La dura vita dei senza dio...

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

ahhaha Ema, giusto lui:
Où est la lupine?


calabresegiulio
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 22
Iscritto il: lun feb 28, 2011 8:27 pm

Messaggio da calabresegiulio »

calabresegiulio ha scritto:valerie dore...
http://www.youtube.com/watch?v=x-pWXS6c ... re=related
ringraziamo con grande affetto gli amici del comune della torre di battipaglia
ed il sindaco santomauro,
il sindaco della storica ebulum dei santi medici,martino melchionda,
il sindaco fioroni di montecorvino rovella
e la comunita di pugliano,
il noto sindaco carpinelli
della giffoni film festival,
ed infine il sindaco di bellizzi detto pino salvioli,
con i parchi salernitani della piazza de curtis.

immensamente grazie,
giulio calabrese.

Immagine
patrizio di salerno
calabresegiulio
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 22
Iscritto il: lun feb 28, 2011 8:27 pm

Messaggio da calabresegiulio »

Paola M. ha scritto:ahhaha Ema, giusto lui:
Où est la lupine?

in giro per i prati.
calabresegiulio
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 22
Iscritto il: lun feb 28, 2011 8:27 pm

Messaggio da calabresegiulio »

emamè ha scritto:giusto tu mancavi calabresegiulio!

non vorrei mai,con donne come te. :abbraccio:
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

calabresegiulio ha scritto:ringraziamo con grande affetto gli amici del comune della torre di battipaglia
ed il sindaco santomauro,
il sindaco della storica ebulum dei santi medici,martino melchionda,
il sindaco fioroni di montecorvino rovella
e la comunita di pugliano,
il noto sindaco carpinelli
della giffoni film festival,
ed infine il sindaco di bellizzi detto pino salvioli,
con i parchi salernitani della piazza de curtis.

immensamente grazie,
giulio calabrese.

Immagine
patrizio di salerno

La pro-loco di Bracciano ti sei dimenticato!
calabresegiulio
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 22
Iscritto il: lun feb 28, 2011 8:27 pm

Messaggio da calabresegiulio »

mettiamo bracigliano comune di san severino,dove abitava mio nonno rocco il calabrese.
calabresegiulio
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 22
Iscritto il: lun feb 28, 2011 8:27 pm

Messaggio da calabresegiulio »

liebrand mix
http://www.youtube.com/watch?v=0UH1p71F ... re=related

Station amalphe(frattini\calabrese)

Protagonisti:
Autista preveggente
Studente-accademico
Muratore scalzo
Entreneûse sofisticata
Musicante stolto
Musicante saggio


Sullo sfondo,distesa di brughiera ( linea divisoria tra la zona fiorita e quella scarna, costituita da un rivolo rosso sangue, in ebollizione)



1° QUADRO

La corriera procede a rilento, ad uno ad uno i nostri personaggi salgono.
Sulla valigia di ognuno, la scritta della destinazione( l’ultima lettera è tratteggiata)

Autista eccoci dunque:ora regolerò la mia tabella di marcia, affinché al ritorno non debba incontrare passeggeri distratti, o malfermi,per i quali procederò velocemente, fingendo di non averli visti; cancellerò strada facendo le loro fermate sulla mia scheda, così non avrò rogne col supervisore –la fermata non risulterà prevista!-
Non verrò in tal modo redarguito per la mia distrazione, bensì lodato per la precisione del lavoro.
Studente finalmente ho l’occasione di studiare sul campo le sconfinate processioni di una mente che visita luoghi lontani, apprendendone i nomi e la posizione a ruota libera, senza l’ obbligo di consultare la mia solita-e scomoda- enciclopedia.
Muratore voglio camminare a piedi nudi su strada morbida: i miei talloni han macinato senza sosta polvere di desolati, e ragnatele di bugigattolo.
Ora, voglio liberarmi del cemento che pietrifica le mie elevate ambizioni.
‘E tutto pronto, vedo…
Entreneuse ricamo graffiti col mio rossetto, per segnalare al mondo la prigionia delle mie gambe affusolate, rassodate dal continuo avviluppar di membri poco degni della mia Anima, infinitamente fragile e curiosa.
Non ho mai ottenuto alcun perdono, per un’ imperfetta cerimonia!
Ora desidero soltanto una calda –pur estranea- accoglienza
Resterà l’ombra del mio nome, sul finestrino di destra.
Musicante stolto senza studiar alcuna chiave, riesco a scaricare bene le vuote melodie esistenziali in barili dondolanti di liquido lacrimale:perle di sudore sulle sinuose anche della Signora Sinfonia.
Perché tutti continuano a deridere le mie dita callose?la verga del pioniere è sempre stata la più elevata esternazione di una mente immobile.
Mi han costretto ad intraprendere quest insolito viaggio, ma io son già arrivato al grado superiore di un universo talmente recondito,da interagir con la melma delle cantine!
Musicante saggio non trovo risposta ai preludi soffocati della mia pelle imberbe, che esala vapori poco ispirati, perché troppo delineati dall’ ordinario traffico delle locande,grondanti sudiciume di plausi alticci, e risate stonate, e piedi fuori tempo. Questo proscenio non è il benvenuto che si addice a chi di delicatezza vive: inciampo troppo spesso su caviglie a buon mercato, intente a decifrar ciecamente i miei spartiti!


Fermata.
Il conducente lascia che i passeggeri si guardino l’un l’altro.Libertà di cambiar posto, seguendo il lezzo organico in base al quale regolare le distanze di tutti.
Intanto annota sulla scheda ipotetici vizi, o qualità di ognuno.
Fuori, il tramonto avvolge di calanti strali le distese verdeggianti e cineree.
Fuori, le insegne ormai scolorite, reggon tacche chilometriche –distanze che variano a seconda di chi le guarda¬.chiave di lettura:livello di desiderio di cambiar vita-

Autista la provvidenziale pioggia, ha lavato via le fastidiose urla dei corridori di frontiera, intenti ad inseguir miraggi, in varie direzioni. Non avevano gradito il passaggio su questa vettura di fortuna, forse intimoriti dalla tabella sulla vetrata anteriore:SEGUENDO LE NUVOLE DEI DESTINATARI.SOLA ANDATA.
Chissà se avran ritrovato la strada per tornar senza fardello alle proprie abitazioni!
Queste teste calde che le marce intercambiabili trascinan via, non immaginano ancora la fatica che costerà loro giungere, illesi nei sentimenti, alla nuova dimora.Ma percepisco energia benevola.rimirando la sfera del contachilometri (che segna anche i precisi anni dell’ esistenza di ognuno), scorgo coordinate accettabili:avranno dunque il tempo di assaporare l’ origine del cambiamento.
Bene, non mi resta che aumentare la velocità, prima che scenda la Notte -ignorante su questo tratto, perché cullata ancora dalla loro incoscienza-


Immagine

(Valentina tortora)








(Continua.......) :D
calabresegiulio
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 22
Iscritto il: lun feb 28, 2011 8:27 pm

Messaggio da calabresegiulio »

grazie dio!per gli spazi immensi della quale disponi. :abbraccio:
Rispondi