L'orario di lavoro è un parametro vecchio

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: L'orario di lavoro è un parametro vecchio

Messaggio da Trilli »

Ma che tu possa/debba è scontato!
È il fatto che tu lo consideri una facilitazione che mi perplime

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
Chiara
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2899
Iscritto il: mar set 24, 2013 10:21 am

Re: L'orario di lavoro è un parametro vecchio

Messaggio da Chiara »

comunque sarò tonta, ma l'idea di essere fuori casa SEMPRE anche solo dalle otto alle due a me sembra peggiore del barcamenarsi a casa propria lavorando quando si riesce, e sapendo che certi giorni ci si può perfino girare i pollici! (più o meno a parità di guadagno, di sicuro non faccio i miliardi ma ho un compenso dignitoso e sufficiente al mio stile di vita)
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: RE: Re: L'orario di lavoro è un parametro vecchio

Messaggio da Trilli »

Chiara ha scritto:comunque sarò tonta, ma l'idea di essere fuori casa SEMPRE anche solo dalle otto alle due a me sembra peggiore del barcamenarsi a casa propria lavorando quando si riesce, e sapendo che certi giorni ci si può perfino girare i pollici! (più o meno a parità di guadagno, di sicuro non faccio i miliardi ma ho un compenso dignitoso e sufficiente al mio stile di vita)
Chiaro che ognuno ha la sua visione Immagine
Noi qui siamo un lavoratore dipendente diciamo part time con orario abbastanza fisso e comunque programmabile (io)
E un lavoratore autonomo, con ditta individuale, con orario flessibile (mio marito)
Il secondo guadagna ben più del doppio della prima.
Ma a volte inizia a lavorare alle 5 di mattina.
A volte finisce alle 24.
A volte si sciropparsi 800 km in una giornata per visionare un impianto (senza garanzia di aggiudicarsi il lavoro)
Certo, ci sono anche mezze giornate libere, di tanto in tanto.
Io però non farei cambio. Neppure per tutti quei soldi.
Si lavora troppo.


Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Chiara
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2899
Iscritto il: mar set 24, 2013 10:21 am

Re: RE: Re: L'orario di lavoro è un parametro vecchio

Messaggio da Chiara »

Trilli ha scritto:
Chiara ha scritto:comunque sarò tonta, ma l'idea di essere fuori casa SEMPRE anche solo dalle otto alle due a me sembra peggiore del barcamenarsi a casa propria lavorando quando si riesce, e sapendo che certi giorni ci si può perfino girare i pollici! (più o meno a parità di guadagno, di sicuro non faccio i miliardi ma ho un compenso dignitoso e sufficiente al mio stile di vita)
Chiaro che ognuno ha la sua visione Immagine
Noi qui siamo un lavoratore dipendente diciamo part time con orario abbastanza fisso e comunque programmabile (io)
E un lavoratore autonomo, con ditta individuale, con orario flessibile (mio marito)
Il secondo guadagna ben più del doppio della prima.
Ma a volte inizia a lavorare alle 5 di mattina.
A volte finisce alle 24.
A volte si sciropparsi 800 km in una giornata per visionare un impianto (senza garanzia di aggiudicarsi il lavoro)
Certo, ci sono anche mezze giornate libere, di tanto in tanto.
Io però non farei cambio. Neppure per tutti quei soldi.
Si lavora troppo.


Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
ecco no, io non lavoro così tanto (infatti prendo soldi "normali") e secondo me non sarei nemmeno in grado! come sono ora riesco invece anche a cucinare un pasto caldo e a tenere a bada il bucato. Il mio raggio di azione è solo il triveneto, anche quello fa sì che dai peggio sopralluoghi rientro al max alle sei di sera. E io la mezza giornata libera me la prendo con molta molta facilità 8-)
Avatar utente
CisePunk
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1210
Iscritto il: mer nov 25, 2015 8:41 pm
Località: Palermo

Re: L'orario di lavoro è un parametro vecchio

Messaggio da CisePunk »

Voglio spezzare una lancia a favore di Chiara.
Isabella è nata a metà maggio. A inizio giugno, quindi con lei ancora piccolissima e attaccatissima al seno, mi è arrivata un'offerta di lavoro (quello che faccio ancora). Ebbene, nonostante le difficoltà, ho lavorato allattando la bambina e occupandomi di lei contemporaneamente. Visto che non potevo usare le dita per scrivere alla tastiera, mi sono impegnata a studiare e utilizzare il riconoscimento vocale e ce l'ho fatta lo stesso.
Questo potrebbe aiutarla nel caso in cui deve scrivere relazioni senza toglierle tempo per la bimba in arrivo.
Anche ora, sono in "vacanza", ma mi è arrivata una commessa da consegnare per venerdì mattina. Avrei dovuto dire di no? No, non me la sento. Preferisco utilizzare i ritagli di tempo ancora per godermi la Francia, ma nel frattempo consegnerò il lavoro come richiesto a costo di doverci passare le notti.
Insomma ci si può organizzare se si intende continuare a lavorare. Lavorare da casa offre davvero molte più possibilità che dover andare in ufficio.
Avatar utente
Chiara
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2899
Iscritto il: mar set 24, 2013 10:21 am

Re: L'orario di lavoro è un parametro vecchio

Messaggio da Chiara »

CisePunk ha scritto:Voglio spezzare una lancia a favore di Chiara.
Isabella è nata a metà maggio. A inizio giugno, quindi con lei ancora piccolissima e attaccatissima al seno, mi è arrivata un'offerta di lavoro (quello che faccio ancora). Ebbene, nonostante le difficoltà, ho lavorato allattando la bambina e occupandomi di lei contemporaneamente. Visto che non potevo usare le dita per scrivere alla tastiera, mi sono impegnata a studiare e utilizzare il riconoscimento vocale e ce l'ho fatta lo stesso.
Questo potrebbe aiutarla nel caso in cui deve scrivere relazioni senza toglierle tempo per la bimba in arrivo.
Anche ora, sono in "vacanza", ma mi è arrivata una commessa da consegnare per venerdì mattina. Avrei dovuto dire di no? No, non me la sento. Preferisco utilizzare i ritagli di tempo ancora per godermi la Francia, ma nel frattempo consegnerò il lavoro come richiesto a costo di doverci passare le notti.
Insomma ci si può organizzare se si intende continuare a lavorare. Lavorare da casa offre davvero molte più possibilità che dover andare in ufficio.
smack!!!

questo post lo rileggerò quando avrò i capelli dritti, le occhiaie e le tette doloranti!!! :G
Avatar utente
CisePunk
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1210
Iscritto il: mer nov 25, 2015 8:41 pm
Località: Palermo

Re: L'orario di lavoro è un parametro vecchio

Messaggio da CisePunk »

Chiara ha scritto:
CisePunk ha scritto:Voglio spezzare una lancia a favore di Chiara.
Isabella è nata a metà maggio. A inizio giugno, quindi con lei ancora piccolissima e attaccatissima al seno, mi è arrivata un'offerta di lavoro (quello che faccio ancora). Ebbene, nonostante le difficoltà, ho lavorato allattando la bambina e occupandomi di lei contemporaneamente. Visto che non potevo usare le dita per scrivere alla tastiera, mi sono impegnata a studiare e utilizzare il riconoscimento vocale e ce l'ho fatta lo stesso.
Questo potrebbe aiutarla nel caso in cui deve scrivere relazioni senza toglierle tempo per la bimba in arrivo.
Anche ora, sono in "vacanza", ma mi è arrivata una commessa da consegnare per venerdì mattina. Avrei dovuto dire di no? No, non me la sento. Preferisco utilizzare i ritagli di tempo ancora per godermi la Francia, ma nel frattempo consegnerò il lavoro come richiesto a costo di doverci passare le notti.
Insomma ci si può organizzare se si intende continuare a lavorare. Lavorare da casa offre davvero molte più possibilità che dover andare in ufficio.
smack!!!

questo post lo rileggerò quando avrò i capelli dritti, le occhiaie e le tette doloranti!!! :G
Comincia da ora a provare il riconoscimento vocale (Dragon è il programma migliore ma è costoso se devi acquistarlo).
Col riconoscimento vocale puoi anche dare comandi al pc senza usare le dita, quindi se ti alleni bene, puoi fare tutto semplicemente usando il microfono. Inutile dire che impieghi meno tempo a dettare che a scrivere.
Avatar utente
Chiara
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2899
Iscritto il: mar set 24, 2013 10:21 am

Re: L'orario di lavoro è un parametro vecchio

Messaggio da Chiara »

CisePunk ha scritto:
Chiara ha scritto:
CisePunk ha scritto:Voglio spezzare una lancia a favore di Chiara.
Isabella è nata a metà maggio. A inizio giugno, quindi con lei ancora piccolissima e attaccatissima al seno, mi è arrivata un'offerta di lavoro (quello che faccio ancora). Ebbene, nonostante le difficoltà, ho lavorato allattando la bambina e occupandomi di lei contemporaneamente. Visto che non potevo usare le dita per scrivere alla tastiera, mi sono impegnata a studiare e utilizzare il riconoscimento vocale e ce l'ho fatta lo stesso.
Questo potrebbe aiutarla nel caso in cui deve scrivere relazioni senza toglierle tempo per la bimba in arrivo.
Anche ora, sono in "vacanza", ma mi è arrivata una commessa da consegnare per venerdì mattina. Avrei dovuto dire di no? No, non me la sento. Preferisco utilizzare i ritagli di tempo ancora per godermi la Francia, ma nel frattempo consegnerò il lavoro come richiesto a costo di doverci passare le notti.
Insomma ci si può organizzare se si intende continuare a lavorare. Lavorare da casa offre davvero molte più possibilità che dover andare in ufficio.
smack!!!

questo post lo rileggerò quando avrò i capelli dritti, le occhiaie e le tette doloranti!!! :G
Comincia da ora a provare il riconoscimento vocale (Dragon è il programma migliore ma è costoso se devi acquistarlo).
Col riconoscimento vocale puoi anche dare comandi al pc senza usare le dita, quindi se ti alleni bene, puoi fare tutto semplicemente usando il microfono. Inutile dire che impieghi meno tempo a dettare che a scrivere.
me lo studio ma qua vado di Autocad (disegno) e software di calcolo (numeretti da inserire). Punto alla fascia, una mano riuscirò a tirarla fuori dal bozzolo ahaha!!
Rispondi