Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Scilla »

Rie ha scritto:Alex è un po' freak, perciò li guarda, quei fessi degli youtuber, ma con un certo distacco.
Anzi sorride quando i suoi compagni di classe (e sono molti!) dicono di voler diventare come loro.
In ogni caso, da bavo drogato tecnologico di questa generazione, li guarda eccome.

Anto, credo che vietare la visione non paghi. Li ammanta di un'importanza che non devono avere.
La riduzione del danno però secondo me è praticabile... ok guardare gli youtuber, ma magari non sempre, e si fa anche altro.
Certo, non prendertela se il fare altro viene vissuto come un'imposizione. Va così, pazienza.
Fa parte delle caratteristiche dei drogati tecnologici... (Alex lo è, anche se più nel FARE videogiochi, che nel vederli commentati).

Secondo me prenderli di punta non serve, ma mettersi di traverso si deve, così, giusto un'onda contraria a quella che trascina la massa... che magari al momento snobbi ma chissà, in tempi migliori te ne ricorderai.
Perciò Alex alza il sedere dal divano, e viene a vedere musei, a fare passeggiate.
Io semino lo stesso.
Qualcosa, anche in mezzo al vento digitale di questa tecnologia peggio delle sirene con Ulisse, sono convinta che resterà.
drogato tecnologico è il termine esatto :D
daniele ha delle limitazioni, nonostante ciò chiede sempre degli extra
a volte vengono concessi per sfinimento, altre volte no
continuerò così allora...anche se la tentazione di spaccare tv e pc resta alta
non amo queste passioni morbose specie se rivolte alla tecnologia e al mondo dei videogiochi


Avatar utente
CisePunk
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1210
Iscritto il: mer nov 25, 2015 8:41 pm
Località: Palermo

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da CisePunk »

tati ha scritto:Io non ho mai ceduto.
Perché secondo me ci sta che loro provino, che tentino di mettere la tecnologia al primo posto su tutto.
Ma siamo noi a dare i limiti, fin da piccoli ma anche crescendo.

C'è un mondo che va oltre alla tecnologia, che è vita vera. ci sono le passeggiate, la bicicletta, il giocare in giardino, dei libri da leggere, i giochi in scatola. Le chiacchiere con gli amici o giocare a pallone con loro.
Tutte cose che la tecnologia non da, men che meno youtube.
Quindi no, non permetto che internet prenda il post di nulla. Ne internet, ne tablet, ne cellulare o ps3 eh. La vita è ben altro, se avanza tempo dopo le cose che per me sono importanti può starci un attimo di tecnologia, non lo rinnego. Ma non è la prima cosa.

Certo è forse più facile perché sono in tre e tante cose le fanno insieme, ma anche non fosse così le farei io con loro di più, piuttosto che cedere. Credo che il mondo sia davvero grande e ricco di cose da imparare anche solo nel nostro piccolo, e la tecnologia è davvero una minima parte di questo.
Non tutta inutile o inesistente, ma che deve aver la giusta misura.
Io vorrei avere la tua forza, la tua coerenza.
Ho lo stesso problema di Scilla.
Purtroppo anche la sorella grande li guarda e lei ormai ha 21 anni: hai voglia a dirle che è meglio altro.
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da tati »

Perché d' inverno stanno meno fuori?!
Qui passano almeno tre pomeriggi a settimana, minimo per un ora, in giardino.
E fa freddo eh, ma si coprono, e preferiscono mille volte star fuori a giocare a palla che in casa a fare altro.

Forse non è mai stata data una così grande importanza alla tecnologia in casa e comunque sempre con del tempo prefissato prima.
Volete giocare a play?!( che tra l altro non reputo come pc o tv perché non si estraniano, ma restiamo sempre tutti insieme a giocare, che sia calcio, o giochi semplici o la chitarra). Certo che si può giocare a play. Ma se oggi è lunedì e accendiamo la play, domani ci sarà altro da fare perché due giorni di play non esistono se non in rarissime occasioni.
Idem il pc, volete usarlo non per scuola ma per altro!? va benissimo, ma se ci state venti minuti oggi non ci state domani, perché non esiste.
E non esiste la possibilità, quindi non viene nemmeno in mente a loro.

Elisa ha il cellulare ma lo usa poco, e mai più di mezzora per volta, più spesso 10 minuti.
Perché non le viene in mente che può star più tempo, è così da sempre, bon.
e' una cosa talmente ovvia in famiglia che è così e basta, come io non guardo un film invece che star con loro, e non sto fissa al pc dalle 8.00 alle 20.00.

Boh, resto dell' idea che imporgli le cose è fondamentale, magari all' inizio abituato così non sarà contento, ma si abituerà e poi diventerà normale.
Avatar utente
Lory P
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2599
Iscritto il: dom mag 25, 2014 2:56 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Lory P »

Ma Tati permetti di dire che tu hai degli figli che sono abbastanza accondiscendenti ..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da tati »

Ma col piffero!
Solo che ci sono determinate regole , poche ma fondamentali per noi come genitori.
E sanno rispettarle.
Avatar utente
Lory P
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2599
Iscritto il: dom mag 25, 2014 2:56 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Lory P »




Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Azur
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5030
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:03 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Azur »

Rie ha scritto:Perciò Alex alza il sedere dal divano, e viene a vedere musei, a fare passeggiate.
Io semino lo stesso.
Qualcosa, anche in mezzo al vento digitale di questa tecnologia peggio delle sirene con Ulisse, sono convinta che resterà.
quoto questo,
insieme ai limiti inderogabili che dice Tati.

Qui per i bambini l'elettronica è mezz'ora al giorno.
Possono saltare un giorno se vogliono fare un'ora intera il giorno dopo, ma questo è il massimo della mia flessibilità in materia ;D.

Devo dire che l'11enne è effettivamente accondiscendente, mentre il 9enne ha fatto il diavolo a quattro per oltre un anno (era drogatodrogatodrogatodrogato di TV, data la sua storia aveva avuto un'iperesposizione non solo nei tempi ma anche nei contenuti e per disintossicarlo ce n'è voluta..) ma ormai si è rassegnato anche lui ;D
Ecco, una cosa che ho imparato con lui: le regole DEVONO essere scritte nella pietra.
NON devono esistere deroghe, ché se deroghi una volta sei morto.
La nostra "mezz'ora" è così inderogabile che pure il cuginetto 3enne quando sta da noi mi chiede se è finita "la sua mezz'oLa" ahah
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Rie »

No va beh, tati e lela sono fuori scala.
Anch'io sono per l'imposizione del limite, ma mezz'ora al giorno e non tutti i giorni non la reggerei, a livello di contestazioni del popolo per mantenere l'autocratica decisione :G

In genere alex fa giochi cretini per un'oretta almeno, Federico (che ha meno compiti) qualcosa di più.
Lavorando poi, quando delego ai nonni la cura dei pargoli faccio finta di non sapere muah muah muah... che la dose di droga aumenta come per magia...
Rispondi