Post lungo e lagnoso sulla scelta della scuola dell'infanzia

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
Annalis.a
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 234
Iscritto il: mer gen 29, 2014 2:37 pm

Re: Post lungo e lagnoso sulla scelta della scuola dell'infa

Messaggio da Annalis.a »

Julia ha scritto:Non c'è problema :)
Se volete vi dico i prezzi delle paritarie qui:
dai 300 ai 600 euro!
le private dai 600 in su.
Che prezzi!!!
Le mie vanno alla paritaria.
Scuola infanzia: tassa iscrizione 200 euro + 120 euro se fa solo mattina o 130 euro se fa anche pomeriggio. Pasti a parte!
Scuola primaria: contributo trimestrale di 400 euro, pasti a parte.

Dal terzo figlio c'è un po' di sconto.

Oggi vai a vederne una vero? Facci sapere.


Avatar utente
Annalis.a
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 234
Iscritto il: mer gen 29, 2014 2:37 pm

Re: Post lungo e lagnoso sulla scelta della scuola dell'infa

Messaggio da Annalis.a »

Julia ha scritto:Non c'è problema
Se volete vi dico i prezzi delle paritarie qui:
dai 300 ai 600 euro!
le private dai 600 in su.
Che prezzi!!!
Le mie vanno alla paritaria.
Scuola infanzia: tassa iscrizione 200 euro + 120 euro se fa solo mattina o 130 euro se fa anche pomeriggio. Pasti a parte!
Scuola primaria: contributo trimestrale di 400 euro, pasti a parte.

Dal terzo figlio c'è un po' di sconto.

Oggi vai a vederne una vero? Facci sapere.
Julia
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 936
Iscritto il: gio ago 22, 2013 8:30 pm
Località: Bologna

Re: Post lungo e lagnoso sulla scelta della scuola dell'infa

Messaggio da Julia »

Allora, eccomi dopo due visite (una a quella di bacino, una fuori bacino).
Quella fuori bacino cassata: giardino usato solo d'estate perché altrimenti si sporcano e fanno comprare un libro delle attività per i bimbi di 5 anni che fanno da gennaio a giugno....no.
Quella di bacino: non abbiamo conosciuto le maestre perché erano malate. C'era solo quella della classe omogenea dei 4 anni (la nostra sarà disomogenea 3-5 anni), giardino usato molto, dicono di seguire l'outdoor education ma in realtà non del tutto: nell'outdoor education i bambini vivono il giardino e fanno attività con materiali naturali e esperienze che maturano nel giardino stesso, invece dentro ho visto solo fotocopie da colorare, disegni tutti uguali....la maestra poi ha detto che dobbiamo metterci nell'ordine delle idee che i bambini ora iniziano la scuola a 3 anni e non 6....poi che usano molte fotocopie secondo le linee guida nazionali (EH?!).....
Ora potete abbattermi, ma non mando mio figlio a scuola per colorare fotocopie seduto ad un tavolo...
Vi riporto un esempio di differenze tra due scuole: nella prima la maestra ha detto che non ha senso far colorare una scheda della castagna se prima non si è raccolto le castagne, non le si è osservate, annusate, toccate, usate in molteplici modi, osservato da dove vengono....(questa scuola mi piace moltissimo ma è fuori bacino). nella seconda scuola invece (quella del nostro bacino di oggi), la maestra ha detto: se leggiamo un libro sulla mela, poi coloriamo una fotocopia di una mela o incolliamo dei pezzetti verdi di carta.....
Ora abbattetemi, sono una lagna e so che possono sembrare scemenze ma per me sono importanti, cavolo è il mio lavoro! uff...
Avatar utente
bea
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3163
Iscritto il: lun ago 05, 2013 10:19 pm

Re: Post lungo e lagnoso sulla scelta della scuola dell'infa

Messaggio da bea »

E la scuola della castagna (scusa, semplifico) non è quella in cui usano poco il giardino, ma un'altra, giusto?
Quella inarrivabile sui colli?
Talita
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1119
Iscritto il: ven ago 09, 2013 10:05 am

Re: Post lungo e lagnoso sulla scelta della scuola dell'infa

Messaggio da Talita »

Giulia, hai una lievissima deformazione professionale! :D
Se queste sono le premesse, metto solo le scuole che ti convincono al 100%, se no se te lo prendono in altre, potresti passare 3 anni d'inferno, forse più tu che lui.
Julia
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 936
Iscritto il: gio ago 22, 2013 8:30 pm
Località: Bologna

Re: Post lungo e lagnoso sulla scelta della scuola dell'infa

Messaggio da Julia »

Lievissima deformazione professionale.....
Scuola della castagna mi piace moltissimo ma e' nell' altro bacino ( bacino A).
Del mio bacino (B) ho visto la pessima, quella di oggi della mela e lunedi' vedro' quella sui colli.
Del bacino C c' e' la meravigliosa uguale al nido di massimiliano ( come impostazione) poi ho visto la statale che si affaccia sul giardino insieme a due comunali, una delle quali e' quella del libro per i bimbi di 5 anni. Entrambe uso del giardino inesistente ( quando tutte e tre le scuole escono sono 170 bambini). Domani vedo la terzacomunaleche s' affaccia su sto giardino famoso.
Poi me ne mancano altre tre del bacino A.
Mi sono frenata da andare a vedere la casa deibambini montessori comunale che e' in altro quartiere....

So che tutto questo puo' sembrare esagerato ma io ho un' idea di come deve essere la svuola dell' infanzia, idea che ho visto realizzata in scuole che ora semvrano inaccessibili per una stupida questione di stradario....
Avatar utente
Tittiba
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1905
Iscritto il: dom ago 25, 2013 4:35 pm

Re: Post lungo e lagnoso sulla scelta della scuola dell'infa

Messaggio da Tittiba »

Nella scuola di mio figlio ho visto che appese alle pareti hanno delle cartelline ognuna per ogni bambino con dentro i fogli dei lavoretti che fanno...a fine anno poi le consegnano, sono fotocopie da colorare e altre con canzoncine o filastrocche...è così terribile? Non ci avevo pensato! La struttura è grande hanno il giardino ma lo usano solo da quando l'aria è più mite. Non so a me non sembra così terribile insomma fanno questo ma anche altre cose, credo. Insomma io a questo punto ho il dubbio che non mi sia interessata troppo su ciò che fanno ma vedo mio figlio contento di andare, canta le canzoncine della scuola, dicono pure la preghierina, la preghierina dopo la merenda e mi fa pure piacere! Oggi quando coloravamo mi ha detto mamma sei andata fuori dal bordo!!! Quando fa ginnastica è felicissimo e mi dice mamma dai andiamo a scuola! A ottobre lo portano a fare la vendemmia e a giugno la mietitura. Io non so che dirti julia evidentemente ognuno ha i suoi parametri ma tu, perdona l'ignoranza, sei maestra all'asilo? Perché questa cosa si capisce proprio ti fa soffrire, mi dispiace!
Julia
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 936
Iscritto il: gio ago 22, 2013 8:30 pm
Località: Bologna

Re: Post lungo e lagnoso sulla scelta della scuola dell'infa

Messaggio da Julia »

Sono educatrice nido ma ho fatto tutta la formazione insieme alle maestre di scuola dell' infanzia....al nido qui e' proprio un altro livello, poi ti scontri con la realta' della scuola. E' lunga da spiegare la storia della scuola dell' infanzia italiana, e di tutto un periodo di fermento e di laboratorio pedagogico...io so che la maggior parte della scuola dell' infanzia e' come io ho descritto che non mi piace ma ho visto cosa si potrebbe fare, anche studiando molto la montessori, reggio children, steiner....toccare realta' dove il lavoro parte dal bambino non dalla maestra e la maestra costruisce un percorso seguendo i bambini e non il contrario, fa riflettere su molte cose. Le schede ammazzano molto della spontaneita' dei bambini, come imporre recite pensate dagli adulti, lavori obbligatori, colirare nei bordi....sono schemi adulti non bambini....diamo ai bambini una scatola di rotoli di carta igienica e loro ti costruiscono una citta', diamo una scheda e loro faranno solo una scheda....c' e' un mondo educativo completamente ignorato in italia...dove noi abbiamo molto l' impostazione "lavoretto". Sul giardino fortunatamente il comune sta introducendo l' outdoor education sfatando il mito che far uscire i bambini e' pericoloso: quale miglior palestra di un ambiente naturale? Oltre che aiutare a combattere influenze e co. Hai ragione tiziana, ci soffro molto nel vedere cosa i nostri bimbi si perdono....poi che i bambini siano contenti lo stesso non lo dubito, ma mi dispiace molto non vedere un' evoluzione dei metodi della scuola dell' infanzia....
Rispondi