Parigi, oltre al dolore, proviamo a riflettere insieme su cosa sta succedendo?

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Azur
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5030
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:03 pm

Re: Parigi, oltre al dolore, proviamo a riflettere insieme su cosa sta succedendo?

Messaggio da Azur »

Nat ha scritto:un altro pezzo:
Sono tanti. Sono quei ragazzi della periferia grigia dell’Europa e del mondo ricco, periferie che nessuno è mai riuscito a colorare di speranza.

è un pò quello che scrivevo io sopra di vivere sempre ai margini di una società benestante

ma come si può risolvere ciò?
Penso anch'io che alla base del reclutamento in loco ci siano la non inclusione (falsa inclusione, non reale inclusione, chiamiamola come vogliamo) nella società benestante e la non integrazione (quella ben descritta da Mic).

E la soluzione è sempre la stessa: integrazione, istruzione, scuola scuola scuola scuola e scuola.

Perché è chiaro che se hai un tenore di vita basso, istruzione bassa e prospettive di miglioramento scarse, e in più sei guardato con sospetto/razzismo da parte della società in cui vivi... cosa ci vuole a iniziare a credere a folle che ti racconta un sacco di belle cose?


Avatar utente
Nat
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6237
Iscritto il: sab dic 16, 2006 12:38 pm

Re: Parigi, oltre al dolore, proviamo a riflettere insieme su cosa sta succedendo?

Messaggio da Nat »

Azur ha scritto:
Nat ha scritto:un altro pezzo:
Sono tanti. Sono quei ragazzi della periferia grigia dell’Europa e del mondo ricco, periferie che nessuno è mai riuscito a colorare di speranza.

è un pò quello che scrivevo io sopra di vivere sempre ai margini di una società benestante

ma come si può risolvere ciò?
Penso anch'io che alla base del reclutamento in loco ci siano la non inclusione (falsa inclusione, non reale inclusione, chiamiamola come vogliamo) nella società benestante e la non integrazione (quella ben descritta da Mic).

E la soluzione è sempre la stessa: integrazione, istruzione, scuola scuola scuola scuola e scuola.

Perché è chiaro che se hai un tenore di vita basso, istruzione bassa e prospettive di miglioramento scarse, e in più sei guardato con sospetto/razzismo da parte della società in cui vivi... cosa ci vuole a iniziare a credere a folle che ti racconta un sacco di belle cose?
Sono d'accordo però è anche arrivato il momento che lo sforzo venga condiviso, siccome non parliamo di profughi arrivati ieri ma di gente che è nata qui, non ha senso che la voglia di integrazione sia unilaterale, o almeno non sta funzionando
Avatar utente
Nat
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6237
Iscritto il: sab dic 16, 2006 12:38 pm

Re: Parigi, oltre al dolore, proviamo a riflettere insieme su cosa sta succedendo?

Messaggio da Nat »

ne avevamo già parlato in passato...
la formazione di quartieri ghetto sembra naturale ed inevitabile,
però quello che ho notato è che i meglio integrati vivono solitamente fuori da essi, pur mantenendo fede ai loro principi
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: Parigi, oltre al dolore, proviamo a riflettere insieme su cosa sta succedendo?

Messaggio da Paola »

renocchia ha scritto:No eh, non passiamo al marxismo che scappo ahahha

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Non ha funzionato manco quello sennò vedi te che vi facevo io hahahah
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: Parigi, oltre al dolore, proviamo a riflettere insieme su cosa sta succedendo?

Messaggio da Paola »

Azur ha scritto:
Perché è chiaro che se hai un tenore di vita basso, istruzione bassa e prospettive di miglioramento scarse, e in più sei guardato con sospetto/razzismo da parte della società in cui vivi... cosa ci vuole a iniziare a credere a folle che ti racconta un sacco di belle cose?
Ma se non sono riusciti in Francia, dove il percorso è iniziato 30 anni fa, dove per tanti non v'è stato nemmeno il problema della lingua, dove il welfare è forte, come pensiamo di riuscirci?
Avatar utente
micmar
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4443
Iscritto il: mer dic 26, 2007 11:42 am

Re: Parigi, oltre al dolore, proviamo a riflettere insieme su cosa sta succedendo?

Messaggio da micmar »

Nat ha scritto:ne avevamo già parlato in passato...
la formazione di quartieri ghetto sembra naturale ed inevitabile,
però quello che ho notato è che i meglio integrati vivono solitamente fuori da essi, pur mantenendo fede ai loro principi
In genere sono o più ricchi o con un livello di istruzione più alto.
Vivere in periferia è complicato per chiunque ma per chi non ha strumenti per leggere la realtà è tragico e questo vale per italiani e non.
renocchia
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1807
Iscritto il: mer ott 05, 2011 9:11 am

Re: RE: Re: Parigi, oltre al dolore, proviamo a riflettere insieme su cosa sta succedendo?

Messaggio da renocchia »

Paola ha scritto:
renocchia ha scritto:No eh, non passiamo al marxismo che scappo ahahha

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Non ha funzionato manco quello sennò vedi te che vi facevo io hahahah
Pauuuraaa ;-)

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Avatar utente
micmar
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4443
Iscritto il: mer dic 26, 2007 11:42 am

Re: Parigi, oltre al dolore, proviamo a riflettere insieme su cosa sta succedendo?

Messaggio da micmar »

Paola ha scritto:
Azur ha scritto:
Perché è chiaro che se hai un tenore di vita basso, istruzione bassa e prospettive di miglioramento scarse, e in più sei guardato con sospetto/razzismo da parte della società in cui vivi... cosa ci vuole a iniziare a credere a folle che ti racconta un sacco di belle cose?
Ma se non sono riusciti in Francia, dove il percorso è iniziato 30 anni fa, dove per tanti non v'è stato nemmeno il problema della lingua, dove il welfare è forte, come pensiamo di riuscirci?
Evidentemente qualcosa non è andata come doveva ma la via è quella giusta.
Rispondi