Amministratrici all'appello...come siete nate?

Raccontaci chi sei e come sei arrivata qui
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: Amministratrici all'appello...come siete nate?

Messaggio da Paola »

Chi siamo e da dove veniamo penso che da qualche parte vi sia un sunto, quel che posso fare è dirti un po' chi siamo ora.

Alemia ovvero Ale-mia. Siciliana ma normanna (filgia di Arianna Sissy al secolo Nonna Lucilla), sposata con un sant'uomo, maniaca dello shopping è da evitare perchè mangia schifezze ma non ingrassa. E' educata, troppo, però una volta ha detto cazzo e anche cacca. Due figli (maschio e femmina) volgarmente detti topi. Età indefinita e indefinibile, di lei si ricorda un parto in diretta, qui su noi mamme, un'emozione come poche.
E' la nostra saggezza.

Ambra, la cosmopolita, Romana de Roma, medico, mamma di due figli (maschio e femmina), con noi ha preso la laurea in medicina in Germania dove ha conosciuto quel crucco del padre dei suoi figli. Se penso ad Ambra penso ad un carattere mite, che non litiga mai con nessuno, remissiva, al limite della santità, è anche molto Cattolica.
E' la nostra folle.

Anna Gazzetta. Omissis. Pare che il marito l'abbia rapita. E' uno dell'ISIS quindi preferiamo non parlarne. A meno che si palesi.
E' Anna, nonostante Marco.

Barbara Basso detta Bibi. Il re Mida del Web. Di lei si ricorda la gioventù scellerata, bella e impossibile ha fatto innamorare mezza Trastevere. Prima ancora di STIVVE JOBSE lei già vendeva il garage per una casa, una casa per un appartamento sul lago vicino ad un castello, la casa vicino ad un castello per una in riva al mare. Per lei il posto fisso è la morte, andare al supermercato e non far e la spesa on line è roba da medioevo. Detta anche THE ERASER, per lei cancellare pezzi di forum, sito, account è una delle certezze dell'esistenza. Mamma di Eva, mia figlioccia.
E' la nostra Capa.

Cosetta al secoolo SOPHIA o Cos. Non lo sa ma è Renziana dentro, finge di essere comunista ma di fatto fosse nata a Milano sarebbe stata una splendida olgettina. Non sopporta il rumore, la discoteca, la folla, l'ignoranza, la saccenza, quelli di destra, gli scout, quelli che se la tirano, i fascisti. Una personcina a modo insomma. Di lei si ricorda che ha due splendidi figli (maschio e femmina) e un'ombra di dolore nel cuore, ma un sorriso dolce che leggendola non diresti mai, soprattutto perché è l'incarnazione de IL LERCIO versione noimamme.
E' la nostra Cosettaccia, la nostra ironia.

Cristina detta IPOMEA. Volete farla incazzare? Scandite il termine OMEOPATIA. Basta questa parola e le esce il fumo dalle orecchie. Appassionata di fotografia è sposata col #poveromichele e mamma del puffo. Scrive per il CICAP e se qualcuna di voi fa segnare i vermi meglio cambi forum, anzi si trasferisca direttamente in Alaska. Ha un cane, Cono, che è un po' scemo ma affettuoso.
E' il nostro obiettivo sul mondo.

Elena Nene. Amica di Matteo Marzotto, nobile, grande lettrice. Ha due figli (maschio detto UNNO e femmina che suona il rock). Ha un marito purtroppo in carcere, ma ce ne facciamo una ragione, è un brav'uomo che cucina polpette e viene dal sud, ce lo teniamo il nostro Army. Ha una mamma detta generala, che nonostante l'appellativo e una nonna nonna di quelle che ancora raccomandano la canottiera.
E' la nostra dolce Nene.

Federica detta Fede o Maia. Mamma di un cappellone scout che ascolta musica rock. Mamma anche di un criceto, o topo, o coniglio, che mangia i fili del telefono. Compatta ma ben fatta lavora 20 ore al giorno, nel resto del tempo butta la spazzatura con fuseaux bianchi e perizoma fucsia, cucina bio, sano, vegan. Fa palestra, corre, e gestisce Sandra, sua cognata, che è anche nostra cognata, è la cognata nazionale perché le vogliamo bene.
E' la nostra sexy bomb.

Fede. L'altra, Erin. Mamma di due maschi. Potremmo definirla MALIPIERO una vita per la scuola. Non ha ancora deciso cosa farà da grande, cioè l'avrebbe deciso ma ha deciso che lo farà meglio e quindi s'è rimessa a studiare, cosa? Ostetricia. Anche lei cucina, dolci, pizze, torte, buffet e ogni anno ci racconta della Macchina di santa Rosa e ogni anni ci commuoviamo e aspettiamo i nostri nipotini vestiti da facchini.
E' la nostra scienziata.

Francesca detta Mati Fra o sugo Star. Lei NON cucina invece. O meglio, è una donna un po' pratica e moderna, ha un master sulla Nutella e sui piatti pronti. Ha due figlie, secche come lei, un marito che vende fumetti, nessun animale pervenuto, una casa al mare. Non abbiamo ancora capito se è del genere che mangia e non ingrassa, però almeno non ha le tette, il che significa che Dio c'è.
E' la nostra fedele secca.

Gabry, anche lei siciliana deportata in Vaticano. Tre figli di cui uno gestato all'estero dove ha abitato per un periodo. Sembra Penelope Cruz. Appassionata di moda sa tutto del gossip, è anche intelligente e laureata in filosofia, mi pare, ma di fronte a DAGOSPIA non jela fa. Corre da poco e già ci sta fracassando i maroni, come quelli che smettono di fumare, uguale.
E' la nostra fashion mum.

Giuliana, Valdostana, Guardia forestale, ha la sua età ma si mantiene benissimo, sarà l'aria di montagna o il fatto che pure lei corre e cammina su pei monti. Di lei si ricorda un post dove voleva andare in America lasciando a casa le figlie e gliel'abbiamo proibito, giuro ahhahah, forse c'è andata di nascosto pur di non sentirci più. E' sposata con un parrucchiere quindi sa tutto della doppia punta.
E' la nostra Heidi.

Giusy, Mamma di maschio e femmina, è genovese, solare, incazzusa. Vita incasinata ma se la vedete è sempre sorridente, truccata e con il rossetto mai sbavato. E' troppo dolce, la stiamo educando da anni alla cattiveria ma senza grossi risultati.
E' la nostra sognatrice di un mondo migliore.

Kiaretta, TosHana. vera. verace. Mamma di una femmina e di un maschio belli da far paura, il piccolino è un po' la nostra mascotte. E' fidanzata, compagni consenzienti, con la Befy e ne è anche testimone di nozze. Noi eravamo già moderne prima del gay pride. E' disposta a pagare se qualcuna di voi le tiene il bambino durante una cena e lei riesce a finire almeno il primo.
E' la nostra Toshanaccia.

Laura, Vavi scevaroli detta Vavessa. Pure lei maschio e femmina all'attivo, sposata col Manu Chao, Veronese, scambiata per mesi per la talpa di noimamme di fatto è una personcina a modo. Recita, la commedia dell'arte, fa Colombina, un personaggio arguto e "leggero" che a mio avviso le somiglia molto. Di lei si ricorda l'assoluta tedesca puntualità.
E' la nostra WebMum.

Lavinia, Non potete non conoscerla è in tutte le chat, in tutti i raduni, è la mascotte di Expo. Lavinia c'è! Mamma di tre bambini di cui si conoscono tutte le gesta, soprattutto di quello che oggi sembra il più scatenato e domani sarà sull'albo di qualche comitato scientifico di ricerca. Canta in un coro, si sposta in treno, va in montagna, corre nonostante le tette abbondanti e capisce un cazzo di moda, però si sforza.

Lela, Azur. Una di quelle che quando scrive lascia il segno, ha una capacità di narrazione magistrale ma quando la incontri ai raduni ti chiedi: e questa chi cazzo è? Nordica di Monza o dintorni, persino con le lentiggini e i capelli biondo cenere ha respirato e bevuto l'aria lombarda da 10 generazioni, poi ha sposato un sudamericano conosciuto in Unione Sovietica e la sua vita ha dovuto cambiare ritmo. Ha tre figli, un camper, una casa tutta bianca con grandi vetrate e un garage pieno di roba da buttare.
E' il cerchio noimammesco.

Lella. Sora Lella. detta anche: Cinq’ ghej de pu, ma rossa. Una perfida Milanse, con due figli maschi e un marito che la sopporta. La battuta che le è uscita peggio è che io sono verbalmente aggressiva. La si ricorda per i suoi post appassionati soprattutto a sostegno di quelle mamme che agli occhi di tanti nono sono "perfette", quelle che non hanno allattato, quelle che hanno sofferto e si portano appresso un po' di dolore legato al loro essere madri.
E' il nostro ago della bilancia.

Lucia, Zizzia. E' una cazzonara. Lei fa battute su tutto. E' mezza sarda e mezza siciliana e nonostante le due mezze non fa una persona intera. E' sposata con un ciclista di professione ciclista. Mamma di due femmine dirige un hotel e il giorno che si deciderà a scrivere in maniera PROFESSIONALE quello che scrive sul forum e in chat, avremo un caso letterario da vantare. Non si amminchiona mai, è sempre energica pur stando sul divano. Ora sta lavorando per una società di servizi segreti, non possiamo dirvi di più.
Chiamatela pure Allerta meteo.

Maddalena. Rie, un'altra mente rubata alla narrativa per stare su noimamme. Scrive romanzi d'amore e di guerra, scrive storie di armi e di battaglie, rinco libri per capirci ma che non hanno nulla da invidiare a quelle cacate sui vampiri che leggete tutte. E' mamma di due maschi e moglie innamoratissima di un MASCHIO (vero). E' anche sagace e ironica se non deve attraversare Milano in tangenziale.
E' la nostra fatina, si diceva un tempo.

Marianne Arlol. Un po' desaparecida pure lei come la Anna di cui sopra. Madre di maschio e Femmina somiglia ad Ornella Muti.

Marika, è spudoratamente giovane e mamma di 4 figli. Canta in un coro, è vegetariana tendente al vegano, cucina tutto in casa, corre, è salutista, salubre, sana, naturalista e come tutti quelli così morirà fulminata su una montagna mentre fa trekking. E' sposata col Nino, quello della focaccia del Nino. E' astigiana ma terrona dentro. Fa torte improbabili con farine che paiono cocaina sequestrata dai NAS.
E' il nostro bollettino medico mattutino.

Nat. Quella di Bologna ma terrona, che sembra da 12 anni una studente del DAMS, di quelle alternative, un po' geek, finto sciatta. Ha un marito che fa il pane, che sembra poca cosa MA NON LO E'. Ha due figli che sono bellissimi e passano vacanze invidiabili in Puglia, con dormite all'aperto, racconta di live, band che suonano tutta la notte. Vive a Bologna e gestisce col marito un'enoteca dove si mangia, naturalmente, il pane del marito.
E' la nostra alternativa alla cellulite.

Nonna Sissy, Albus silente, mamma di Alemia, moglie di Franco, mamma di altri due figli e soprattutto nonna. Romantica ma tecnologica, innamorata ed ospitale, lei sa tutto di tutte noi. Legge, ascolta, parla poco ma c'è. Sempre.
NonnaWeb.

Patty, Patrizia, l'insegnante. Mamma di tre figli (due femmine e un maschio) nati grandi, alti. Insegna e probabilmente benissimo perché è una precisa, programmata, sistematica. Salvo per lo stiro. Sposata con un architetto sta per cambiare casa, quindi seguiremo anche questa ristrutturazione. E' compito delle noimamme gestire il cantiere, tipo i vecchietti per strada.
Patty è la nostra Prof. per antonomasia.

Raffaella. Raffa è il Gualtiero Marchesi di Noimamme. Celeberrimo il suo pollo alla Dario Argento. Raffa ha una vita propria su youtube, scrive e compone canzoni, si registra e le viralizza. Mamma di due figli: maschio e femmina, ha un fisico da paura. Se vedete una pin up sulla spiaggia che salta, ride, senza una ruga, senza un filo di cellulite, facendo ruote, capriole, volteggi a suon di rock è lei.
E' tipo Heather Parisi mora e abruzzese.

Simona o Daria. E' il nostro avamposto in Valtellina. Sappiamo tutto di Bormio grazie a lei. Conosciamo ogni muscolo di ogni muratore che asfalta le strade d'estate. E' strafiga ma perennemente in lotta con la bilancia e con se stessa. Mamma di due splendidi maschi vorrebbe vivere al sud, adora il mare e il caldo, pensate come può vivere all'ombra delle alpi.
E' la nostra dolce Suria.

Stefania detti BEFY ovvero befana, ovvero Jerry scotti, alias il simbolo di noimamme. Un figlio, un matrimonio condiviso con noi, un abito da sposa scelto insieme, un bouquet arrivato dal sud, un marito che l'adora, un lavoro in Telecom. La befy è findanzata con la Kiaretta di cui sopra, ma non si baciano in pubblico.
La befy è tipo la mamma, accogliente.

Teresa P ovvero Rufy. Ha un marito bruttissimo, ma brutto brutto brutto, che nessuna di noi caga, nemmeno in fotografia. E' poco gelosa, anzi per niente. E' ingegnere delle tecomunicazioni, dirige un'azienda, ha due figlie, fa il ragu al mattino, le polpette in pausa pranzo, passa a visitare zia Cira, prende lezioni di pianoforte, gioca a tennis col padre, fa shopping alla NATO, ha una regolare vita sessuale, coltiva i fiori sul terrazzo, gioca a Burraco con nonna Mena, legge come se non ci fosse un domani e CORRE. Pure lei corre e morirà con Marika sotto lo stesso fulmine.
E' la mia Feima.

Poi ci sono io, che sono Paola la Loffia, la Lidl (da leader maximo, date le mie peculiarità di mediazione e le comprovate capacità di mantenere la calma senza usare il turpiloquio, gestendo il conflitto con innegabile senso della democrazia e spiccate doti nel fare compromessi). Ho due figli, maschio e femmina, un lavoro in comunicazione, un impegno politico e una vita sociale molto attiva che spazia dalla biblioteca al corpo degli alpini.
Se Bibi è la mamma io sono il Papà.

Poi ci sarebbe una storia da raccontare,
che è quella del mondo rotondo,
di un pellicano colorato,
di un giardino dove i nostri bambini sostavano prima di salpare su scialuppe nel mare delle nostre vite,
una storie di Polene,
di vento,
di amicizia,
di fatica,
di viaggi,
di vita e di morte,
di sorrisi e lacrime.

Di cibi che attraversano l'Italia,
di vestiti lavati e rimessi,
cuciti e riadattati,
di scarpe,
di zii e di zie,
di Nuccio, di Carlo, di Fausto, di Michele, di Cristian, di Gianni.
Di Luca.

Di notti a parlare di sesso,
di giorni a parlare di Dio,
di scissioni,
di scontri,
di incontri.

Di Kirghisia e Fragasega,
di ominisessuali da curare,
di farsi cerchio della fiducia,
di pettegolezzi rubati,
di talpe.

Del tempo che passa e noi siamo sempre qui,
di vacanze ormai da passare insieme,
di parenti che condividiamo,
di dolori che sono corali,
di felicità che spartiamo.

Capiamo benissimo che arrivare qui e trovare il fronte compatto,
nel bene e nel male,
stia troppo sui maroni,
e a turno si lamenti fastidio.
Giuro, lo capiamo.

Lo capiamo ma non possiamo fare diversamente,
abbiamo tarato il DNA verso un'unica direzione,
siamo fatte così
prendere o lasciare.


Avatar utente
Bibi
Admin
Admin
Messaggi: 2858
Iscritto il: sab feb 11, 2006 12:01 pm

Re: Amministratrici all'appello...come siete nate?

Messaggio da Bibi »

Paola ha scritto:Chi siamo e da dove veniamo penso che da qualche parte vi sia un sunto, quel che posso fare è dirti un po' chi siamo ora.

Alemia ovvero Ale-mia. Siciliana ma normanna (filgia di Arianna Sissy al secolo Nonna Lucilla), sposata con un sant'uomo, maniaca dello shopping è da evitare perchè mangia schifezze ma non ingrassa. E' educata, troppo, però una volta ha detto cazzo e anche cacca. Due figli (maschio e femmina) volgarmente detti topi. Età indefinita e indefinibile, di lei si ricorda un parto in diretta, qui su noi mamme, un'emozione come poche.
E' la nostra saggezza.

Ambra, la cosmopolita, Romana de Roma, medico, mamma di due figli (maschio e femmina), con noi ha preso la laurea in medicina in Germania dove ha conosciuto quel crucco del padre dei suoi figli. Se penso ad Ambra penso ad un carattere mite, che non litiga mai con nessuno, remissiva, al limite della santità, è anche molto Cattolica.
E' la nostra folle.

Anna Gazzetta. Omissis. Pare che il marito l'abbia rapita. E' uno dell'ISIS quindi preferiamo non parlarne. A meno che si palesi.
E' Anna, nonostante Marco.

Barbara Basso detta Bibi. Il re Mida del Web. Di lei si ricorda la gioventù scellerata, bella e impossibile ha fatto innamorare mezza Trastevere. Prima ancora di STIVVE JOBSE lei già vendeva il garage per una casa, una casa per un appartamento sul lago vicino ad un castello, la casa vicino ad un castello per una in riva al mare. Per lei il posto fisso è la morte, andare al supermercato e non far e la spesa on line è roba da medioevo. Detta anche THE ERASER, per lei cancellare pezzi di forum, sito, account è una delle certezze dell'esistenza. Mamma di Eva, mia figlioccia.
E' la nostra Capa.

Cosetta al secoolo SOPHIA o Cos. Non lo sa ma è Renziana dentro, finge di essere comunista ma di fatto fosse nata a Milano sarebbe stata una splendida olgettina. Non sopporta il rumore, la discoteca, la folla, l'ignoranza, la saccenza, quelli di destra, gli scout, quelli che se la tirano, i fascisti. Una personcina a modo insomma. Di lei si ricorda che ha due splendidi figli (maschio e femmina) e un'ombra di dolore nel cuore, ma un sorriso dolce che leggendola non diresti mai, soprattutto perché è l'incarnazione de IL LERCIO versione noimamme.
E' la nostra Cosettaccia, la nostra ironia.

Cristina detta IPOMEA. Volete farla incazzare? Scandite il termine OMEOPATIA. Basta questa parola e le esce il fumo dalle orecchie. Appassionata di fotografia è sposata col #poveromichele e mamma del puffo. Scrive per il CICAP e se qualcuna di voi fa segnare i vermi meglio cambi forum, anzi si trasferisca direttamente in Alaska. Ha un cane, Cono, che è un po' scemo ma affettuoso.
E' il nostro obiettivo sul mondo.

Elena Nene. Amica di Matteo Marzotto, nobile, grande lettrice. Ha due figli (maschio detto UNNO e femmina che suona il rock). Ha un marito purtroppo in carcere, ma ce ne facciamo una ragione, è un brav'uomo che cucina polpette e viene dal sud, ce lo teniamo il nostro Army. Ha una mamma detta generala, che nonostante l'appellativo e una nonna nonna di quelle che ancora raccomandano la canottiera.
E' la nostra dolce Nene.

Federica detta Fede o Maia. Mamma di un cappellone scout che ascolta musica rock. Mamma anche di un criceto, o topo, o coniglio, che mangia i fili del telefono. Compatta ma ben fatta lavora 20 ore al giorno, nel resto del tempo butta la spazzatura con fuseaux bianchi e perizoma fucsia, cucina bio, sano, vegan. Fa palestra, corre, e gestisce Sandra, sua cognata, che è anche nostra cognata, è la cognata nazionale perché le vogliamo bene.
E' la nostra sexy bomb.

Fede. L'altra, Erin. Mamma di due maschi. Potremmo definirla MALIPIERO una vita per la scuola. Non ha ancora deciso cosa farà da grande, cioè l'avrebbe deciso ma ha deciso che lo farà meglio e quindi s'è rimessa a studiare, cosa? Ostetricia. Anche lei cucina, dolci, pizze, torte, buffet e ogni anno ci racconta della Macchina di santa Rosa e ogni anni ci commuoviamo e aspettiamo i nostri nipotini vestiti da facchini.
E' la nostra scienziata.

Francesca detta Mati Fra o sugo Star. Lei NON cucina invece. O meglio, è una donna un po' pratica e moderna, ha un master sulla Nutella e sui piatti pronti. Ha due figlie, secche come lei, un marito che vende fumetti, nessun animale pervenuto, una casa al mare. Non abbiamo ancora capito se è del genere che mangia e non ingrassa, però almeno non ha le tette, il che significa che Dio c'è.
E' la nostra fedele secca.

Gabry, anche lei siciliana deportata in Vaticano. Tre figli di cui uno gestato all'estero dove ha abitato per un periodo. Sembra Penelope Cruz. Appassionata di moda sa tutto del gossip, è anche intelligente e laureata in filosofia, mi pare, ma di fronte a DAGOSPIA non jela fa. Corre da poco e già ci sta fracassando i maroni, come quelli che smettono di fumare, uguale.
E' la nostra fashion mum.

Giuliana, Valdostana, Guardia forestale, ha la sua età ma si mantiene benissimo, sarà l'aria di montagna o il fatto che pure lei corre e cammina su pei monti. Di lei si ricorda un post dove voleva andare in America lasciando a casa le figlie e gliel'abbiamo proibito, giuro ahhahah, forse c'è andata di nascosto pur di non sentirci più. E' sposata con un parrucchiere quindi sa tutto della doppia punta.
E' la nostra Heidi.

Giusy, Mamma di maschio e femmina, è genovese, solare, incazzusa. Vita incasinata ma se la vedete è sempre sorridente, truccata e con il rossetto mai sbavato. E' troppo dolce, la stiamo educando da anni alla cattiveria ma senza grossi risultati.
E' la nostra sognatrice di un mondo migliore.

Kiaretta, TosHana. vera. verace. Mamma di una femmina e di un maschio belli da far paura, il piccolino è un po' la nostra mascotte. E' fidanzata, compagni consenzienti, con la Befy e ne è anche testimone di nozze. Noi eravamo già moderne prima del gay pride. E' disposta a pagare se qualcuna di voi le tiene il bambino durante una cena e lei riesce a finire almeno il primo.
E' la nostra Toshanaccia.

Laura, Vavi scevaroli detta Vavessa. Pure lei maschio e femmina all'attivo, sposata col Manu Chao, Veronese, scambiata per mesi per la talpa di noimamme di fatto è una personcina a modo. Recita, la commedia dell'arte, fa Colombina, un personaggio arguto e "leggero" che a mio avviso le somiglia molto. Di lei si ricorda l'assoluta tedesca puntualità.
E' la nostra WebMum.

Lavinia, Non potete non conoscerla è in tutte le chat, in tutti i raduni, è la mascotte di Expo. Lavinia c'è! Mamma di tre bambini di cui si conoscono tutte le gesta, soprattutto di quello che oggi sembra il più scatenato e domani sarà sull'albo di qualche comitato scientifico di ricerca. Canta in un coro, si sposta in treno, va in montagna, corre nonostante le tette abbondanti e capisce un cazzo di moda, però si sforza.

Lela, Azur. Una di quelle che quando scrive lascia il segno, ha una capacità di narrazione magistrale ma quando la incontri ai raduni ti chiedi: e questa chi cazzo è? Nordica di Monza o dintorni, persino con le lentiggini e i capelli biondo cenere ha respirato e bevuto l'aria lombarda da 10 generazioni, poi ha sposato un sudamericano conosciuto in Unione Sovietica e la sua vita ha dovuto cambiare ritmo. Ha tre figli, un camper, una casa tutta bianca con grandi vetrate e un garage pieno di roba da buttare.
E' il cerchio noimammesco.

Lella. Sora Lella. detta anche: Cinq’ ghej de pu, ma rossa. Una perfida Milanse, con due figli maschi e un marito che la sopporta. La battuta che le è uscita peggio è che io sono verbalmente violenta. La si ricorda per i suoi post appassionati soprattutto a sostegno di quelle mamme che agli occhi di tanti nono sono "perfette", quelle che non hanno allattato, quelle che hanno sofferto e si portano appresso un po' di dolore legato al loro essere madri.
E' il nostro ago della bilancia.

Lucia, Zizzia. E' una cazzonara. Lei fa battute su tutto. E' mezza sarda e mezza siciliana e nonostante le due mezze non fa una persona intera. E' sposata con un ciclista di professione ciclista. Mamma di due femmine dirige un hotel e il giorno che si deciderà a scrivere in maniera PROFESSIONALE quello che scrive sul forum e in chat, avremo un caso letterario da vantare. Non si amminchiona mai, è sempre energica pur stando sul divano. Ora sta lavorando per una società di servizi segreti, non possiamo dirvi di più.
Chiamatela pure Allerta meteo.

Maddalena. Rie, un'altra mente rubata alla narrativa per stare su noimamme. Scrive romanzi d'amore e di guerra, scrive storie di armi e di battaglie, rinco libri per capirci ma che non hanno nulla da invidiare a quelle cacate sui vampiri che leggete tutte. E' mamma di due maschi e moglie innamoratissima di un MASCHIO (vero). E' anche sagace e ironica se non deve attraversare Milano in tangenziale.
E' la nostra fatina, si diceva un tempo.

Marianne Arlol. Un po' desaparecida pure lei come la Anna di cui sopra. Madre di maschio e Femmina somiglia ad Ornella Muti.

Marika, è spudoratamente giovane e mamma di 4 figli. Canta in un coro, è vegetariana tendente al vegano, cucina tutto in casa, corre, è salutista, salubre, sana, naturalista e come tutti quelli così morirà fulminata su una montagna mentre fa trekking. E' sposata col Nino, quello della focaccia del Nino. E' astigiana ma terrona dentro. Fa torte improbabili con farine che paiono cocaina sequestrata dai NAS.
E' il nostro bollettino medico mattutino.

Nat. Quella di Bologna ma terrona, che sembra da 12 anni una studente del DAMS, di quelle alternative, un po' geek, finto sciatta. Ha un marito che fa il pane, che sembra poca cosa MA NON LO E'. Ha due figli che sono bellissimi e passano vacanze invidiabili in Puglia, con dormite all'aperto, racconta di live, band che suonano tutta la notte. Vive a Bologna e gestisce col marito un'enoteca dove si mangia, naturalmente, il pane del marito.
E' la nostra alternativa alla cellulite.

Nonna Sissy, Albus silente, mamma di Alemia, moglie di Franco, mamma di altri due figli e soprattutto nonna. Romantica ma tecnologica, innamorata ed ospitale, lei sa tutto di tutte noi. Legge, ascolta, parla poco ma c'è. Sempre.
NonnaWeb.

Patty, Patrizia, l'insegnante. Mamma di tre figli (due femmine e un maschio) nati grandi, alti. Insegna e probabilmente benissimo perché è una precisa, programmata, sistematica. Salvo per lo stiro. Sposata con un architetto sta per cambiare casa, quindi seguiremo anche questa ristrutturazione. E' compito delle noimamme gestire il cantiere, tipo i vecchietti per strada.
Patty è la nostra Prof. per antonomasia.

Raffaella. Raffa è il Gualtiero Marchesi di Noimamme. Celeberrimo il suo pollo alla Dario Argento. Raffa ha una vita propria su youtube, scrive e compone canzoni, si registra e le viralizza. Mamma di due figli: maschio e femmina, ha un fisico da paura. Se vedete una pin up sulla spiaggia che salta, ride, senza una ruga, senza un filo di cellulite, facendo ruote, capriole, volteggi a suon di rock è lei.
E' tipo Heather Parisi mora e abruzzese.

Simona o Daria. E' il nostro avamposto in Valtellina. Sappiamo tutto di Bormio grazie a lei. Conosciamo ogni muscolo di ogni muratore che asfalta le strade d'estate. E' strafiga ma perennemente in lotta con la bilancia e con se stessa. Mamma di due splendidi maschi vorrebbe vivere al sud, adora il mare e il caldo, pensate come può vivere all'ombra delle alpi.
E' la nostra dolce Suria.

Stefania detti BEFY ovvero befana, ovvero Jerry scotti, alias il simbolo di noimamme. Un figlio, un matrimonio condiviso con noi, un abito da sposa scelto insieme, un bouquet arrivato dal sud, un marito che l'adora, un lavoro in Telecom. La befy è findanzata con la Kiaretta di cui sopra, ma non si baciano in pubblico.
La befy è tipo la mamma, accogliente.

Teresa P ovvero Rufy. Ha un marito bruttissimo, ma brutto brutto brutto, che nessuna di noi caga, nemmeno in fotografia. E' poco gelosa, anzi per niente. E' ingegnere delle tecomunicazioni, dirige un'azienda, ha due figlie, fa il ragu al mattino, le polpette in pausa pranzo, passa a visitare zia Cira, prende lezioni di pianoforte, gioca a tennis col padre, fa shopping alla NATO, ha una regolare vita sessuale, coltiva i fiori sul terrazzo, gioca a Burraco con nonna Mena, legge come se non ci fosse un domani e CORRE. Pure lei corre e morirà con Marika sotto lo stesso fulmine.
E' la mia Feima.

Poi ci sono io, che sono Paola la Loffia, la Lidl (da leader maximo, date le mie peculiarità di mediazione e le comprovate capacità di mantenere la calma senza usare il turpiloquio, gestendo il conflitto con innegabile senso della democrazia e spiccate doti nel fare compromessi). Ho due figli, maschio e femmina, un lavoro in comunicazione, un impegno politico e una vita sociale molto attiva che spazia dalla biblioteca al corpo degli alpini.
Se Bibi è la mamma io sono il Papà.

Poi ci sarebbe una storia da raccontare,
che è quella del mondo rotondo,
di un pellicano colorato,
di un giardino dove i nostri bambini sostavano prima di salpare su scialuppe nel mare delle nostre vite,
una storie di Polene,
di vento,
di amicizia,
di fatica,
di viaggi,
di vita e di morte,
di sorrisi e lacrime.

Di cibi che attraversano l'Italia,
di vestiti lavati e rimessi,
cuciti e riadattati,
di scarpe,
di zii e di zie,
di Nuccio, di Carlo, di Fausto, di Michele, di Cristian, di Gianni.
Di Luca.

Di notti a parlare di sesso,
di giorni a parlare di Dio,
di scissioni,
di scontri,
di incontri.

Di Kirghisia e Fragasega,
di ominisessuali da curare,
di farsi cerchio della fiducia,
di pettegolezzi rubati,
di talpe.

Del tempo che passa e noi siamo sempre qui,
di vacanze ormai da passare insieme,
di parenti che condividiamo,
di dolori che sono corali,
di felicità che spartiamo.

Capiamo benissimo che arrivare qui e trovare il fronte compatto,
nel bene e nel male,
stia troppo sui maroni,
e a turno si lamenti fastidio.
Giuro, lo capiamo.

Lo capiamo ma non possiamo fare diversamente,
abbiamo tarato il DNA verso un'unica direzione,
siamo fatte così
prendere o lasciare.
Questo è un capolavoro, ho le lacrime
Avatar utente
Babina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4102
Iscritto il: gio feb 19, 2009 12:21 pm

Re: Amministratrici all'appello...come siete nate?

Messaggio da Babina »

Paola , che dire.
Ho le lacrime agli occhi un po' per le risate ma soprattutto per la commozione.
Siete speciali.
Avatar utente
Gabry
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3988
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:50 pm

Re: Amministratrici all'appello...come siete nate?

Messaggio da Gabry »

Davvero


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Kiaretta
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 1013
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:24 pm

Re: Amministratrici all'appello...come siete nate?

Messaggio da Kiaretta »

Ammettetelo vecchie babbione, anche voi avete scorso l'elenco e siete andate a vedere subito il vostro nome!!!! Ahahaha io l'ho fatto!!! Paola ti amo (e Befy lo sa!!)
Avatar utente
matiti
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2752
Iscritto il: gio mar 10, 2011 11:43 am

Re: Amministratrici all'appello...come siete nate?

Messaggio da matiti »

Marty ma lo sai che volevo aprire lo stesso post? Sempre detto che io e te abbiamo un certo feeling :)
Ora vado a leggere che son curiosa.
Avatar utente
Gabry
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3988
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:50 pm

Re: Amministratrici all'appello...come siete nate?

Messaggio da Gabry »

No chiare ho letto tutto pregustando il mio e chiedendomi se sarebbe stato bello come gli altri


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
nene70
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7426
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:54 pm

Re: Amministratrici all'appello...come siete nate?

Messaggio da nene70 »

Paola..giuro che son qua con i lucciconi... Grazie. <3
Rispondi