Noibimbi e sport

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Re: RE: Re: Noibimbi e sport

Messaggio da tati »

sweet ha scritto:
Pol&son ha scritto:
Trilli ha scritto: Qui hanno cominciato a portarli alla materna, quindi non erano 28 seienni ma 25 treenni! Non è mai annegato nessuno..

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Ok ma io li vedo in piscina al corso
Alcuni bambini son molto dispettosi e con l'acqua non si scherza
Limite mio forse eh
A Lucia invece la paura dell'acqua è venuta proprio così.
Alla materna l'anno scorso facevano acquaticita', la prima lezione acqua bassa e bon. La seconda acqua alta, tutti attaccati al bordo, una bambina non l'ha fatta attaccare alla scaletta per salire, lei è scivolata con le mani ed è andata giù.
L'istruttore l'ha presa dopo tre secondi eh...ma non vi dico il trauma.
Certo trilli che non è annegata, ma assicurare che non succeda mai niente è un po' azzardato. Dei piccoli incidenti possono capitare in qualsiasi sport.

Rimane che non so come far superare questo ostacolo a Lucia che ovviamente adesso non vuol sentir neanche parlare di nuoto.
Noi abbiamo fatto fare a Fabio un corso perché aveva davvero paura dell' acqua.
Anni sette, non tre eh.
Corso privato quindi erano tre bambini con una maestra, Fabio e due cugini, uno di 9 anni e la piccola di 5 anni e mezzo.

alla terza lezione la piccola ha pianto disperata e da lì non ha più voluto andare, alla sesta ho intuito io che Fabio era allo stesso livello della piccola l ho fatto smettere( perché mio figlio non dice che non vuole andare, sente l obbligo quando prende un impegno, e quindi ho detto che iniziava ad essere troppo freddo per continuare....) solo diverse settimane dopo si è aperto dicendo che la maestra F. non piaceva e gli faceva paura.
1. ha iniziato subito nell' acqua alta e nella piccola solo gli ultimi dieci minuti di gioco.
2. in sei lezioni è scesa in acqua solo quando ha pianto la piccola e quando Fabio, alla 5 lezione, non voleva fare una cosa per paura.
3. non si è MAI fermata a dirci come andava, dimenticando completamente il rapporto famiglia/istruttore per me importantissimo quando sono piccoli.

Quindi no, non tutti gli istruttori sono bravi, sicuramente ad istruire si, ma a una certa età non basta questo.

Fabio poi non ha più voluto andare eh, nemmeno col papà. La scorsa settimana l ho fatto andare col papà e i fratelli, e non voleva ma poi si è divertito ed ha detto che vorrebbe andare ogni tanto ma sempre senza la maestra F.
Che già l ha vista e tanto gli è bastato per ricordarsi quanto poco l'amava.


Avatar utente
kida
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 659
Iscritto il: mer set 17, 2008 9:42 am

Re: Noibimbi e sport

Messaggio da kida »

Andrea 10 anni ha provato a 6 anni calcio per poi smetterlo dopo qualche mese, poi ha fatto nuoto per 3 anni ( in contemporanea con karate) e da 4 anni fa karate e domenica è diventato cintura marrone

Emma non ama molto lo sport abbiamo provato con il nuoto ma ci siamo dovuti arrendere perché non riesce a passarle la paura dell'acqua, da questo mese sta provando anche lei karate e le piace molto staremo a vedere
Avatar utente
sweet
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2637
Iscritto il: lun ago 26, 2013 10:19 pm
Località: brescia

Re: RE: Re: RE: Re: Noibimbi e sport

Messaggio da sweet »

tati ha scritto:
sweet ha scritto:
Pol&son ha scritto: Ok ma io li vedo in piscina al corso
Alcuni bambini son molto dispettosi e con l'acqua non si scherza
Limite mio forse eh
A Lucia invece la paura dell'acqua è venuta proprio così.
Alla materna l'anno scorso facevano acquaticita', la prima lezione acqua bassa e bon. La seconda acqua alta, tutti attaccati al bordo, una bambina non l'ha fatta attaccare alla scaletta per salire, lei è scivolata con le mani ed è andata giù.
L'istruttore l'ha presa dopo tre secondi eh...ma non vi dico il trauma.
Certo trilli che non è annegata, ma assicurare che non succeda mai niente è un po' azzardato. Dei piccoli incidenti possono capitare in qualsiasi sport.

Rimane che non so come far superare questo ostacolo a Lucia che ovviamente adesso non vuol sentir neanche parlare di nuoto.
Noi abbiamo fatto fare a Fabio un corso perché aveva davvero paura dell' acqua.
Anni sette, non tre eh.
Corso privato quindi erano tre bambini con una maestra, Fabio e due cugini, uno di 9 anni e la piccola di 5 anni e mezzo.

alla terza lezione la piccola ha pianto disperata e da lì non ha più voluto andare, alla sesta ho intuito io che Fabio era allo stesso livello della piccola l ho fatto smettere( perché mio figlio non dice che non vuole andare, sente l obbligo quando prende un impegno, e quindi ho detto che iniziava ad essere troppo freddo per continuare....) solo diverse settimane dopo si è aperto dicendo che la maestra F. non piaceva e gli faceva paura.
1. ha iniziato subito nell' acqua alta e nella piccola solo gli ultimi dieci minuti di gioco.
2. in sei lezioni è scesa in acqua solo quando ha pianto la piccola e quando Fabio, alla 5 lezione, non voleva fare una cosa per paura.
3. non si è MAI fermata a dirci come andava, dimenticando completamente il rapporto famiglia/istruttore per me importantissimo quando sono piccoli.

Quindi no, non tutti gli istruttori sono bravi, sicuramente ad istruire si, ma a una certa età non basta questo.

Fabio poi non ha più voluto andare eh, nemmeno col papà. La scorsa settimana l ho fatto andare col papà e i fratelli, e non voleva ma poi si è divertito ed ha detto che vorrebbe andare ogni tanto ma sempre senza la maestra F.
Che già l ha vista e tanto gli è bastato per ricordarsi quanto poco l'amava.
Tu pensa. Vedi. L'istruttore è fondamentale proprio per la fiducia, più che per l'istruzione. Almeno per il nuoto secondo me deve essere così. A maggior ragione se ti trovi davanti bambini che devono superare una paura.
Avatar utente
sweet
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2637
Iscritto il: lun ago 26, 2013 10:19 pm
Località: brescia

Re: RE: Re: RE: Re: Noibimbi e sport

Messaggio da sweet »

la yle ha scritto:
candyda ha scritto:Giada ha fatto 2 anni il corso di nuoto, poi 2 anni ginnastica ritmica.
Quest'anno era passata al pre-agonismo di ritmica, ma richiedeva un impegno di tempo troppo grande. E così ha cambiato idea, e si è iscritta hip-hop 1 ora a settimana che per il momento le piace molto.

Io vi chiedo: mamme di bimbi che fanno un sport più di una volta a settimana, ma come fate con i compiti????? noi proprio non riusciamo a fare tutto.
Dipende dai bambini
Il mio senza un attività fisica impegnativa mi distruggeva la casa
Con i agonismo riusciva a sfogarsi e divertirsi e poi essere tranquillo per i compiti

Dahlia invece più di tanto non può fare perché da sempre ha bisogno di tempo morti per dare il meglio con i compiti

Inviato dal mio LG-H320 utilizzando Tapatalk
Ecco io temo questa cosa con Lucia. Lei da sempre dopo l'asilo è distrutta. Fa un po di merenda e poi le serve una mezz'oretta di tv e divano per riprendersi.
Quando abbiamo una merenda in compagnia o festa di compleanno dopo l'asilo, arriva all'ora di cena che è una lagna unica, si trascina.
Non so...
Forse puntare sul sabato mattina...
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Re: Noibimbi e sport

Messaggio da tati »

Io non so come farà Fabio in terza, il calcio sarà più impegnativo e sarà difficile.
Anche perché lui fa anche chitarra e fa parte del coro della chiesa, con prove il martedì sera.
Aiuto
Avatar utente
Babina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4102
Iscritto il: gio feb 19, 2009 12:21 pm

Re: RE: Re: RE: Re: Noibimbi e sport

Messaggio da Babina »

sweet ha scritto:
la yle ha scritto:
candyda ha scritto:Giada ha fatto 2 anni il corso di nuoto, poi 2 anni ginnastica ritmica.
Quest'anno era passata al pre-agonismo di ritmica, ma richiedeva un impegno di tempo troppo grande. E così ha cambiato idea, e si è iscritta hip-hop 1 ora a settimana che per il momento le piace molto.

Io vi chiedo: mamme di bimbi che fanno un sport più di una volta a settimana, ma come fate con i compiti????? noi proprio non riusciamo a fare tutto.
Dipende dai bambini
Il mio senza un attività fisica impegnativa mi distruggeva la casa
Con i agonismo riusciva a sfogarsi e divertirsi e poi essere tranquillo per i compiti

Dahlia invece più di tanto non può fare perché da sempre ha bisogno di tempo morti per dare il meglio con i compiti

Inviato dal mio LG-H320 utilizzando Tapatalk
Ecco io temo questa cosa con Lucia. Lei da sempre dopo l'asilo è distrutta. Fa un po di merenda e poi le serve una mezz'oretta di tv e divano per riprendersi.
Quando abbiamo una merenda in compagnia o festa di compleanno dopo l'asilo, arriva all'ora di cena che è una lagna unica, si trascina.
Non so...
Forse puntare sul sabato mattina...
Sweet, la descrizione della tua Lucia mi ricorda il mio Luca (nati con un giorno di differenza, noto, tra l'altro!)
L'anno scorso ho provato a fargli fare un'ora a settimana di psicomotricità, alle 16.30 quindi subito dopo l'uscita dall'asilo.
non è durato nemmeno due volte.
non tanto per la fatica, ma proprio per l'impegno mentale che comportava; lui ha bisogno di andare a casa e rilassarsi, con merenda, con tv, o anche solo per stare sul divano.
Ne ho parlato con la maestra e anche lei mi ha consigliato di non insistere ocn lo sport a tutti i costi se non ne sente l'esigenza, visto che per lui, nel nostro caso, già l'andare all'asilo è, non dico una forzatura, ma un'impegno che vive con un po' di fatica.
dani_73
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 128
Iscritto il: mer mag 28, 2008 11:39 am
Località: monza e brianza

Re: Noibimbi e sport

Messaggio da dani_73 »

Marta ha cominciato a tre anni con il nuoto, a sette è passata al nuoto sincronizzato. Tre allenamenti a settimana di un'ora e mezza. Le gare per il settore propaganda per fortuna iniziano da gennaio in avanti e sono una o due al mese ma si è impegnati praticamente tutto il giorno.

In estate frequenta pure il corso estivo intensivo...sempre di nuoto sincronizzato.
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: Noibimbi e sport

Messaggio da Trilli »

candyda ha scritto:Giada ha fatto 2 anni il corso di nuoto, poi 2 anni ginnastica ritmica.
Quest'anno era passata al pre-agonismo di ritmica, ma richiedeva un impegno di tempo troppo grande. E così ha cambiato idea, e si è iscritta hip-hop 1 ora a settimana che per il momento le piace molto.

Io vi chiedo: mamme di bimbi che fanno un sport più di una volta a settimana, ma come fate con i compiti????? noi proprio non riusciamo a fare tutto.
Alice fa tempo pieno, quindi esce alle 4 da scuola dal lunedì al venerdì.
Con i compiti si cerca di portarsi avanti nel weekend per quelli settimanali,in modo da avere solo quelli assegnati da un giorno per il successivo.
Il lunedì va a nuoto subito dopo scuola, arriva a casa alle 18 e fa i compiti prima di cena, se ce ne sono. Il giovedì ginnastica artistica è alle 5, quindi cerca di fare i compiti prima di andare a lezione. La seconda lezione settimanale è di sabato, quindi niente compiti.
Ah, Alice non frequenta il catechismo, quindi di fatto ha un pomeriggio impegnato in meno rispetto agli altri.
Se non facesse sport mi demolirebbe casa come il figlio di Yle: non è stanca neppure dopo 8 ore a scuola e 1 e mezza di ginnastica, e dopo cena va subito a provare le verticali...

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Rispondi