la responsabilità degli altri

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
Seem83
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3499
Iscritto il: mar gen 24, 2012 11:23 am
Località: Torino

Re: la responsabilità degli altri

Messaggio da Seem83 »

Scilla ha scritto:ieri riflettevo sul fatto che i genitori che hanno solitamente queste reazioni di difesa estrema dei figli fino alla negazione della verità sono solitamente i genitori meno "amorevoli" passatemi il termine
mi spiego: io rispetto a molte mie amiche sono l'unica a sostenere certe idee e metodi educativi (allattamento prolungato, co-sleeping, no sculaccioni e molto dialogo, spiegazioni ecc...)
per esempio, per quasi tutti la sberla è sdoganata...per me no
mi sembrano tutti genitori più rigidi di come lo siamo io e gabri
eppure quando succedono i fatti che vi ho raccontato sono i primi a difendere i figli e a tenere un atteggiamento di chiusura
Ohibò, io invece ho la percezione contraria, per quelle che sono le mie cerchie di conoscenza.


Avatar utente
Lory P
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2599
Iscritto il: dom mag 25, 2014 2:56 pm

la responsabilità degli altri

Messaggio da Lory P »

Io vivo in una grande città ,ma nella zona dove abito ci si conosce un po' tutti, secondo me hai fatto bene Scilla ..però ci sono anche casi( non è il tuo)che la gente ingigantisce e storpia ciò che vede ..per cui ci vuole tatto e sopratutto delicatezza nel riferire le cose .. Parlo per esperienza personale di amici e conoscenti che ho visto trasformare una pacca sulla spalla tra compagni in Una rissa ... Sottolineo che Nn mi sto riferendo a te ,ma dal tuo post mi sono venuti in mente piccoli episodi di qualche anno fa


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
lory76
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1329
Iscritto il: mer ott 15, 2008 2:47 pm

Re: RE: Re: la responsabilità degli altri

Messaggio da lory76 »

Trilli ha scritto:
Scilla ha scritto:ieri riflettevo sul fatto che i genitori che hanno solitamente queste reazioni di difesa estrema dei figli fino alla negazione della verità sono solitamente i genitori meno "amorevoli" passatemi il termine
mi spiego: io rispetto a molte mie amiche sono l'unica a sostenere certe idee e metodi educativi (allattamento prolungato, co-sleeping, no sculaccioni e molto dialogo, spiegazioni ecc...)
per esempio, per quasi tutti la sberla è sdoganata...per me no
mi sembrano tutti genitori più rigidi di come lo siamo io e gabri
eppure quando succedono i fatti che vi ho raccontato sono i primi a difendere i figli e a tenere un atteggiamento di chiusura
Io penso ci sia anche un'altra ragione.
Chi ha genitori molto rigidi, che insegnano l'educazione a suon di sberloni e non sono disponibili al dialogo, di solito tende a rispettare le regole a casa (per paura delle ritorsioni) e a combinarne di tutti i colori fuori casa. I genitori hanno quindi sotto gli occhi figli molto diversi da quelli che vedono gli altri.
I figli di genitori dialoganti spesso sono polemici in casa (vogliono capire il perché delle regole o delle limitazioni) ma fuori si comportano mediamente meglio, avendo interiorizzato le regole come necessarie al vivere civile.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Quoto il pensiero di trilli.
Avatar utente
Ilaria
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 919
Iscritto il: lun gen 20, 2014 1:29 pm

Re: la responsabilità degli altri

Messaggio da Ilaria »

Scilla ha scritto:
Ilaria ha scritto:
Scilla ha scritto:ieri riflettevo sul fatto che i genitori che hanno solitamente queste reazioni di difesa estrema dei figli fino alla negazione della verità sono solitamente i genitori meno "amorevoli" passatemi il termine
mi spiego: io rispetto a molte mie amiche sono l'unica a sostenere certe idee e metodi educativi (allattamento prolungato, co-sleeping, no sculaccioni e molto dialogo, spiegazioni ecc...)
per esempio, per quasi tutti la sberla è sdoganata...per me no
mi sembrano tutti genitori più rigidi di come lo siamo io e gabri
eppure quando succedono i fatti che vi ho raccontato sono i primi a difendere i figli e a tenere un atteggiamento di chiusura
Scila, io non ho allattato e mai dormito con mio figlio ma MAI ho dato sberle a mio figlio, sono certamente abbastanza rigida ma certe cose le vorrei proprio sapere.
il senso non era "chi non allatta o coslippa picchia i bambini"
il senso era che solitamente, per quella che è la mia esperienza, reagisce con più vigore in difesa dei figli chi come genitore è più rigido
sì, scusa sono stata troppo ermetica intendevo che non sono certo molto permissiva ma piuttosto rigida nell'educazione.
Avatar utente
Ilaria
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 919
Iscritto il: lun gen 20, 2014 1:29 pm

Re: RE: Re: la responsabilità degli altri

Messaggio da Ilaria »

Trilli ha scritto:
Scilla ha scritto:ieri riflettevo sul fatto che i genitori che hanno solitamente queste reazioni di difesa estrema dei figli fino alla negazione della verità sono solitamente i genitori meno "amorevoli" passatemi il termine
mi spiego: io rispetto a molte mie amiche sono l'unica a sostenere certe idee e metodi educativi (allattamento prolungato, co-sleeping, no sculaccioni e molto dialogo, spiegazioni ecc...)
per esempio, per quasi tutti la sberla è sdoganata...per me no
mi sembrano tutti genitori più rigidi di come lo siamo io e gabri
eppure quando succedono i fatti che vi ho raccontato sono i primi a difendere i figli e a tenere un atteggiamento di chiusura
Io penso ci sia anche un'altra ragione.
Chi ha genitori molto rigidi, che insegnano l'educazione a suon di sberloni e non sono disponibili al dialogo, di solito tende a rispettare le regole a casa (per paura delle ritorsioni) e a combinarne di tutti i colori fuori casa. I genitori hanno quindi sotto gli occhi figli molto diversi da quelli che vedono gli altri.
I figli di genitori dialoganti spesso sono polemici in casa (vogliono capire il perché delle regole o delle limitazioni) ma fuori si comportano mediamente meglio, avendo interiorizzato le regole come necessarie al vivere civile.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
condivido. Il dialogo non deve mai mancare.
Avatar utente
Lucia76
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4736
Iscritto il: mar nov 09, 2010 2:33 pm

Re: R: la responsabilità degli altri

Messaggio da Lucia76 »

Condivido in pieno quello che ha scritto trilli.
Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Re: la responsabilità degli altri

Messaggio da Scilla »

sono d'accordo anche io con trilli
e anche sollevata dalle sue parole visto che ho un figlio molto molto polemico :G
Avatar utente
Pol&son
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 4583
Iscritto il: mer ago 21, 2013 4:02 pm

Re: la responsabilità degli altri

Messaggio da Pol&son »

Trilli ha scritto:
Scilla ha scritto:ieri riflettevo sul fatto che i genitori che hanno solitamente queste reazioni di difesa estrema dei figli fino alla negazione della verità sono solitamente i genitori meno "amorevoli" passatemi il termine
mi spiego: io rispetto a molte mie amiche sono l'unica a sostenere certe idee e metodi educativi (allattamento prolungato, co-sleeping, no sculaccioni e molto dialogo, spiegazioni ecc...)
per esempio, per quasi tutti la sberla è sdoganata...per me no
mi sembrano tutti genitori più rigidi di come lo siamo io e gabri
eppure quando succedono i fatti che vi ho raccontato sono i primi a difendere i figli e a tenere un atteggiamento di chiusura
Io penso ci sia anche un'altra ragione.
Chi ha genitori molto rigidi, che insegnano l'educazione a suon di sberloni e non sono disponibili al dialogo, di solito tende a rispettare le regole a casa (per paura delle ritorsioni) e a combinarne di tutti i colori fuori casa. I genitori hanno quindi sotto gli occhi figli molto diversi da quelli che vedono gli altri.
I figli di genitori dialoganti spesso sono polemici in casa (vogliono capire il perché delle regole o delle limitazioni) ma fuori si comportano mediamente meglio, avendo interiorizzato le regole come necessarie al vivere civile.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Abbraccio questa motivazione
Unitamente a quella che sono genitori che non mettendosi in discussione non possono ammettere l'errore
Che poi errore... I figli sono persone da accompagnare e non animali da educare
E comw tali sbagliano
È "accogliere" l'errore che non è da tutti
Rispondi