Presa diretta sui vaccini

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Avatar utente
MatifraSo
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 10471
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:59 pm

Re: Presa diretta sui vaccini

Messaggio da MatifraSo »

Scusate, ho il telefono che si fa i cavoli suoi e aveva deciso che non potevo più stare su internet. Ahahahahaha!!!

Dicevo, a Matilde non l'ho fatto fare primo per via dell'età, che è troppo presto.
E perché si tratta di un virus che muta facilmente, quindi è possibile che io le faccia il vaccino che poi non serve più perché il virus è diverso.
Io preferisco puntare alla prevenzione. Pap test regolari dovrebbero essere sufficienti per stare tranquille.
Confermo che si fa anche ai maschietti. Da me hanno mandato le lettere anche ai genitori di maschi.


Vero79
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2864
Iscritto il: gio gen 01, 1970 1:00 am

Re: RE: Re: Presa diretta sui vaccini

Messaggio da Vero79 »

Tropical ha scritto:
druuna ha scritto:
Voglio che qualcuno (un medico possibilmente e che mi dia riferimenti scientifici) mi spieghi perchè devo seguire il "loro" calendario vaccinale, che poi in Italia è uno, in altri paesi è diverso...
Tipo in Italia dovrebbero essere vaccinati tutti i bambini entro l'anno di vita e non prima delle 6 settimane di età (cit. http://www.levaccinazioni.it ), mentre in Cina Weina ha vaccinato la sua bambina a 2 giorni...
Su questo Lenina aveva spiegato molto bene che dipende dalle esigenze della Nazione. Ad esempio, un Paese come la Cina, dove in alcune zone le condizioni igieniche sono precarie, è meglio vaccinare subito.

Per quanto riguarda il vaccino anti papilloma virus, so che molti medici non hanno vaccinato le figlie ad esso legato.
Inoltre molti non lo dicono, ma esiste anche la versione maschile di questo vaccino.
Ogni Paese ha il suo calendario perché ogni Paese ha specifiche condizioni igienico-saniarie, ambientali e socio-demografiche . Anche nella stessa Italia le varie regioni hanno indici di rischio diversi per le varie malattie.

Per il papilloma come Francesca.
Ultima modifica di Vero79 il ven gen 15, 2016 1:07 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Tropical
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6358
Iscritto il: sab gen 07, 2012 10:31 am
Contatta:

Re: RE: Re: Presa diretta sui vaccini

Messaggio da Tropical »

MatifraSo ha scritto:
Confermo che si fa anche ai maschietti. Da me hanno mandato le lettere anche ai genitori di maschi.
Qui niente. E non se ne parla neanche.
Avatar utente
druuna
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1504
Iscritto il: mar giu 08, 2010 5:00 pm

Re: RE: Re: Presa diretta sui vaccini

Messaggio da druuna »

Vero79 ha scritto: Ogni Paese ha il suo calendario perché ogni Paese ha specifiche condizioni igienico-saniarie, ambientali e socio-demografiche . Anche nella stessa Italia le varie regioni hanno indici di rischio diversi per le varie malattie.

Per il papilloma come Francesca.
In Italia hanno indici di rischio diversi, ma stesso calendario vaccinale...

Poi mi chiedo: l'epatite B si contrae da contatto con sangue infetto. Quante probabilità ha un neonato di venire a contatto con del sangue?
Il tetano si contrae entrando in contatto con la tossina tetanica (anche sott forma si spora), ma anche qui quante possibilità ci sono?
Non dico di non vaccinare, ma non si potrebbe aspettare che il bambino fosse un po' più grande? Perchè in trasmissione si dissentiva sull' "immaturitá del sistema immunitario di un neonato"?
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: Presa diretta sui vaccini

Messaggio da Trilli »

druuna ha scritto:devo guardarmi la puntata perchè non l'ho vista.

Io ho fatto fare a Fabio solo i vaccini obbligatori + uno, che non è obbligatorio, ma che è compreso nell'esavalente.
Ho letto un libro di Serravalle e (prima di demonizzarlo, perchè per demonizzarlo aspetto di vedere la puntata) posso dire che ogni sua affermazione era supportata da riferimenti scientifici e bibliografie.
Io non sono contro i vaccini, ma sono per vaccinare con criterio e possibilmente informati. Quale criterio? Quello secondo cui un bimbo per essere vaccinato deve quantomeno stare bene ed essere in salute, e lo deve dire e certificare un medico.

Voglio che qualcuno (un medico possibilmente e che mi dia riferimenti scientifici) mi spieghi perchè devo seguire il "loro" calendario vaccinale, che poi in Italia è uno, in altri paesi è diverso...
Tipo in Italia dovrebbero essere vaccinati tutti i bambini entro l'anno di vita e non prima delle 6 settimane di età (cit. http://www.levaccinazioni.it ), mentre in Cina Weina ha vaccinato la sua bambina a 2 giorni...

Le case farmaceutiche non hanno interesse a farci ammalare, perchè per una malattia virale non c'è farmaco che tenga se non un antipiretico che mantenga la TC sotto controllo...

Escludere dalla vita sociale chi non è vaccinato? E chi lo decide? E in base a cosa? Colui che decide, come fa a sapere se un bimbo non è vaccinato perchè non poteva o perchè i suoi genitori non l'hanno fatto vaccinare? O magari perchè il pediatra ha scelto di rimandare di qualche tempo?
E della libertà di scelta di sottoporsi o meno a un trattamento sanitario cosa ne vogliamo dire?
Un momento.
Se tuo figlio ha i pidocchi, tu puoi anche decidere che può tenerseli e non fargli nessun trattamento.
Ma non puoi rimandarlo a scuola se il trattamento non glielo fai. E ci mancherebbe.
Chi non si vaccina perché non può avrà relativa dichiarazione del medico, ti pare?
Rimandare i vaccini... Perché? E con quale criterio? Già ora si richiede che il bambino sia in buona salute prima di sottoporlo all'immunizzazione, e generalmente, se non lo è, si rimanda di una o due settimane.
I vaccini di ora hanno una carica virale molto inferiore a quelli di una volta, tanto che l'esavalente di oggi è molto meno 'pesante' di un vaccino singolo di 40 anni fa. Separarli serve solo a moltiplicare le iniezioni.
Il calendario vaccinale, oltre a essere elaborato in base agli indici di rischio per le varie malattie, ha anche l'ovvio scopo di razionalizzare la procedura e monitorare la percentuale dei vaccinati.
Mi sorprende sempre che persone senza preparazione specifica ritengano di ignorare i consigli di immunologi e virologi solo sulla base di qualche lettura. Come se davvero dietro agli specialisti ci fosse la grande lobby delle case farmaceutiche.
In realtà sono le complicazioni delle malattie a fornire occasioni di guadagno a chi produce i farmaci. Conosco una signora che ha contratto la parotite a 25 anni, degenerata in encefalite. Risultato: oltre ai due anni di vita persi fra ospedale e riabilitazione, agli studi interrotti, al lavoro perso, ha dovuto assumere cortisone per un lungo periodo, è ingrassata di 40 kg, il che ha fatto emergere problemi cardiaci in età precoce. Un bel pollo da spennare, se si volesse essere complottista, no? Migliaia di euro di farmaci contro i 2€ della dose vaccinale...
Io preferisco pensare che non ci sia nessun complotto, né a favore dei vaccini né a favore dei farmaci. E che vaccinarsi sia un gesto di responsabilità verso gli altri.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
druuna
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1504
Iscritto il: mar giu 08, 2010 5:00 pm

Re: Presa diretta sui vaccini

Messaggio da druuna »

Trilli ti ho letta e ci torno
Talita
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1119
Iscritto il: ven ago 09, 2013 10:05 am

Re: Presa diretta sui vaccini

Messaggio da Talita »

Per legge nessuno può essere obbligato a un trattamento sanitario contro la sua volontà, solo se la sua volontà non va in contrasto con la salute della collettività (e in certi casi anche del malato stesso vedi tso). Se hai la tubercolosi ti tengono in ospedale in isolamento e non è sequestro di persona per intenderci :)
Lo stesso principio valeva per i vaccini, oggi non più, ma in effetti non vaccinando crei un danno alla salute pubblica.
Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Re: Presa diretta sui vaccini

Messaggio da Scilla »

saltiamo in testa alle mamme che mandano a scuola i figli con il moccio al naso però i non vaccinati non si toccano?
non capisco
Rispondi