Buona Scuola???

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Cosetta »

Trilli71 ha scritto:Un altro aspetto che mi perplime è quello relativo ai criteri di valutazione. Perché sovente le opinioni dei genitori sono in contrasto con quelle della dirigenza, magari ispirate alla didattica per competenze auspicata dall' OCSE.
Lo si è visto anche qui: molte mamme pensano che chi (come me) non fa imparare i capoluoghi o le altitudini dei monti a memoria (alle medie!) non sia un buon insegnante. O, viceversa, che lo sia chi lo fa. La mia dirigenza, invece, è di opinione opposta. Come si fa a trovare una mediazione?
Sono d'accordo


Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Lella »

Trilli71 ha scritto:Un altro aspetto che mi perplime è quello relativo ai criteri di valutazione. Perché sovente le opinioni dei genitori sono in contrasto con quelle della dirigenza, magari ispirate alla didattica per competenze auspicata dall' OCSE.
Lo si è visto anche qui: molte mamme pensano che chi (come me) non fa imparare i capoluoghi o le altitudini dei monti a memoria (alle medie!) non sia un buon insegnante. O, viceversa, che lo sia chi lo fa. La mia dirigenza, invece, è di opinione opposta. Come si fa a trovare una mediazione?
ahaha Trilli non è stato detto esattamente così da alcune mamme sui monti a memoria, comunque si il criterio di valutazione può essere un pò soggettivo effettivamente.
Quali potrebbero essere criteri effettivamente efficaci?
Intanto sono gli studenti stessi che secondo me capiscono benissimo chi lavora bene o chi no, al di là delle simpatie o antipatie personali sui modi.
Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Cosetta »

Lella ha scritto: Inizia a colpire chi lavora male spostandolo di sede, e credo non faccia piacere a nessuno essere sballottato continuamente e poi confido che si troveranno altri sistemi, già avere un controllo diretto sull'operato e una discrezionalità del genere è un'arma che prima non c'era.
Visto che non si può licenziare se non per giusta causa o decurtare stipendio al momento è l'unico deterrente, poi spero che tutto migliori e diventi più efficacie.
Tu ad esempio cosa proporresti per i "fannulloni"?
Questa è una cosa già vista nella ricerca. Non è tanto quanto sei brillante e capace ma, a meno che tu non faccia proprio danni, basta essere mediocremente normale ma avere tempo da perdere facendosi vedere lì a ogni orario e diventi insostituibile. Basta prendersi qualche incombenza che toglie rogne al superiore, e la mamma che deve correre a casa difficilmente può farlo. Poco importa che nel vero lavoro di ricerca sia davvero brava.
Lo stesso accadrà probabilmente nella scuola. Al di là dei casi "scandalosi", che verranno rimpallati fra scuole (ma senza perdere il posto e limitatamente ai neoassunti), sarà premiata la quantità e non la qualità, in questo modo. Occasionalmente andranno anche in coppia, per carità.
Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Cosetta »

Lella ha scritto:
Trilli71 ha scritto:Un altro aspetto che mi perplime è quello relativo ai criteri di valutazione. Perché sovente le opinioni dei genitori sono in contrasto con quelle della dirigenza, magari ispirate alla didattica per competenze auspicata dall' OCSE.
Lo si è visto anche qui: molte mamme pensano che chi (come me) non fa imparare i capoluoghi o le altitudini dei monti a memoria (alle medie!) non sia un buon insegnante. O, viceversa, che lo sia chi lo fa. La mia dirigenza, invece, è di opinione opposta. Come si fa a trovare una mediazione?
ahaha Trilli non è stato detto esattamente così da alcune mamme sui monti a memoria, comunque si il criterio di valutazione può essere un pò soggettivo effettivamente.
Quali potrebbero essere criteri effettivamente efficaci?
Intanto sono gli studenti stessi che secondo me capiscono benissimo chi lavora bene o chi no, al di là delle simpatie o antipatie personali sui modi.
Permettimi di dubitarne. Intanto non certo sotto una certa età, potrebbe valere per le superiori. Ma gli studenti a volte sono i più "conservatori", mentre la scuola ha bisogno, si dice, di didattica innovativa. Il prof bravo è ancora innanzitutto quello severo, che spiega e dà i compiti a casa e finisce il "programma". Questo non lo metterebbe in discussione nessuno, eppure è superato. Oggi si richiedono altre cose a un insegnante, si ritengono migliori altri metodi (meno nozioni e più autonomia nella ricerca e interpretazione del materiale ad esempio).
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Paola »

Trilli71 ha scritto:Un altro aspetto che mi perplime è quello relativo ai criteri di valutazione. Perché sovente le opinioni dei genitori sono in contrasto con quelle della dirigenza, magari ispirate alla didattica per competenze auspicata dall' OCSE.
Lo si è visto anche qui: molte mamme pensano che chi (come me) non fa imparare i capoluoghi o le altitudini dei monti a memoria (alle medie!) non sia un buon insegnante. O, viceversa, che lo sia chi lo fa. La mia dirigenza, invece, è di opinione opposta. Come si fa a trovare una mediazione?
Su questo anche fra i genitori vi sono pareri contrastanti.
Credo che il fatto che via sia un gruppo di persone eterogenee, tra cui ripeti gli alunni, almeno dalle medie in poi, assicura pluralità di idee se non correttezza.
io lo vedo quando ci troviamo con i genitori della nostra classe, alla fine i ragazzi sono bravissimi ad inquadrare i professori.
ho più "paura" sulla primaria.
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Paola »

Cos73 ha scritto:
Lella ha scritto: Inizia a colpire chi lavora male spostandolo di sede, e credo non faccia piacere a nessuno essere sballottato continuamente e poi confido che si troveranno altri sistemi, già avere un controllo diretto sull'operato e una discrezionalità del genere è un'arma che prima non c'era.
Visto che non si può licenziare se non per giusta causa o decurtare stipendio al momento è l'unico deterrente, poi spero che tutto migliori e diventi più efficacie.
Tu ad esempio cosa proporresti per i "fannulloni"?
Questa è una cosa già vista nella ricerca. Non è tanto quanto sei brillante e capace ma, a meno che tu non faccia proprio danni, basta essere mediocremente normale ma avere tempo da perdere facendosi vedere lì a ogni orario e diventi insostituibile. Basta prendersi qualche incombenza che toglie rogne al superiore, e la mamma che deve correre a casa difficilmente può farlo. Poco importa che nel vero lavoro di ricerca sia davvero brava.
Lo stesso accadrà probabilmente nella scuola. Al di là dei casi "scandalosi", che verranno rimpallati fra scuole (ma senza perdere il posto e limitatamente ai neoassunti), sarà premiata la quantità e non la qualità, in questo modo. Occasionalmente andranno anche in coppia, per carità.
Io però non sono d'accordo.
Perché un insegnante che magari dal punti di vista didattico non è il massimo ma si impegna su altri piani della scuola dovrebbe essere peggio di chi, bravissimo a scuola, poi non può mai fermarsi mezz'ora in più perché solo lui ha impegni?

Comunque il tutto si risolverebbe chiedendo le 40 ore lavorative sul luogo di lavoro.
Come per tutti.
Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Cosetta »

Ripeto che non io ho detto che avrei premiato la bravura dell'insegnante :D
Quindi chi l'ha detto ora ci dica come farà, perché siamo moolto curiosi
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Trilli »

Paola ha scritto:
Trilli71 ha scritto:Un altro aspetto che mi perplime è quello relativo ai criteri di valutazione. Perché sovente le opinioni dei genitori sono in contrasto con quelle della dirigenza, magari ispirate alla didattica per competenze auspicata dall' OCSE.
Lo si è visto anche qui: molte mamme pensano che chi (come me) non fa imparare i capoluoghi o le altitudini dei monti a memoria (alle medie!) non sia un buon insegnante. O, viceversa, che lo sia chi lo fa. La mia dirigenza, invece, è di opinione opposta. Come si fa a trovare una mediazione?
Su questo anche fra i genitori vi sono pareri contrastanti.
Credo che il fatto che via sia un gruppo di persone eterogenee, tra cui ripeti gli alunni, almeno dalle medie in poi, assicura pluralità di idee se non correttezza.
io lo vedo quando ci troviamo con i genitori della nostra classe, alla fine i ragazzi sono bravissimi ad inquadrare i professori.
ho più "paura" sulla primaria.
Si vede che i nostri sono più capre.
Nella mia seconda si lamentano del prof di arte nuovo perché non permette loro di far confusione, ad esempio.

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk
Rispondi