Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Scilla »

Con Daniele mi trovo sempre ad affrontare l'eterno conflitto tra me e lui e la tecnologia
quando era più piccolo era la tv il mio nemico
poi i videogiochi
ora sono gli stramaledetti YOUTUBER (favij e compagnia bella) ragazzi adolescenti che pubblicano video su youtube commentando in maniera assolutamente non costruttiva i videogiochi più in voga
io li odio, urlano, sbraitano, dicono una marea di c*****e e sono spesso volgari
daniele li adora e li segue
vorrebbe diventare uno di loro
ed è un continuo chiedere di stare al pc per vederli
quando glielo nego sembra non avere altri interessi e questo a me scoccia moltissimo
quando era più piccolo mi sembrava più appassionato al mondo che lo circondava
adesso il suo mondo sembra essere quello
e sinceramente per me è un po' una delusione
l'ho sempre stimolato, portato in giro facendogli ammirare la bellezza di passatempi più semplici, genuini, a contatto con la natura (per quanto possibile vivendo in città)
andiamo al cinema, alle mostre di pittura o fotografiche
organizzo incontri con amici che hanno coetanei affinchè abbia sempre compagni di gioco
usciamo molto oppure lo coinvolgo quando cucino o nella lettura di qualche libro
ma nonostante tutto il mio impegno tecnologia batte mamma...sempre
che faccio? alzo le mani e mi rassegno?
continuo a lottare?

perchè questa generazione mi appare così...vuota di interessi?
o forse sono gli interessi che si sono evoluti ed è normale che oggi siano questi?


Avatar utente
Tropical
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 6358
Iscritto il: sab gen 07, 2012 10:31 am
Contatta:

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Tropical »

Io ti direi di continuare a combattere, ma ho un figlio ancora piccolo, perciò quello che dico potrebbe essere inutile e non di aiuto.

Ti lascio tanti pat pat.

Inviato dal mio A79 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da tati »

Io non ho mai ceduto.
Perché secondo me ci sta che loro provino, che tentino di mettere la tecnologia al primo posto su tutto.
Ma siamo noi a dare i limiti, fin da piccoli ma anche crescendo.

C'è un mondo che va oltre alla tecnologia, che è vita vera. ci sono le passeggiate, la bicicletta, il giocare in giardino, dei libri da leggere, i giochi in scatola. Le chiacchiere con gli amici o giocare a pallone con loro.
Tutte cose che la tecnologia non da, men che meno youtube.
Quindi no, non permetto che internet prenda il post di nulla. Ne internet, ne tablet, ne cellulare o ps3 eh. La vita è ben altro, se avanza tempo dopo le cose che per me sono importanti può starci un attimo di tecnologia, non lo rinnego. Ma non è la prima cosa.

Certo è forse più facile perché sono in tre e tante cose le fanno insieme, ma anche non fosse così le farei io con loro di più, piuttosto che cedere. Credo che il mondo sia davvero grande e ricco di cose da imparare anche solo nel nostro piccolo, e la tecnologia è davvero una minima parte di questo.
Non tutta inutile o inesistente, ma che deve aver la giusta misura.
Avatar utente
Lory P
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2599
Iscritto il: dom mag 25, 2014 2:56 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Lory P »

Bisogna anche fare i conti con la società di oggi e i tempi in cui i nostri figli stanno crescendo ..che sono ben diversi rispetto ai nostri.. Con questo nn dico che debbano avere uso illimitato internet.. Ma dipende Dall età e dai tempi ..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Seem83
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3499
Iscritto il: mar gen 24, 2012 11:23 am
Località: Torino

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Seem83 »

tati ha scritto:Io non ho mai ceduto.
Perché secondo me ci sta che loro provino, che tentino di mettere la tecnologia al primo posto su tutto.
Ma siamo noi a dare i limiti, fin da piccoli ma anche crescendo.

C'è un mondo che va oltre alla tecnologia, che è vita vera. ci sono le passeggiate, la bicicletta, il giocare in giardino, dei libri da leggere, i giochi in scatola. Le chiacchiere con gli amici o giocare a pallone con loro.
Tutte cose che la tecnologia non da, men che meno youtube.
Quindi no, non permetto che internet prenda il post di nulla. Ne internet, ne tablet, ne cellulare o ps3 eh. La vita è ben altro, se avanza tempo dopo le cose che per me sono importanti può starci un attimo di tecnologia, non lo rinnego. Ma non è la prima cosa.

Certo è forse più facile perché sono in tre e tante cose le fanno insieme, ma anche non fosse così le farei io con loro di più, piuttosto che cedere. Credo che il mondo sia davvero grande e ricco di cose da imparare anche solo nel nostro piccolo, e la tecnologia è davvero una minima parte di questo.
Non tutta inutile o inesistente, ma che deve aver la giusta misura.
Mi sento di quotare tati, però secondo me, prenderlo di punta potrebbe essere controproducente.
Hai provato a metterti con lui a guardare e commentarli assieme? Magari dandogli uno spunto di riflessione diverso, si accorgerebbe che in fondo è tutta robaccia
Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Scilla »

tati ha scritto:Io non ho mai ceduto.
Perché secondo me ci sta che loro provino, che tentino di mettere la tecnologia al primo posto su tutto.
Ma siamo noi a dare i limiti, fin da piccoli ma anche crescendo.

C'è un mondo che va oltre alla tecnologia, che è vita vera. ci sono le passeggiate, la bicicletta, il giocare in giardino, dei libri da leggere, i giochi in scatola. Le chiacchiere con gli amici o giocare a pallone con loro.
Tutte cose che la tecnologia non da, men che meno youtube.
Quindi no, non permetto che internet prenda il post di nulla. Ne internet, ne tablet, ne cellulare o ps3 eh. La vita è ben altro, se avanza tempo dopo le cose che per me sono importanti può starci un attimo di tecnologia, non lo rinnego. Ma non è la prima cosa.

Certo è forse più facile perché sono in tre e tante cose le fanno insieme, ma anche non fosse così le farei io con loro di più, piuttosto che cedere. Credo che il mondo sia davvero grande e ricco di cose da imparare anche solo nel nostro piccolo, e la tecnologia è davvero una minima parte di questo.
Non tutta inutile o inesistente, ma che deve aver la giusta misura.
io la penso esattamente come te
ma credimi è snervante dover sempre discutere
poi il periodo invernale acuisce il problema, si sta di più in casa ecc...
Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Scilla »

Seem83 ha scritto:
tati ha scritto:Io non ho mai ceduto.
Perché secondo me ci sta che loro provino, che tentino di mettere la tecnologia al primo posto su tutto.
Ma siamo noi a dare i limiti, fin da piccoli ma anche crescendo.

C'è un mondo che va oltre alla tecnologia, che è vita vera. ci sono le passeggiate, la bicicletta, il giocare in giardino, dei libri da leggere, i giochi in scatola. Le chiacchiere con gli amici o giocare a pallone con loro.
Tutte cose che la tecnologia non da, men che meno youtube.
Quindi no, non permetto che internet prenda il post di nulla. Ne internet, ne tablet, ne cellulare o ps3 eh. La vita è ben altro, se avanza tempo dopo le cose che per me sono importanti può starci un attimo di tecnologia, non lo rinnego. Ma non è la prima cosa.

Certo è forse più facile perché sono in tre e tante cose le fanno insieme, ma anche non fosse così le farei io con loro di più, piuttosto che cedere. Credo che il mondo sia davvero grande e ricco di cose da imparare anche solo nel nostro piccolo, e la tecnologia è davvero una minima parte di questo.
Non tutta inutile o inesistente, ma che deve aver la giusta misura.
Mi sento di quotare tati, però secondo me, prenderlo di punta potrebbe essere controproducente.
Hai provato a metterti con lui a guardare e commentarli assieme? Magari dandogli uno spunto di riflessione diverso, si accorgerebbe che in fondo è tutta robaccia
si, abbiamo anche letto insieme il libro (chiamarlo libro mi fa venire l'orticaria) di favij che gli hanno regalato i nonni
ride dei miei commenti, per lui in quella veste sono la classica mamma fuori moda che non capisce un tubo...per restare in tema
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Re: Youtuber & co. (di guerre combattute e sempre perse)

Messaggio da Rie »

Alex è un po' freak, perciò li guarda, quei fessi degli youtuber, ma con un certo distacco.
Anzi sorride quando i suoi compagni di classe (e sono molti!) dicono di voler diventare come loro.
In ogni caso, da bavo drogato tecnologico di questa generazione, li guarda eccome.

Anto, credo che vietare la visione non paghi. Li ammanta di un'importanza che non devono avere.
La riduzione del danno però secondo me è praticabile... ok guardare gli youtuber, ma magari non sempre, e si fa anche altro.
Certo, non prendertela se il fare altro viene vissuto come un'imposizione. Va così, pazienza.
Fa parte delle caratteristiche dei drogati tecnologici... (Alex lo è, anche se più nel FARE videogiochi, che nel vederli commentati).

Secondo me prenderli di punta non serve, ma mettersi di traverso si deve, così, giusto un'onda contraria a quella che trascina la massa... che magari al momento snobbi ma chissà, in tempi migliori te ne ricorderai.
Perciò Alex alza il sedere dal divano, e viene a vedere musei, a fare passeggiate.
Io semino lo stesso.
Qualcosa, anche in mezzo al vento digitale di questa tecnologia peggio delle sirene con Ulisse, sono convinta che resterà.
Rispondi