Alice, la dislessia, la disortografia.

Incontriamoci qui per parlare di tutto
antoD08
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 463
Iscritto il: mer nov 09, 2011 10:35 am

Re: Alice, la dislessia, la disortografia.

Messaggio da antoD08 »

ti leggo solo ora...

non è facile per noi mamme e nemmeno per i nostri bimbi, noto che maggiore è la difficoltà quando il problema non è così grave ma comunque c'è

ps scusa la domanda idiota ma siamo nella sezione la piazzetta?


Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: Alice, la dislessia, la disortografia.

Messaggio da Trilli »

antoD08 ha scritto:ti leggo solo ora...

non è facile per noi mamme e nemmeno per i nostri bimbi, noto che maggiore è la difficoltà quando il problema non è così grave ma comunque c'è

ps scusa la domanda idiota ma siamo nella sezione la piazzetta?
Sì... Non mi andava di tagliar fuori nessuno dalla discussione e comunque non ho nulla da nascondere! Immagine
Avatar utente
Patty73
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1046
Iscritto il: sab gen 17, 2009 6:03 pm

Re: Alice, la dislessia, la disortografia.

Messaggio da Patty73 »

Trilli fossi in te metterei insieme le tue conoscenze e quelle di altre insegnanti, che non essendo coinvolte sono più obiettive in questo momento. Io, ma non ne capisco nulla, non vedo grossi problemi, Alice è sempre stata una bambina sveglia e intelligente che sa colmare benissimo le piccole lacune, però se ci sono delle cose da correggere meglio farlo subito no?
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: Alice, la dislessia, la disortografia.

Messaggio da Trilli »

Patty73 ha scritto:Trilli fossi in te metterei insieme le tue conoscenze e quelle di altre insegnanti, che non essendo coinvolte sono più obiettive in questo momento. Io, ma non ne capisco nulla, non vedo grossi problemi, Alice è sempre stata una bambina sveglia e intelligente che sa colmare benissimo le piccole lacune, però se ci sono delle cose da correggere meglio farlo subito no?
Infatti è per questo motivo che sono andata a parlare con la maestra. Fosse per me, me ne infischierei allegramente della valutazione di italiano che non è 10 ma 9 per via della disortografia. Solo che ho visto Alice avvilita e in lacrime. E ho notato con che timore si avvicina alla lettura ad alta voce.
Putroppo non sono specializzata sulla didattica per dsa alla scuola primaria, perciò sono necessarie dritte provenienti da persone più esperte.
Avatar utente
Lucia76
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4736
Iscritto il: mar nov 09, 2010 2:33 pm

Re: R: Alice, la dislessia, la disortografia.

Messaggio da Lucia76 »

Immagino la sua frustrazione e condivido il discorso di non minare la sua autostima, ma anzi rinforzarla sempre di più puntando sui suoi punti di forza (comprese le strategie che mette in atto da sola per compensare le difficoltà).
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: Alice, la dislessia, la disortografia.

Messaggio da Trilli »

Oggi pomeriggio ho colloquio con le maestre.
Nel frattempo ho parlato col capo, che ha una figlia di 9 anni con situazione simile a quella di Alice.
Mi ha suggerito strumenti per compensare (un software per le tabelline, un corso per le strategie di compensazione) e ha confermato la mi opinione sull'opportunità di non procedere con certificazione.
e' un equilibrio difficile fra il non danneggiarle con valutazioni frustranti su ortografia, lettura, tabelline e il non farsi sgamare da loro a dare valutazioni più alte del dovuto.
Vi aggiorno dopo il colloquio.
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: Alice, la dislessia, la disortografia.

Messaggio da Trilli »

Colloquio fatto.
Molto positive e disponibili. Del resto è difficile non esserlo con Alice, sempre allegra, disponibile, curiosa, preparata. Le valutazioni sono ottime (tranne qualche caduta sulle tabelline e sull'ortografia italiana e inglese).
Ho capito che c'è stato un intervento "dall'alto" perché mi hanno detto di usare tranquillamente l'audiolibro per lo studio.
Dicono che una certificazione sarà utile se vedessimo che Alice è affaticata o non riesce a compensare.
Tutti d'accordo.
Però.
Sotto sotto continuano a pensare che se Alice commette questi errori è perché "è distratta". Io questa cosa l'ho contestata, perché è evidente che sono pochi i bambini di 8 anni capaci di mantenere sempre alta la concentrazione, eppure non tutti commettono questa tipologia di errori. È un retaggio difficile da sradicare: chi sbaglia o è stupido, o è svogliato (e Alice chiaramente non lo è) altrimenti è distratto. Anni e anni di corsi sui disturbi specifici dell'apprendimento non sono valsi a far passare del tutto una visione diversa delle cose. Forse perché si abusa di queste certificazioni, sia da parte delle ASL (che le danno al posto della 104) sia da parte delle famiglie.
Intanto staremo a osservare.
Avatar utente
Pol&son
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 4583
Iscritto il: mer ago 21, 2013 4:02 pm

Re: Alice, la dislessia, la disortografia.

Messaggio da Pol&son »

Trilli ha scritto:Colloquio fatto.
Molto positive e disponibili. Del resto è difficile non esserlo con Alice, sempre allegra, disponibile, curiosa, preparata. Le valutazioni sono ottime (tranne qualche caduta sulle tabelline e sull'ortografia italiana e inglese).
Ho capito che c'è stato un intervento "dall'alto" perché mi hanno detto di usare tranquillamente l'audiolibro per lo studio.
Dicono che una certificazione sarà utile se vedessimo che Alice è affaticata o non riesce a compensare.
Tutti d'accordo.
Però.
Sotto sotto continuano a pensare che se Alice commette questi errori è perché "è distratta". Io questa cosa l'ho contestata, perché è evidente che sono pochi i bambini di 8 anni capaci di mantenere sempre alta la concentrazione, eppure non tutti commettono questa tipologia di errori. È un retaggio difficile da sradicare: chi sbaglia o è stupido, o è svogliato (e Alice chiaramente non lo è) altrimenti è distratto. Anni e anni di corsi sui disturbi specifici dell'apprendimento non sono valsi a far passare del tutto una visione diversa delle cose. Forse perché si abusa di queste certificazioni, sia da parte delle ASL (che le danno al posto della 104) sia da parte delle famiglie.
Intanto staremo a osservare.
Come ti capisco Trilli
Anche Manuel, nonostante sia palese la sua difficoltà in fondo per quella di matematica è perché non ne ha voglia
Però bene per i supporti, e sicuramente bene per la positività di tua figlia!!
Rispondi