Buona Scuola???

Incontriamoci qui per parlare di tutto
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Lella »

Trilli ha scritto:[
No, almeno da noi il fondo veniva (viene) ripartito da sempre fra coloro che svolgono attività aggiuntive. Solo che, se fino a 6-7 anni fa si riusciva a pagare in ragione delle ore effettuate, da che il fondo è stato drasticamente ridotto (da noi è 1/3 di ciò che era) si paga un forfettario che, diviso per le ore effettuate, fa circa 2,50€ l'ora.
Con questi compensi, tu capisci che chi ha figli non grandi e zero aiuti è automaticamente tagliato fuori, perché una babysitter ti costa il triplo di quello che percepisci. E c'è gente (sappiamo bene chi sono!) che in classe lavora male, non innova, fa lezioni improvvisate, ma non avendo un tubo da fare a casa si butta nelle commissioni e prende pure l'incentivo!
capisco questo punto di vista e sicuramente deve essere migliorata o cambiata questa cosa degli incentivi, però capirai anche tu che una riforma in questa direzione andava fatta per cercare di colpire chi come tu stessa ammetti in classe lavora male, non innova e fa lezioni improvvisate.
Io spero che poi "in corso d'opera" si cerchi di migliorare i provvedimenti meno sensati o meno incesivi tipo questo che hai riportato, però bisogna ammettere che nessun governo ha almeno cercato di prendere questa direzione, perchè l'Italia è in generale un pò il paese delle classi o categorie intoccabili.


erinmay
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5251
Iscritto il: mer set 25, 2013 5:13 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da erinmay »

lella ha scritto:
Cosetta ha scritto:E comunque a riprova del fatto che c'è tanto populismo in come è stata presentata questa riforma c'è l'errata percezione del dirigente che PUNISCE... cosa che in realtà non c'è affatto nella riforma. C'è solo che, SOLO per i nuovi assunti, dopo tre anni ci sarà la conferma o meno in quella scuola (ma mica rimangono fuori, un'altra gli tocca comunque)
che poi ci sarà un comitato che decide o sbaglio?
Inoltre ho sentito che ci sarà discrezionalità da parte del Preside anche per i premi economici o no?
Questo va sicuramente in direzione della tanta auspicata meritocrazia

Beata te che sei così ottimista Lella
io alla meritocrazia non credo piu' da tempo
perchè non è insita nel nostro patrimonio genetico di italiani (ed essendo una vittima di questa sistema nessuno se ne duole piu' di me).
prefiguro già scenari di prosciutti (in senso figurato) e leccate di culo colossali
e premi elargiti a suon di favori vari.

Non è questo il modo per far vincere la meritocrazia non se a decidere è un solo uomo (o anche un piccolo gruppo in cui però il dirigente avrà un peso specifico superiore)
erinmay
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5251
Iscritto il: mer set 25, 2013 5:13 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da erinmay »

Cosetta ha scritto:
Paola ha scritto:
Mi sembra giusto premiare chi si impegna nelle commissioni e non col fondo di istituto.
lo trovo correttissimo.
Vuol dire, penso, che di fatto cade il discorso dell'incentivo a chi è più bravo a insegnare, perché i soldi che dovrebbero servire a questo vanno a coprire una diminuzione di fondi e a pagare le ore in più come succedeva anche prima

perché in teoria dovresti essere bravo e competente e impegnarti al massimo a prescindere
perchè sei già pagato per fare quello che è il tuo lavoro

non paragoniamo il pubblico al privato per i benefit
perché nel privato si tende davvero a premiare chi lavora meglio (che non sempre vuol dire di piu' in termini quantitativi) perché io padrone dell'azienda ho tutto l'interesse (personale) che la mia azienda vada bene.
Nel pubblico al dirigente (ci sono anche quelli bravi che dice paola ma io guardo alla MIA realtà di provincia e probabilmente ho l'occhio un po' corrotto) gliene frega sega se la scuola che dirige eccelle o naviga senza affogare, il suo stipendio lo prende comunque quindi non è detto che premi i migliori ( a 'sto punto meglio che si utilizzino quei soldi per pagare gli insegnati che di pomeriggio sono a scuola a lavorare e non nei proprio studi privati)
Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Cosetta »

erinmay ha scritto:
Cosetta ha scritto:
Paola ha scritto:
Mi sembra giusto premiare chi si impegna nelle commissioni e non col fondo di istituto.
lo trovo correttissimo.
Vuol dire, penso, che di fatto cade il discorso dell'incentivo a chi è più bravo a insegnare, perché i soldi che dovrebbero servire a questo vanno a coprire una diminuzione di fondi e a pagare le ore in più come succedeva anche prima

perché in teoria dovresti essere bravo e competente e impegnarti al massimo a prescindere
perchè sei già pagato per fare quello che è il tuo lavoro

non paragoniamo il pubblico al privato per i benefit
perché nel privato si tende davvero a premiare chi lavora meglio (che non sempre vuol dire di piu' in termini quantitativi) perché io padrone dell'azienda ho tutto l'interesse (personale) che la mia azienda vada bene.
Nel pubblico al dirigente (ci sono anche quelli bravi che dice paola ma io guardo alla MIA realtà di provincia e probabilmente ho l'occhio un po' corrotto) gliene frega sega se la scuola che dirige eccelle o naviga senza affogare, il suo stipendio lo prende comunque quindi non è detto che premi i migliori ( a 'sto punto meglio che si utilizzino quei soldi per pagare gli insegnati che di pomeriggio sono a scuola a lavorare e non nei proprio studi privati)
A me sta bene: non sono io a fare proclami sugli incentivi ai "più bravi"!
Trilli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:28 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Trilli »

lella ha scritto:
Trilli ha scritto:[
No, almeno da noi il fondo veniva (viene) ripartito da sempre fra coloro che svolgono attività aggiuntive. Solo che, se fino a 6-7 anni fa si riusciva a pagare in ragione delle ore effettuate, da che il fondo è stato drasticamente ridotto (da noi è 1/3 di ciò che era) si paga un forfettario che, diviso per le ore effettuate, fa circa 2,50€ l'ora.
Con questi compensi, tu capisci che chi ha figli non grandi e zero aiuti è automaticamente tagliato fuori, perché una babysitter ti costa il triplo di quello che percepisci. E c'è gente (sappiamo bene chi sono!) che in classe lavora male, non innova, fa lezioni improvvisate, ma non avendo un tubo da fare a casa si butta nelle commissioni e prende pure l'incentivo!
capisco questo punto di vista e sicuramente deve essere migliorata o cambiata questa cosa degli incentivi, però capirai anche tu che una riforma in questa direzione andava fatta per cercare di colpire chi come tu stessa ammetti in classe lavora male, non innova e fa lezioni improvvisate.
Io spero che poi "in corso d'opera" si cerchi di migliorare i provvedimenti meno sensati o meno incesivi tipo questo che hai riportato, però bisogna ammettere che nessun governo ha almeno cercato di prendere questa direzione, perchè l'Italia è in generale un pò il paese delle classi o categorie intoccabili.
Ma scusami, in quale modo questa riforma colpisce chi lavora male, non innova e fa lezioni improvvisate? I contratti triennali da riconfermare o meno riguardano i soli nuovi assunti futuri, che avranno titolarità sull'ambito territoriale. E anche in caso di mancata riconferma causa incapacità la persona resta titolare, cambia solo sede di servizio (assegnata d'ufficio se nessun dirigente scolastico ha fatto proposta di assunzione).
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Lella »

Trilli ha scritto:
lella ha scritto:
Trilli ha scritto:[
No, almeno da noi il fondo veniva (viene) ripartito da sempre fra coloro che svolgono attività aggiuntive. Solo che, se fino a 6-7 anni fa si riusciva a pagare in ragione delle ore effettuate, da che il fondo è stato drasticamente ridotto (da noi è 1/3 di ciò che era) si paga un forfettario che, diviso per le ore effettuate, fa circa 2,50€ l'ora.
Con questi compensi, tu capisci che chi ha figli non grandi e zero aiuti è automaticamente tagliato fuori, perché una babysitter ti costa il triplo di quello che percepisci. E c'è gente (sappiamo bene chi sono!) che in classe lavora male, non innova, fa lezioni improvvisate, ma non avendo un tubo da fare a casa si butta nelle commissioni e prende pure l'incentivo!
capisco questo punto di vista e sicuramente deve essere migliorata o cambiata questa cosa degli incentivi, però capirai anche tu che una riforma in questa direzione andava fatta per cercare di colpire chi come tu stessa ammetti in classe lavora male, non innova e fa lezioni improvvisate.
Io spero che poi "in corso d'opera" si cerchi di migliorare i provvedimenti meno sensati o meno incesivi tipo questo che hai riportato, però bisogna ammettere che nessun governo ha almeno cercato di prendere questa direzione, perchè l'Italia è in generale un pò il paese delle classi o categorie intoccabili.
Ma scusami, in quale modo questa riforma colpisce chi lavora male, non innova e fa lezioni improvvisate? I contratti triennali da riconfermare o meno riguardano i soli nuovi assunti futuri, che avranno titolarità sull'ambito territoriale. E anche in caso di mancata riconferma causa incapacità la persona resta titolare, cambia solo sede di servizio (assegnata d'ufficio se nessun dirigente scolastico ha fatto proposta di assunzione).
Inizia a colpire chi lavora male spostandolo di sede, e credo non faccia piacere a nessuno essere sballottato continuamente e poi confido che si troveranno altri sistemi, già avere un controllo diretto sull'operato e una discrezionalità del genere è un'arma che prima non c'era.
Visto che non si può licenziare se non per giusta causa o decurtare stipendio al momento è l'unico deterrente, poi spero che tutto migliori e diventi più efficacie.
Tu ad esempio cosa proporresti per i "fannulloni"?
Trilli71

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Trilli71 »

Lella ha scritto:
Trilli ha scritto:
lella ha scritto: capisco questo punto di vista e sicuramente deve essere migliorata o cambiata questa cosa degli incentivi, però capirai anche tu che una riforma in questa direzione andava fatta per cercare di colpire chi come tu stessa ammetti in classe lavora male, non innova e fa lezioni improvvisate.
Io spero che poi "in corso d'opera" si cerchi di migliorare i provvedimenti meno sensati o meno incesivi tipo questo che hai riportato, però bisogna ammettere che nessun governo ha almeno cercato di prendere questa direzione, perchè l'Italia è in generale un pò il paese delle classi o categorie intoccabili.
Ma scusami, in quale modo questa riforma colpisce chi lavora male, non innova e fa lezioni improvvisate? I contratti triennali da riconfermare o meno riguardano i soli nuovi assunti futuri, che avranno titolarità sull'ambito territoriale. E anche in caso di mancata riconferma causa incapacità la persona resta titolare, cambia solo sede di servizio (assegnata d'ufficio se nessun dirigente scolastico ha fatto proposta di assunzione).
Inizia a colpire chi lavora male spostandolo di sede, e credo non faccia piacere a nessuno essere sballottato continuamente e poi confido che si troveranno altri sistemi, già avere un controllo diretto sull'operato e una discrezionalità del genere è un'arma che prima non c'era.
Visto che non si può licenziare se non per giusta causa o decurtare stipendio al momento è l'unico deterrente, poi spero che tutto migliori e diventi più efficacie.
Tu ad esempio cosa proporresti per i "fannulloni"?
Ma tu pensi davvero che i fannulloni siano tutti precari? Perché (forse non è chiaro) la valutazione triennale con relativo cambio di sede riguarda solo i neoassunti, e solo dalla fase C in poi.
Quindi tutti quei signori col doppio lavoro (io non ne conosco nella mia scuola) continueranno indisturbati a fare i propri comodi.
Chi non fa il proprio lavoro dovrebbe lasciare l'insegnamento. Chi non lo fa bene (e qui si apre un baratro sui criteri di valutazione!) dovrebbe seguire corsi di aggiornamento con valutazione finale.
Trilli71

Re: Buona Scuola???

Messaggio da Trilli71 »

Un altro aspetto che mi perplime è quello relativo ai criteri di valutazione. Perché sovente le opinioni dei genitori sono in contrasto con quelle della dirigenza, magari ispirate alla didattica per competenze auspicata dall' OCSE.
Lo si è visto anche qui: molte mamme pensano che chi (come me) non fa imparare i capoluoghi o le altitudini dei monti a memoria (alle medie!) non sia un buon insegnante. O, viceversa, che lo sia chi lo fa. La mia dirigenza, invece, è di opinione opposta. Come si fa a trovare una mediazione?
Rispondi