Mi ha dato una sberla

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

sorrido sul paragone con l'educazione canina, perch? a volte io e mio marito discutiamo animatamente su questo punto.
Lui ? un acceso sostenitore della teoria dei Bimbi Animaletti, io della teoria Principi della Luce (chiedete a loffin o a Marcello Bernardi se non l'avete presente ahaha!).
Alla fine, il risultato ? che nella pratica cerco sempre di tendere alla teoria dei Principi della Luce, ma solo perch? sono molto paziente, e quando la pazienza la perdo (vedi appunto il caso di questo post) passo all'altra teoria, che ahim? per il Principe funziona meglio... :lol:



Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

giuli ha scritto:haaa vi dico una cosa?
non bisogna troppo mettersi all'altezza del bimbo
cio? il piangere vi fa mettere non + al posto "di comando" ma alla stregua del figlio, infatti la prendono come un : io sono + forte di te! e continuano ....
Ma io non sto al posto di comando nel rapporto tra me e mio figlio in termini di rispetto della persona, non ? perch? a me che sono pi? forte, pi? grande, pi? prepotente, non faccia male, non mi venga da piangere o non soffra.

In termini di rispetto siamo assolutamente alla stessa stregua, ? un mio obiettivo educativo questo, tant'? che mio figlio non continua, ci rimane malissimo, non mi sifda, ha capito che se una persona soffre va consolata, ha capito che ci sono cose che non si fanno e ci rimane male.
Non dico che poi non le faccia pi?, ma ha in s?, ed ? questo che a me interessa, la mortificazione per quel che ha fatto, sente la colpa per un gesto sbagliato, e non la paura perch? arriva la mannaia del comandante mamma.

Io non voglio che mi picchi, non perch? teme che io gli faccia altrettanto, ma perch? picchiare non E' MAI bello.

E se a due anni, era "istintivo" picchiare e ribellarsi, oggi a tre, con l'inserimento in comunit?, va assolutamente "fatto sentire in colpa" quando lo fa, e non ? lecito lasciargli intendere che il pi? forte pu? picchiare il pi? piccolo perch? questa ? la legge della giungla, che gi? in ambito scolastico succede eccome.

Emir picchia lui e quindi lui si sente autorizzato a picchiare giulia.

E' una spirale che per me va bloccata con la non violenza, col far vedere quanto si soffre per un gesto del genere.

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

giuli ha scritto:
Scilla ha scritto:
giuli ha scritto:haaa vi dico una cosa?
non bisogna troppo mettersi all'altezza del bimbo
cio? il piangere vi fa mettere non + al posto "di comando" ma alla stregua del figlio, infatti la prendono come un : io sono + forte di te! e continuano ....
? esattamkente quello che accade con daniele
inoltre per lui ? anche divertente vedermi cos? e continua perci? ho smesso di farlo!
gi?!
se vi dico da chi ho imparato mi prendere per pazza :eek:
ma ? la stessa identica cosa....

ve lo dico?????


come si fa ad educare un cane?

devi far capire chi comanda
non per questo gli vuoi meno bene no?
ma se non fai cos? il cane non ti ubbidir? MAI!

bhe! i bimbi devono essere un po' instradati....
hahaha allo stato brado sono piccoli animaletti no? :cisssss:
udio io mi sento male! hahahahahhha

Avatar utente
giuliana
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 2255
Iscritto il: sab dic 16, 2006 2:05 pm

Messaggio da giuliana »

loffin ha scritto:
giuli ha scritto:haaa vi dico una cosa?
non bisogna troppo mettersi all'altezza del bimbo
cio? il piangere vi fa mettere non + al posto "di comando" ma alla stregua del figlio, infatti la prendono come un : io sono + forte di te! e continuano ....
Ma io non sto al posto di comando nel rapporto tra me e mio figlio in termini di rispetto della persona, non ? perch? a me che sono pi? forte, pi? grande, pi? prepotente, non faccia male, non mi venga da piangere o non soffra.

In termini di rispetto siamo assolutamente alla stessa stregua, ? un mio obiettivo educativo questo, tant'? che mio figlio non continua, ci rimane malissimo, non mi sifda, ha capito che se una persona soffre va consolata, ha capito che ci sono cose che non si fanno e ci rimane male.
Non dico che poi non le faccia pi?, ma ha in s?, ed ? questo che a me interessa, la mortificazione per quel che ha fatto, sente la colpa per un gesto sbagliato, e non la paura perch? arriva la mannaia del comandante mamma.

Io non voglio che mi picchi, non perch? teme che io gli faccia altrettanto, ma perch? picchiare non E' MAI bello.

E se a due anni, era "istintivo" picchiare e ribellarsi, oggi a tre, con l'inserimento in comunit?, va assolutamente "fatto sentire in colpa" quando lo fa, e non ? lecito lasciargli intendere che il pi? forte pu? picchiare il pi? piccolo perch? questa ? la legge della giungla, che gi? in ambito scolastico succede eccome.

Emir picchia lui e quindi lui si sente autorizzato a picchiare giulia.

E' una spirale che per me va bloccata con la non violenza, col far vedere quanto si soffre per un gesto del genere.
certo sono assolutamente d'accordo con te Paola
in tutte le tue parole....

ma per arrivare a questo benedetto RISPETTO bisogna far capire al bimbo che cos'? il rispetto e per farlo noi dobbiamo rispettare prima Lui e di conseguenza Lui rispetter? noi, ma non per tutti ? uguale, ci sono bimbi che ascoltano imparano e mettono in pratica, come Lapo o come Ale o come tanti altri, e ci sono bimbi che ascoltano e fanno sempre e comunque cio' che vogliono in ogni occasione

forse non siamo brave noi mamme a capirli?

forse per ogni bimbo bisognerebbe trasformarsi in mamma DOC ?
ma ogni figlio e diverso dall'altro .... e non ? detto che il fratellino di Lapo sar? come Lui, magari sar? + vivace e meno attento nell'ascoltarti e nel rispettarti, allora anche tu ti trasformerai in mamma diversa ....

perch? non si riesce ad educare un bimbo troppo vivace se la mamma ? senza polso?... mentre i bimbi tranquilli con mamme senza polso vanno bene? ...

perch? non hanno ancora capito cos'? il rispetto ... allora bisogna assere un pochino + severi... UN POCHINO DICO! eh?
un pochino + intransigenti su alcuni aspetti ecco!

Poi, ogniuno di noi forse ha fatto un po' come si sentiva di fare....
io non sono "nata mamma" e non leggo libri e teorie del cazzo sulle mamme e come diventarlo, a mio parere lo siamo "d'istinto" e non ? un libro o meno che ci fa diventare migliori o diverse, se non per 1 giorno da quando hai finito di leggerlo. :filufilu:

Fatto sta che ? bello vedere i bimbi attivi e che ti sfidano
ma senza esagerare ... se no la convivenza diventa impossibile...

erinmay
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5251
Iscritto il: mer set 25, 2013 5:13 pm

Messaggio da erinmay »

Anna ha scritto:sinceramente....non sar? coerente....
ma mi pare che Lorenzo abbia capito perfettamente che lui rischia di prendersele se esagera, ma che non pu? permettersi di darcele lui.....

idem daniele
inoltre nelle 2 sole volte che ha provato a darmi uno schiaffo (una volta sola gli ? riuscito, la prima) per pura rabbia, l'ho allontanato immediatamente sgridandolo e facendolo rimanere una merda (con dani per? ? facile perch? ? si' impunito ma molto permaloso e sensibile) dicendogli che non volevo avere + niente a che fare con lui finch? non mi avesse chiesto scusa e promesso (non ci credevo che avrebbe capito la faccenda della promessa ma evidentemente comincia ad avere il senso del tempo) di non farlo +.
La seconda volta che ci ha provato l'ho lasciato pure mezzo svestito non mi sono presa cura di lui per una mezz'ora buona (un pelo sul cuore spaventoso), lasciandolo in camera sua (libero di andare e venire per?) ignorandolo completamente, finch? era proprio disperato.
ha funzionato, sono mesi che non prova + manco a fare il gesto.
ha preso il raffreddore dopo ma ne valeva la pena

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Io parto dal presupposto e sono arrivata alla conclusione che indipendentemente dai bambini le botte non servono mai e spero di non dovermi ricredere mai.

Per me, dico per me, usare la violenza o intimorire ? un fallimento educativo, e non c'entra mamma doc o mamma non doc, non c'entrano i libri o meno, o le teorie di questo o quell'altro psicologo, c'entra il rispetto che io voglio avere per mio figlio e quello che lui pretende da me, perch? mi auguro, che quando sar? grande, non pensi sia corretto restituirmele, visto che a quell'epoca, magari sar? io a fargli girare le palle e lui pi? forte di me.

Nessuna nasce mamma, invece tutti nasciamo figli, e penso ad un bambino a cio viene insegnato che picchiare NON ? cosa buona e giusta, a meno che lo faccia la MAMMA, che pu? perch??????
? pi? grande?
? pi? forte?
? il capo?
? lei che comanda?

E non credo, che nemmeno gli animali, vadano cresciuti come automi, bench? non abbiano il raziocinio umano.

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

fede-75 ha scritto:
Anna ha scritto:sinceramente....non sar? coerente....
ma mi pare che Lorenzo abbia capito perfettamente che lui rischia di prendersele se esagera, ma che non pu? permettersi di darcele lui.....

idem daniele
inoltre nelle 2 sole volte che ha provato a darmi uno schiaffo (una volta sola gli ? riuscito, la prima) per pura rabbia, l'ho allontanato immediatamente sgridandolo e facendolo rimanere una merda (con dani per? ? facile perch? ? si' impunito ma molto permaloso e sensibile) dicendogli che non volevo avere + niente a che fare con lui finch? non mi avesse chiesto scusa e promesso (non ci credevo che avrebbe capito la faccenda della promessa ma evidentemente comincia ad avere il senso del tempo) di non farlo +.
La seconda volta che ci ha provato l'ho lasciato pure mezzo svestito non mi sono presa cura di lui per una mezz'ora buona (un pelo sul cuore spaventoso), lasciandolo in camera sua (libero di andare e venire per?) ignorandolo completamente, finch? era proprio disperato.
ha funzionato, sono mesi che non prova + manco a fare il gesto.
ha preso il raffreddore dopo ma ne valeva la pena
ecco, secondo me non serve arrivare alle mani, basta fargli capire quanto sia offensivo il gesto che hano fatto, e permalosi o meno, questo secondo me lo devono capire.

Silvietta
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3806
Iscritto il: ven dic 15, 2006 6:51 pm
Contatta:

Messaggio da Silvietta »

Io non voglio che mi picchi, non perch? teme che io gli faccia altrettanto, ma perch? picchiare non E' MAI bello.

E se a due anni, era "istintivo" picchiare e ribellarsi, oggi a tre, con l'inserimento in comunit?, va assolutamente "fatto sentire in colpa" .

Tanto poi la zia gli d? il ghiacciolo! :eek:


Io sono debole forse, preferisco una patacca e poi basta al farlo sentire in colpa.
Non ci riesco a farlo sentire in colpa mi vien da pianegere...ahahha!

Bloccato