarsi), mi danno un letto e mi abbandonano li. Faccio lunghe camminate con Ale x i corridoi (e purtroppo non accorgendomi arrivo anche al reparto di oncologia pediatrica----mio Dio che dolore che ho visto li dentro), salgo e scendo le scale per aiutare la dilatazione, mi metto in posizione accovacciata x aiutare la distensione perineale , ma alle 13:30 la visita è impietosa: sempre 2 cm di dilatazione, sempre la testolina respingente. I dolori sono sempre + forti, non riesco a riposarmi, adesso sono + lunghi e + ravvicinati ogni 2 o 3 minuti, il pomeriggio passa con Ale che mi fa tutti i massaggi imparati al corso pre-parto, intanto nella mia stanza portano una ragazza che ha appena partorito (è il secondo parto, tra prima contrazione e parto in tutto 5 ore, al primo parto ce ne ha messe 27), e tutto il suo enturage di gente felice e ridente e io muoio x i dolori, xciò mi alzo e torno a camminare nel corridoio. Alle 19:30 il mio gine mi visita e mi dice che siamo ancora in alto mare :soforte: , lui sta andando via ma rimane in collegamento telefonico. Alle 20 mi riattaccano il monitoraggio, il battito di daniele è quello di un torello non soffre x nulla delle contrazioni lui-io intanto mi stavo spaccando. Mi rivisitano sempre con il monitoraggio attaccato e siamo solo a 2 cm e la testa è sempre alta. Sono stanca, demoralizzata, soffro, ho contrazioni con picchi altissimi (ormai sono una ogni minuo e mezzo), comincio a perdere il controllo..., telefonano al gine che consiglia, se io sono d'accordo, amnioressi, ossitocina e peridurale in questo ordine. SI SI SIIIIII VI PREGO SI. Le ostetriche procedono, una mi depila un'altra mi rompe le membrane, e la terza mi attacca la flebo di ossitocina ...DELIRIO i dolori sono SPAVENTOSi, non riesco + a controllarmi, mi tremano le gambe, urlo e grido di farmi morire purchè tutto finisca, mi si collassa la vena dove c'era la flebo, perciò devono farmi un altro buco stavolta sul polso e si va avanti sempre con l'ossitocina e quell'odioso monitoraggio che mi tiene incatenata e distesa a letto (sono convinta che se avessi potuto muovermi avrei gestito meglio il dolore). Sono quasi le 9 e mezza, altra visita. Dilatazione 4 cm, bene, arriva l'anestesista coreano che mi fa sta benedetta peridurale (spero io), infatti mi fa mettere seduta mi ordina di non muovermi e inserisce il catetere, poi chiede all'ostetrica se il bimbo è incanalato ma quella gli dice di no. jhfgrygrtfrpf-parolaccia in coreano credo :frusta: , escono fuori, discutono poi torna dentro e mi dice che non può darmi l'anestetico finchè Daniele non impegna la testa ( e non me lo darà + :frusta: ). Li ho definitivamente perso il controllo di me....sono passata dalla furia alla disperazione + assoluta, alle ortiche il controllo e la respirazione, ero stanca ero dolorante non ce la facevo +. L'ostetrica mossa a pietà decide di non abbandonarmi + in quella stanzetta sola con Ale che cercava di non perdere il controllo pure lui, ma era impotente e distrutto. Ad ogni contrazione l'ostetrica mi aiutava un po' nella dilatazione, come Dio volle siamo arrivati alle 23:45 a dilatazione completa, l'ostetrica mi dice quando arriva la contrazione e senti la spinta spingi. Spinta???? What's spinta????? Non ne ho mai sentita una, ero a dilatazione completa e la testa di Daniele non era ancora incanalata. Dovevo fare tutto da sola, lui non avrebbe collaborato, ad ogni contrazione davo 2 o 3 spinte (se spingevo il dolore non lo sentivo+) e lo sentivo scendere ma poi subito risaliva che sembrava voler uscire dalla bocca. Ancora spinte spinte spinte con l'osterica che ogni volta premeva un po' sulla pancia, finchè alla fine ecco che si vedono i capelli, bene andiamo in sala parto..potevo scegliere fra lettino e.... lettino, scelgo il lettino :sticazzi: , non ne posso +, mi dicono che se sono brava con due spinte ci siamo, non vedo l'ora che tutto finisca, non ce la faccio ad aspettare 2 contrazioni, ne arriva una e spingo con tutta forza della disperazione che mi è rimasta e....eccolo li' Daniele, l'ho sparato fuori tutto d'un colpo, l'ostetrica l'ha preso al volo e si è presa addosso tutta la sua prima pipì :cisssss: . Piange come un forsennato, non aveva nessuna voglia di uscire, me lo mettono sulla pancia e subito smette di piangere e mi guarda.
Era li' era mio FIGLIO, MIO, l'esserino che avevo tanto sognato, l'esserino che avevo protetto per tutti quei mesi passati a letto immobile (quando tutti mi dicevano che c'erano poche speranze di arrivare alla fine), l'esserino che a solo 8 settimane si è aggrappato così forte a me da rimanere penzoloni con solo un piccolo angolo di placenta. Era lì, e potevo annegare nei suoi occhi come lui nei miei, e in quel momento non ho visto solo un neonato, nei suoi occhi ho visto un uomo l'uomo che sarà da grande, è una sensazione strana ma io so come sarà daniele da grande, so come sarà il suo sguardo, il suo naso, il suo viso).

erano le 00:32 del 8-dicembre festa dell'Immacolata, quella Madonnina che avevo tanto pregato sgranando il rosario nelle lunghe ore di immobilità a letto, in lei Madre avevo trovato un conforto x questo figlio che il destino voleva portarmi via, l'ho pregata tanto di darmi questa possibilità e l'ho avuta, per questo non credo che sia un caso che Daniele sia nato proprio il giorno dell'Immacolata e il nome completo di daniele al battesimo è Daniele Maria.

quello che è successo dopo è una fase dolorosa e traumatica che chi ha letto il mio profilo un po' conosce, la mia placenta aveva una malformazione detta Acretismo, ha sempre funzionato bene nel nutrire daniele, ma si era, letteralmente saldata al mio utero. Ho avuto un secondamento manuale con il bisturi elettrico, è partita una grave emorragia e stavano x asportarmi l'utero pur di salvarmi....ma era l'8 dicembre e i miracoli x me non erano finiti. Sto benissimo ora e il mio utero è a posto, ho avuto un post parto un po' complicato con trasfusiioni, antibiotici in dosi da cavallo e altro ancora, ma sono qui e con me c'è Daniele e non potrei chiedere di +.
baci fede



Avatar utente
MatifraSo
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 10471
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:59 pm

Messaggio da MatifraSo »

E ben arrivato anche a Daniele, cucciolino aggrappato alla sua mamma...

P.S.... Quando mi hanno messo il monitoraggio per Sofia ho avuto la bellissima sorpresa di scoprire...che era senza filiiiiii!!!!! Ho potuto muovermi liberamente per la camera e nello stesso momento tenere sotto controllo contrazioni e battito!!thank

erinmay
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5251
Iscritto il: mer set 25, 2013 5:13 pm

Messaggio da erinmay »

eccoci 4 anni e pare un giorno
un giorno di 4 anni fa,
era il giorno (intero 22 ore in totale) del mio travaglio

Luvetta

Messaggio da Luvetta »

sniff....

:bacio:

Rispondi