La dura vita dei senza dio...

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Nunzia NoviLuna Ah
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 45
Iscritto il: mer mar 30, 2011 6:18 pm
Contatta:

Messaggio da Nunzia NoviLuna Ah »

Ipomea ha scritto:Anche in una puntata di the mentalist c'era e tutto sommato la ragazzetta wicca ne usciva meglio dei perbenisti.

Peró per tanti versi, quel poco che ho capito, mi ricorda gli indiani d'America.
Ci sono diverse citazioni in diverse serie televisive, non ultima quella del Dottor House, riguardo la Wicca.
Forse ti è parsa simile a quella degli indiani d'America perché la Wicca
è molto incentrata sull'armonizzarsi con la Natura che per noi è sacra
quanto per loro. Anche noi usiamo le tecniche sciamaniche del viaggio tra
i mondi per ottenere la saggezza dagli spiriti della terra e dalle nostre guide.


Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Gabry ha scritto:sono anni che ti dico che dovresti leggerti Feyerabend
Ma noooooooo, è la prima volta, mi hai indottrinato con Guitton anni fa!
Avatar utente
Ambra
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3715
Iscritto il: ven dic 15, 2006 6:03 pm

Messaggio da Ambra »

Nunzia NoviLuna Ah ha scritto:Si, è un mio carissimo amico^^.
lo conosco da più di 15 anni ahahahahah
Nunzia NoviLuna Ah
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 45
Iscritto il: mer mar 30, 2011 6:18 pm
Contatta:

Messaggio da Nunzia NoviLuna Ah »

Ambra ha scritto:lo conosco da più di 15 anni ahahahahah
Piccolo il mondo^^.
wising
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 53
Iscritto il: mer ott 27, 2010 11:55 am

Messaggio da wising »

Che bell'argomento, ci pensavo proprio ieri sera, un attimo prima di cadere in quel sonno comatoso tipico delle neo-mamme.
Sono mamma da un mese e già nella testa mi ronza la questione battesimo.
Io mi definisco una "speranzosa", cioè spero che qualcuno, qualcosa, ci sia e non riesco a preferire una religione rispetto a un'altra. Per cui, fondamentalmente non credo e questo l'ho capito in modo netto intorno ai 13 anni.
Il mio compagno è un ateo arrabbiato, ce l'ha proprio con la Chiesa.
Quindi che si fa? Ci si battezza e poi basta o per coerenza lasciamo perdere anche il battesimo? Io sarei di quest'ultimo avviso, ma poi lo incoraggerei a seguire religione a scuola, perchè conoscere alla fine è l'unico modo per poter scegliere. E' probabilmente questo che farò: gli racconterò delle religioni, di quel bisogno primario che i popoli hanno di rifarsi a qualcuno più in alto, più grande, più saggio. Capirà lui se ha avuto il dono della fede e come orientarsi, io vorrei solo regalargli gli strumenti per esplorare la propria spiritualità.
Ciao a tutte e buona Pasqua.
Wising
http://pensiericanditi.blogspot.com
Nunzia NoviLuna Ah
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 45
Iscritto il: mer mar 30, 2011 6:18 pm
Contatta:

Messaggio da Nunzia NoviLuna Ah »

wising ha scritto: Quindi che si fa? Ci si battezza e poi basta o per coerenza lasciamo perdere anche il battesimo? Io sarei di quest'ultimo avviso, ma poi lo incoraggerei a seguire religione a scuola, perchè conoscere alla fine è l'unico modo per poter scegliere. E' probabilmente questo che farò: gli racconterò delle religioni, di quel bisogno primario che i popoli hanno di rifarsi a qualcuno più in alto, più grande, più saggio. Capirà lui se ha avuto il dono della fede e come orientarsi, io vorrei solo regalargli gli strumenti per esplorare la propria spiritualità.
Ciao a tutte e buona Pasqua.
Wising
http://pensiericanditi.blogspot.com
La coerenza è davvero un buon inizio. E' più giusto che la scelta appartenga
alla persona e che la faccia in un'età in cui è matura per farla.
Riguardo l'ora di religione a scuola, non so dalle vostre parti come funziona,
ma la trovo alquanto deleteria dal punto di vista della conoscenza.
Anzi è proprio fuorviante...
Avatar utente
Ipomea
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 1354
Iscritto il: sab dic 16, 2006 9:24 am
Contatta:

Messaggio da Ipomea »

Tra conoscere e indottrinare c'è una grandissima differenza.
Allora secondo questo principio bisognerebbe parlare ai bambini di tutti i percorsi di spiritualità.
Però viviamo in una società dove c'è solo quello cattolico "giusto" e gli altri, ritenuti alternativi.
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Ipomea ha scritto:Tra conoscere e indottrinare c'è una grandissima differenza.
Allora secondo questo principio bisognerebbe parlare ai bambini di tutti i percorsi di spiritualità.
Però viviamo in una società dove c'è solo quello cattolico "giusto" e gli altri, ritenuti alternativi.
Io credo che qualsiasi religione abbia come scopo quello di indottrinare, è proprio insito nella religiosità sentirsi dalla parte del giusto.

Per CONOSCERE invece, credo che un genitore come noi possa e debba assolutamente aprire la mente dei bambini ANCHE alla sfera mistica perché anche quella è insita nell'uomo e vale la pena affrontarla.
Rispondi