Nuove detrazione scuola nel 730

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Azur
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5030
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:03 pm

Re: Nuove detrazione scuola nel 730

Messaggio da Azur »

Vi riporto un articolo del Sole24Ore che è abbastanza chiaro (di giugno).
http://www.scuola24.ilsole24ore.com/art ... fresh_ce=1

Resta la domanda finale del giornalista su libri mensa e trasporto, non so se è stato chiarito.

Spese scolastiche per le paritarie, corretta la svista

di Luca De Stefani
Le spese per la frequenza di asili, elementari, medie e superiori (indifferentemente se in istituti statali o paritari privati) saranno detraibili al 19% dall’Irpef, con uno sconto massimo annuale di 76 euro per alunno o studente, mentre solo per la «frequenza di corsi di istruzione universitaria» (anche qui in atenei pubblici o privati) rimarrà in vigore l’attuale bonus (ora prevista anche per le medie e le superiori), che prevede la detrazione dall’Irpef del 19% delle relative tasse, le quali saranno agevolate «in misura non superiore a quella stabilita per le tasse e i contributi delle università statali». Sia con la nuova detrazione che con quella vecchia, queste spese potranno essere sostenute e detratte direttamente dallo studente ovvero anche da un proprio familiare, a patto che le sostenga nell’interesse di un familiari a carico. Queste novità sono contenute nel maxiemendamento, presentato dal Governo, di modifica del disegno di legge di riforma della scuola. È stata così corretta la svista del testo originario di riforma che non consentiva, ad esempio, ad un genitore di pagare e detrarre la spesa scolastica sostenuta per il proprio figlio.
La nuova agevolazione per gli asili, le elementari, le medie e le superiori (indifferentemente se in scuole statali o paritarie private), a differenza di quella già in vigore da anni per le medie, le superiori e l'università (anche qui pubbliche o private), non prevede il consueto limite di spesa pari all’importo delle tasse e dei contributi degli “istituti statali” (che penalizzava le scuole private), ma introduce un limite annuale di spesa di «400 euro per alunno o studente».

La nuova detrazione Irpef
Relativamente allo sconto dall’Irpef introdotto a regime, le persone fisiche potranno detrarre dall’Irpef il 19% delle «spese per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione», previste dall’articolo 1, legge 10 marzo 2000, n. 62, cioè per la frequenza dell’asilo, delle elementari, delle medie e delle superiori, in «scuole statali» o in «scuole paritarie private e degli enti locali». La spesa agevolata (non la detrazione) non potrà superare annualmente i «400 euro per alunno o studente» (articolo 15, comma 1, lettera e-bis, Tuir), quindi, la detrazione massima sarà pari a 76 euro (400 per 19%).

Novità per le medie e le superiori
Considerando che questa nuova detrazione riguarderà anche le medie e le superiori, le spese sostenute per queste scuole non potranno più essere agevolate con la vecchia detrazione dall’Irpef del 19%, prevista dall'articolo 15, comma 1, lettera e), Tuir. Quindi, per queste scuole non ci sarò più il consueto limite di spesa pari all'importo delle tasse e dei contributi degli “istituti statali” (che penalizzava le scuole private), ma è stato introdotto un limite annuale di spesa di “400 euro per alunno o studente”.

Asili ed elementari
La nuova agevolazione che sta per essere introdotta dalla riforma sulla scuola consentirà la detrazione del 19% delle spese: per la “scuola dell'infanzia” (asili), cioè quella di durata triennale e non obbligatoria, destinata ai bambini italiani e stranieri che hanno un'età compresa tra i 3 e i 5 anni, compiuti entro il 31 dicembre;per la scuola del “primo ciclo di istruzione” (elementari e medie), la quale si articola in due percorsi scolastici consecutivi e obbligatori, che sono le elementari, della durata di 5 anni (“scuola primaria”), e le medie, della durata di 3 anni (“scuola secondaria di primo grado”); per la “scuola secondaria di secondo grado”, cioè le superiori (licei, istituti tecnici e istituti professionali).
Quindi, a differenza delle detrazioni già in vigore, che riguardano solo gli asili nido (articolo 2, comma 6, Legge n. 203/2008), le medie, le superiori e l'università (la riforma abroga questa detrazione solo per le medie e le superiori, modificando l'articolo 15, comma 1, lettera e, Tuir), quella nuova agevolerà anche per le “spese” sostenute per gli asili e le elementari (oltre che per le medie e le superiori).

Scuole statali o paritarie private
Come quella nuova, anche la vecchia detrazione Irpef del 19% per l’università, permette di considerare le spese sostenute in scuole o università “private” (circolare 23 maggio 1987, n. 11), ma questi oneri, solo per il vecchio bonus, non possono mai superare «le tasse e i contributi degli istituti statali». Nella nuova detrazione per gli asili, le elementari, le medie e le superiori, questo limite non c'è più, anche se la spesa agevolata al 19% non può superare i «400 euro per alunno o studente» (detrazione massima di 76 euro per alunno o studente). Dovrà essere chiarito cosa si intende «spesa per la frequenza» nella nuova detrazione, in quanto per quella vecchia si fa riferimento alle tasse e ai contributi statali, solo perché questi formano il limite massimo detraibile sia per le scuole pubbliche che per quelle private. Ecco che nel nuovo bonus, potrebbero essere comprese, sempre nel limite dei 400 euro per alunno o studente, anche i testi e altro materiale didattico, il vitto, l'alloggio, il trasporto, ecc., sia per le scuole private che per quelle pubbliche. Sul tema dovrebbe pronunciarsi l’agenzia delle Entrate.


Avatar utente
Pol&son
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 4583
Iscritto il: mer ago 21, 2013 4:02 pm

Re: Nuove detrazione scuola nel 730

Messaggio da Pol&son »

Fantastico. Da qui però parrebbe di poter detrarre anche la mensa delle primRie statali. Invece il Caf detto di no
Forse si è pronunciata l'agenzia delle entrate
Avatar utente
candyda
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2278
Iscritto il: mer gen 12, 2011 9:50 am
Località: TORINO

Re: Nuove detrazione scuola nel 730

Messaggio da candyda »

Per me è una novità che sto leggendo ora.
Però penso... noi paghiamo solo la mensa (essendo una scuola primaria statale), e quei soldi non vanno alla scuola, bensì al comune di Torino che poi girerà alla ditta che fornisce i pasti alla scuola. Quindi a logica mi verrebbe da dire che non ha senso rimborsarli.
Però in Italia non sempre esiste la logica. Quindi potrebbe anche essere.
Secondo me per il momento i caaf non hanno ancora le idee troppo chiare. Bisognerebbe aspettare quando è ora di compilare il 730.
Avatar utente
Babina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4102
Iscritto il: gio feb 19, 2009 12:21 pm

Re: Nuove detrazione scuola nel 730

Messaggio da Babina »

Sulle istruzioni del 730 infatti non si parla di rimborso dei costi della mensa o dei servizi scolastici in genere, si parla sempre e solo di detrazioni fiscali sulla retta.
Attenendosi scrupolosamente alle istruzioni si dovrebbero escludere gli altri costi.
Avatar utente
Pol&son
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 4583
Iscritto il: mer ago 21, 2013 4:02 pm

Re: Nuove detrazione scuola nel 730

Messaggio da Pol&son »

Infatti la signora del Caf mi ha specificato che sulla fattura ci deve essere scritto retta e non mensa
elly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2456
Iscritto il: lun set 02, 2013 3:24 pm

Re: Nuove detrazione scuola nel 730

Messaggio da elly »

Qualcuna sa dirmi se le spese per lo sport dei figli sono detraibili?

Inviato dal mio GT-N8000 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Babina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4102
Iscritto il: gio feb 19, 2009 12:21 pm

Re: Nuove detrazione scuola nel 730

Messaggio da Babina »

Si elly per bambini e ragazzi fini a 18 anni; c'è un tetto massimo che ora non ricordo; se hai pazienza te lo dico domani!
Avatar utente
Pol&son
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 4583
Iscritto il: mer ago 21, 2013 4:02 pm

Re: Nuove detrazione scuola nel 730

Messaggio da Pol&son »

elly ha scritto:Qualcuna sa dirmi se le spese per lo sport dei figli sono detraibili?

Inviato dal mio GT-N8000 utilizzando Tapatalk
Sì ma ti serve una dichiarazione apposita della società
Rispondi