Morto o moribondo?

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Avatar utente
Vavi
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3861
Iscritto il: ven dic 15, 2006 7:00 pm

Re: Morto o moribondo?

Messaggio da Vavi »

Ma tu sbattitene, no? :G


Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Re: Morto o moribondo?

Messaggio da Scilla »

scusa weina ma fatico a comprendere
lo stesso problema c'era prima del grande esodo
adesso quelle persone se ne sono andate
ma il problema persiste?

non puoi indirettamente accusare gli altri (passami il termine) per il fatto che ti limiti nell'esprimerti
se prima lo capivo e approvavo perchè si era creata una situazione assurda, adesso proprio no
se non esprimi la tua opinione ORA, anche se siamo quattro gatte, non puoi sapere come sarà la reazione
che discussione, anche utile potrebbe venirne fuori
Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Re: Morto o moribondo?

Messaggio da Scilla »

Vavi ha scritto:Ma tu sbattitene, no? :G
ecco appunto, anche questo
anche perchè mi chiedo: se ti limiti nella vita virtuale, ma in quella reale che fai? ti chiudi in casa?
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: Morto o moribondo?

Messaggio da Trilli »

Weinà ha scritto:È proprio così: è diventato il regno del politically correct e a me esattamente per questo viene l'ansia ogni volta che vorrei esprimere un'opinione perché so che molte sono ipersensibili, allora preferisco tacere.
Ma è un problema mio, me ne rendo conto. Vi ringrazio tanto per l'interessamento!


Sent from my iPhone using Tapatalk
Beh se politically correct significa non mettere alla gogna una mamma che non ce la fa più ad allattare, o che usa il passeggino al posto della fascia, o che mette il bimbo nella sua cameretta, io ne sono lieta.
Per assurdo, a me pare che su certe cose fosse ancor più restrittivo prima.
Ricordi quante volte delle utenti sono state cazziate perché avevano un "atteggiamento giudicante"? Non si poteva assolutamente dire che, ad esempio, due genitori che portano un bimbo sul passeggino in discoteca erano da censurare. Non si poteva dire che una che si lamenta tutto il tempo per le sue scarse finanze e poi vuole comprarsi un paio di scarpe da 500€ è scriteriata. O che avere alunni con disabilità comporta un aumento di lavoro da preparare. Io stessa sono stata trattata malissimo, perché "non si può giudicare".
Quello, per me, era un politically correct intollerabile.
Di fatto qualche discussione, vedi quella sui compiti, c'è stata. Ilaria e io ce le siamo cantate, eppure siamo ancora qui [WHITE SMILING FACE]

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Re: Morto o moribondo?

Messaggio da Lella »

Weinà ha scritto:È proprio così: è diventato il regno del politically correct e a me esattamente per questo viene l'ansia ogni volta che vorrei esprimere un'opinione perché so che molte sono ipersensibili, allora preferisco tacere.
Ma è un problema mio, me ne rendo conto. Vi ringrazio tanto per l'interessamento!


Sent from my iPhone using Tapatalk
l'ansia da prestazione dell'essere politically correct! :D
praticamente è una paura simile a quella che in tante avevano prima a dover esprimere un'opinione fuori dal coro per non essere attaccate...
su su dai se si toglie la discussione è ovvio che il forum è destinato a morire... per tutto il resto c'è FB, WA ecc.
Avatar utente
Vavi
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3861
Iscritto il: ven dic 15, 2006 7:00 pm

Re: Morto o moribondo?

Messaggio da Vavi »

ok c'e' molta confusione.
Proviamo a partire da un altro punto di vista.

Per discutere in maniera costruttiva occorre prima di tutto ... discutere :G , se si evita l'argomento c'e' il nulla. Secondo, ci vuole intelligenza e educazione. Terzo, ci vuole fiducia nell'intelligenza altrui quindi rispetto della sua persona e delle sue intenzioni. Quarto, restare nell'ambito della discussione e se si esce e si va a colpire la persona farlo responsabilmente.

Percio' Valeria fidati della nostra intelligenza e capacita' di discussione, e buttati.
Avatar utente
kri
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 1292
Iscritto il: ven gen 01, 2010 1:00 am

Re: Morto o moribondo?

Messaggio da kri »

Io sono in vacanza e non riesco ad intervenire come vorrei, scusate.
Solo una cosa, sì manca la discussione, a me manca.
Avatar utente
Babina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4102
Iscritto il: gio feb 19, 2009 12:21 pm

Re: Morto o moribondo?

Messaggio da Babina »

Weinà ha scritto:È proprio così: è diventato il regno del politically correct e a me esattamente per questo viene l'ansia ogni volta che vorrei esprimere un'opinione perché so che molte sono ipersensibili, allora preferisco tacere.
Ma è un problema mio, me ne rendo conto. Vi ringrazio tanto per l'interessamento!


Sent from my iPhone using Tapatalk
Pensa che io provavo la stessa sensazione tua nel "vecchio" forum!
Mi sembrava di venire o attaccata o snobbata ad ogni intervento.
Quindi capisco cosa vuol dire sentirsi "bloccate"...
Ma se tu dovessi sentire l'esigenza di scrivere post per confronti o domande o dubbi o altro ancora, magari la situazione si potrebbe sbloccare gradualmente...
A me piaceva leggerti, mi spiace la tua mancanza anche se non abbiamo mai avuto molte occasioni di incontro.
Rispondi