Smettere di allattare e dormire nel lettino

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: RE: Re: Smettere di allattare e dormire nel lettino

Messaggio da Paola »

nanà ha scritto: Scusate ma a me non è piaciuto dovermi giustificare ne dover giustificare chi pratica alto contatto, allattamento a termine e cosleeping.
Senza rancore..dico che la parola patologica non è Mi è piaciuta.
...
Mi auguro che lo spirito di noimamme sia rimasto quello che ha permesso in tutti questi anni di ospitare e far convivere idee diverse nel rispetto reciproco.
Nanà, dico anche a te ciò che ho detto a Valeria.
La parola PATOLOGICO l'ho rigettata anch'io al mittente, ovvero Renocchia, perché patologico è altro ma NON per questo mi sento offesa dalle sue parole o peggio ancora penso che lei volesse offendere i nostri bambini o noi, credo semplicemente che lo scrivere non sia come il parlare ma che si debba partire dal presupposto che dall'altra parte vi sia onestà intellettuale.

Quando Renée è andata a spiegare cosa intendeva per patologico ha dato spiegazioni che di patologico NON avevano nulla, e questo ha dimostrato che il suo era ridurre in una parola tanti concetti, che possiamo anche NON condividere, ma questo non toglie che non volesse di certo offendere.

Quindi mi sento di dire di sì, che qui la linea editoriale è ancora quella che ritiene il bambino degno di tanto rispetto, bisognoso di tanto amore e accudimento e che la sua mamma vada ascoltata, prima di tutto.


Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: RE: Re: Smettere di allattare e dormire nel lettino

Messaggio da Trilli »

Paola ha scritto:
Quindi mi sento di dire di sì, che qui la linea editoriale è ancora quella che ritiene il bambino degno di tanto rispetto, bisognoso di tanto amore e accudimento e che la sua mamma vada ascoltata, prima di tutto.
Ecco. Questo è ciò che penso.
Dopo i fattacci, e prima che Lenina decidesse di farsi cancellare, ricevetti da lei un MP in cui mi invitava a rileggere il vecchio post di Renè in cui chiedeva consigli per smettere di allattare in modo Soft.
Elena diceva: per me l'abbiamo aiutata eccome! Leggi tu stessa.
Lessi tutto. Loro, forse, erano convinte di aiutare. MA quasi nessuna aveva davvero ascoltato la sua richiesta di aiuto.
Che ti costa continuare? Puoi uscire ugualmente, e poi i risvegli continueranno anche finito l'allattamento, e tutto il resto.
Verissimo, ma non era ciò che Renè desiderava.
Questo non mi va: che in un post di Cinzia, o chiunque, che dice sono stanca di allattare e coslippare si finisca un'altra volta col dire che è meglio allattare fino a 2 anni e che dormire insieme è normale fino alla preadolescenza e oltre, e che bisogna rispettare i tempi del bambino, anche quando non ce la si fa più.
Proviamo ad ascoltarci un po' di più?



Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Smettere di allattare e dormire nel lettino

Messaggio da Paola »

Io invece Trilli credo sia corretto dirle queste cose, altrimenti si dimenticano e diventa il regno della bufala o della cattiva informazione.

E trovo che in questo Valeria e Naná siano state corrette, anzi, un tempo la crociata, anche da parte delle vecchie Noimamme, sarebbe stata degna della presa della Bastiglia.

Quindi ci sta tutto, davvero, anzi io mi auspico che vi sia sempre qualcuno che ricorda alla mamma in questione che vi sono anche escamotage per continuare e lo dico perché a volte la soluzione abbandono (della tetta o del lettone) comporta così tanta fatica che farlo un momento di stanchezza puó fare ancore più danni a quella mamma stanca, perché bisogna perdere il sonno, bisogna avere tanta pazienza e sopportare magari pianti strazianti o richieste ripetute.

Quindi tutte le strade vanno sondate, che ognuna porti la sua personale esperienza ma che si tenga davvero conto che MAI può mancare la solidarietà.

E davvero ragazze, in questo post non c'è nemmeno bisogno del mio intervento a spiegare queste cose perché nei confronti di Ciota si sono usate le parole migliori da parte di tutte, poi fra di noi sulle nostre idee confrontiamoci ancora e sempre, vi prego, altrimenti non ha senso nulla.

E voglio raccontare a chi non c'era della sezione mamme si diventa. Siccome già agli albori c'era qualcuna che pensava che le crociate avrebbero potuto ferire mamme in difficoltà, si fondó quella sezione, gestita magistralmente da Lella e Madda Rie, una specie di isola felice della mamma che aveva qualche certezza in meno delle direttive del l'oms, tanto che alcuni post venivano aperti lì perché si sentiva più empatia.

Che non vuol dire che in quella sezione di consigliasse il latte artificiale al primo vagito, ma si accoglievano le mamme che avevano preferito cedere alle lusinghe del latte artificiale anziché lottare con le coppette d'argento per riparare seni sanguinanti.

Perché da lì passavano ben altri dolori e ben altre ferite ed era come un'oasi protetta dove nessun talebanesimo, non rispettoso, poteva entrare.
E anche quando vi erano post come questi in altre sezioni i caschi blu di mamme si diventa una intervenivano invitando a tenere conto della sensibilità della mamma in questione, cosa che mi faceva incazzare abbestia e di cui oggi, davvero, sorrido.

Quindi, chi pensa o vi ha lasciato pensare che in Noimamme ci fosse sempre stato un fronte unito e compatto che scendeva a profetizzare educando alla tetta e al sonno condiviso, senza se e senza ma, vi assicuro, vi ha mentito, c'era chi nel frattempo curava le ferite di mamme stanche, senza alcun giudizio di merito.
Weinà
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3014
Iscritto il: lun set 09, 2013 5:41 pm

Re: Smettere di allattare e dormire nel lettino

Messaggio da Weinà »

Marika e Paola, grazie ad entrambe per avermi spiegato. È un piacere inaspettato leggere ciò che avete scritto, davvero.
Io sono andata a rileggermi il post di cui parla Trilli, anche se lo ricordavo bene, e non ho letto nessuna crociata ma tanti spunti, neanche l'ombra di un giudizio e molta empatia da parte di tutte. Vi invito a rileggerlo perché davvero io credo che in quel post ci sia tutto quello di cui parlano Paola e Marika. C'è una Renée comprensibilmente stanca di allattare ma anche preoccupata perché la sua bambina di 9 mesi non accetta altro latte se non il suo e non accetta il biberon e poi ci sono le noimamme che le suggeriscono soluzioni per sentirsi meno stufa. Cosa le si sarebbe dovuto dire? "Ma sì, il latte non è così importante, fregatene, l'importante è che sia serena tu"? "Un biberon di camomilla e passa la paura"?
Sappiamo che il latte sotto l'anno di età è troppo importante. Non si trattava di latte materno vs artificiale, ma proprio di latte. Vi farei io il riassunto del post ma allora sì che rischierei di fare l'avvocato delle cause perse e non ne ho alcuna voglia. Però vi invito davvero a leggerlo perché io trovo che quel post invece sia un bellissimo esempio del forum che mi piaceva e anche del forum che descrive Paola. Io "crociate", in più di due anni di forum (che certo non son niente ma sono comunque gli ultimi due anni prima della "rivoluzione") non ne ho mai lette.


Sent from my iPhone using Tapatalk
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: Smettere di allattare e dormire nel lettino

Messaggio da Trilli »

Weinà ha scritto:Marika e Paola, grazie ad entrambe per avermi spiegato. È un piacere inaspettato leggere ciò che avete scritto, davvero.
Io sono andata a rileggermi il post di cui parla Trilli, anche se lo ricordavo bene, e non ho letto nessuna crociata ma tanti spunti, neanche l'ombra di un giudizio e molta empatia da parte di tutte. Vi invito a rileggerlo perché davvero io credo che in quel post ci sia tutto quello di cui parlano Paola e Marika. C'è una Renée comprensibilmente stanca di allattare ma anche preoccupata perché la sua bambina di 9 mesi non accetta altro latte se non il suo e non accetta il biberon e poi ci sono le noimamme che le suggeriscono soluzioni per sentirsi meno stufa. Cosa le si sarebbe dovuto dire? "Ma sì, il latte non è così importante, fregatene, l'importante è che sia serena tu"? "Un biberon di camomilla e passa la paura"?
Sappiamo che il latte sotto l'anno di età è troppo importante. Non si trattava di latte materno vs artificiale, ma proprio di latte. Vi farei io il riassunto del post ma allora sì che rischierei di fare l'avvocato delle cause perse e non ne ho alcuna voglia. Però vi invito davvero a leggerlo perché io trovo che quel post invece sia un bellissimo esempio del forum che mi piaceva e anche del forum che descrive Paola. Io "crociate", in più di due anni di forum (che certo non son niente ma sono comunque gli ultimi due anni prima della "rivoluzione") non ne ho mai lette.


Sent from my iPhone using Tapatalk
Valeria, con tutta la stima che posso provare per te... È stata Renè stessa a dire chiaramente di non essere stata aiutata in quel post! E tanto basta, per me. Perché, evidentemente, i consigli andavano tutti o quasi nella direzione che Renè NON voleva. Tanto che Franz a un certo punto era intervenuta a dire che una mamma, alla seconda figlia e a 10 mesi, poteva ben scegliere di smettere a ragion veduta.
Verissimo che il latte è fondamentale fino all'anno di età. Ma e anche vero che, con pazienza, anche il bimbo più riottoso accetta di bere latte se non dal biberon almeno da bicchierino, cucchiaino o similari.
Io, vedi, ho l'impressione che noi tendiamo a leggere empatia quando condividiamo le risposte. E viceversa a leggerne poca quando troviamo che queste risposte non corrispondano alle nostre convinzioni.
Io, ad esempio, trovo aberrante che si dica a una mamma di 3 figli piccoli, con un lavoro che la tiene molte ore lontano da casa "ma non puoi tirarti il latte?" A me verrebbe da dire: quando? Di notte?
Tu invece potrai trovare aberrante che si diano consigli per smettere di allattare o dormire insieme.
Ma ciò che penso io non ha importanza, né ciò che pensi tu.
Importa solo che la mamma che chiede aiuto si sia sentita aiutata. Se ciò non accade, qualcosa non ha funzionato. Per me eh.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Weinà
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3014
Iscritto il: lun set 09, 2013 5:41 pm

Re: Smettere di allattare e dormire nel lettino

Messaggio da Weinà »

Vale, io non ricordavo che Renée avesse detto di non essere stata aiutata riferendosi a quel post e ora che lo so non mi permetto di dire più neanche mezza parola a riguardo, fermo restando che dal post, da come lei reagisce lì e da come interagisce non mi sembra affatto in disaccordo con le considerazioni che le si fanno.
Onestamente non so come altro la si potesse aiutare, e non lo so perché non ci sono passata e non ne ho esperienza. Quindi taccio.
Hai ragione tu, comunque, sul fatto che ognuna interpreta ciò che legge con la sua lente ed è per questo motivo che è giusto che ci siano più voci, così che la persona interessata possa prendere per buoni i consigli che ritiene migliori.
Su una cosa mi trovi in netto disaccordo: non c'è niente che io trovi aberrante, visto che trovo giustissimo che ognuno abbia la propria visione delle cose e che la esponga. L'unica cosa che trovo aberrante è che ci si rivolga alle altre utenti con toni piccati, di superiorità, ponendosi sulla cattedra e trattando gli altri come fossero dei mezzi deficienti. Questo sì. Ma non c'entra nulla con il discorso che stiamo facendo.



Sent from my iPhone using Tapatalk
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: Smettere di allattare e dormire nel lettino

Messaggio da Paola »

Io sono d'accordo con Trilli (e con Weinà anche :-) ) ovvero, se la mamma in questione si è sentita accusata e non aiutata, vanno alzate le mani.

Però vi invito anche a fare un esercizio di stile, ovvero, non va bene dire:"in quel post mi sono sentita attaccata, non aiutata, eccetera" ma: Tizia, Caia, Sempronianon mi state aiutando a ragionare... perché non è detto che la stessa linea di opinione (provaci ancora... molla la presa) sia portata avanti da TUTTI con i medesimi toni o linguaggio.

Io in genere non mi offendo per le opinioni contrarie alle mie, anche quando i toni si alzano, non mi offende il turpiloquio e nemmeno l'offesa personale, ho un certo snobismo di fabbrica che non mi fa "piegare" agli insulti altrui, però GUAI a chi mi tocca i bambini o si permette di sindacare sui sentimenti, sul mio essere madre.

Un giorno una noimamma mi disse: capisco che tu non sia lucida perché stai allattando.
Credo sia sceso l'inferno sul forum, non l'ho bannata solo perché non sapevo come si facesse, non l'ho accettata nemmeno come battuta goliardica perché in quel momento per me c'era tutto un mondo di offese che riguardava il mio sentire, quello di mio figlio in quel momento attaccato al seno e l'universo delle mamme secondo lei instupidite dall'allattamento.

Pensate che nemmeno le altre noimamme capirono da subito la mia rabbia, perché era sproporzionata e fuoriluogo rispetto alla battuta, avevo passato indenne vaffanculo reiterati, accuse di falsità, dittatura, maleducazione ma su quella frase scatenai fulmini e saette.

Questo per dire che ognuna di noi ha motivo di non sentirsi capita in un momento che per lei è difficile, ha diritto di dirlo ed incazzarsi, ed è in quel momento che al di là di quello che è giusto o sbagliato, se vogliamo dare a questo forum dignità di esistere, vanno alzate le braccia e dichiarato l'armistizio.

Un "come stai" sarebbe carino.

(ps questo procedimento per me non è stato immediato, credo di averlo raggiunto dopo anni di forum e ringrazio le noimamme più empatiche di avermelo insegnato).
renocchia
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1807
Iscritto il: mer ott 05, 2011 9:11 am

Re: Smettere di allattare e dormire nel lettino

Messaggio da renocchia »

Rispondo io in merito a cosa mi sarei aspettata dal mio post all'epoca.
Sicuramente qualcun'altra ci era passata e aveva trovato un escamotage, la.marca di latte più gustosa, il biberon più facile, un piccolo trucco.
Ne sono.sicura che statisticamente anche qui dentro c'era qualcuna che aveva passato e superato questa esperienza.
Ma.guai a dirlo, guai a dire " guarda dopo due sere si abituano perché cedono alla fame".
Guarda la tale marca di latte con mio figlio è stata provvidenziale. ..
Guai a dirlo perché qui.sotto sotto eravamo tutte succubi di un certo pensiero dominante che nessuno osava smentire.
Che questo forum sia una risorsa preziosa per le mamme te lo dico io per prima.
Mi ha molto aiutata con l'allattamento e la crescita di Charlotte e mi ha reso senz'altro una mamma più consapevole per Leonor .
Ma la signora dal panettiere, che non teme di essere giudicata, mi ha aiutata in maniera pratica a smettere.
Certo non a 9 mesi ma a 13 quando sicuramente ero più decisa anche io.
Quindi io a dispetto della teoria dominante dirò sempre che se smetti di allattare di notte può alzarsi il marito e non succede nessun cataclisma.
Dirò sempre che i bimbi.si.abituano facilmente anche senza lasciarli piangere per ore, ma nemmeno minuti.
Si abituano ad un nuovo lettino, al.biberon al latte artificiale etc.
Non troverai nessun post in merito allo smettere di allattare che non prospetti risvegli sempre più frequenti e ingestibili. Per qualcuna questa è saggezza,
A Napoli questa si chiama cazzimma.


Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Rispondi