ciao a tutte, ho qualche domandina!

Raccontaci chi sei e come sei arrivata qui
Missdove
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 432
Iscritto il: gio lug 22, 2010 9:17 pm

Messaggio da Missdove »

Ambra ha scritto:ho calcolato in MINIMO.
Il nido può costare molto,molto di più :cisssss:
Si infatti, io spendevo 450 euro al mese per portarlo dalle 9.00 alle 13.30
Se avessi fatto il full time, fino alle 17,30 mi partivano 640 euro mese e il pranzo era un extra a mio carico :sticazzi:


giuly_83
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 11
Iscritto il: sab apr 16, 2011 2:21 pm

Messaggio da giuly_83 »

Ambra ha scritto:A parte la retorica su quanto costa un figlio in termini di ammmore e dedizione,
diciamo che non hai tutti i torti.
Un figlio costa dindi.
Se siete in provincia di sicuro vi costerà di meno che in città.

Il nido costa un tot a seconda del reddito,dai 40 ai 300 e rotti al mese in genere.
Privato sempre sui 300...nido statale eh!
Pannolini siamo sui 10 Euro a settimana,ma puoi andare a comprarli al discount
risparmiando...il LIDL li ha ottimi.
I vestitini con i vari Auchan etc etc costeranno sui 200 per un kit base
e poi man mano comprerai le taglie più grandi..io direi che per il
primo anno 500-600 euro si spendono,perché crescono in fretta.
Il passeggino,l´ovetto,la carrozzina etc etc sui 300 e usato magari a meno,
idem per la fascia o il marsupio.
Il lettino con 200 Euro lo fai e ti dura anni.
Se vuoi la cameretta calcola 800 Euro all´Ikea.
Il seggiolone sui 150 Euro..
Insomma,secondo me se riesci a rimediare almeno l´indispensabile per
i primi tempi ce la fai bene.

Gravidanza..se puoi vai a farti visitare in ospedale pagando il solo ticket.
In genere 300 Euro partono comunque.
Il problema abiti premaman può essere ovviato anche comprando abiti comodi
e ormai con Bonprix e H&M si risparmia notevolmente anche con la linea
maternità.
Le pappe:se allatti intanto ti risparmi il latte artificiale che quello svena..
costa tantissimo.
Le pappe,se le fai tu,ti costano davvero poco,basta avere un mixer,comprare,cucinare
e congelare...mangiano talmente poco all´inizio che non si può calcolare come
un grande costo..il problema arriva verso i 3-4 anni che sgranocchiano
tantissimo.

I bambini iniziano a costare seriamente tanto quando iniziano attività all´asilo e a scuola.
Libri,penne,grembiuli,materali consumabili,vestiti,sport,feste etc etc
I miei due figli credo mi costino oltre i 5mila euro l´anno.

Se ci metti di mezzo una baby sitter (non so cosa tu faccia di lavoro,ma calcola
che potresti avere una svolta lavorativa e doverti appoggiare a qualcuno)
7-8 Euro l´ora sono da mettere in conto.

Vacanze,spostamenti etc etc calcola sempre il 20% in più per il primo anno
e il 50% dopo i due anni.

Costano,costano...

cavoli hai fatto proprio i conti!!!!
da quanto ho capito il nido costa molto ma sono dell'idea che ce lo dovrò portare..

non ci possiamo permettere che io lasci il mio lavoro, inoltre un lavoro sicuro!

quindi si farà di tutto per farcela.
sono molto sicura che dai vari parenti arriveranno degli aiuti però sono dell'idea che devo contare su me stessa, poi se arrivano regali vari ne sarò solo felice!

ho letto che è meglio portarsi avanti se si vuole portare il bimbo al asili nido comunale. sopratutto se sono in provincia in un paesino.. abbiamo un sacco di vicini giovani tutti con figli piccoli. mi sa che andrò a chiedere info a loro!!!

per i vestiti la mia collega che ha partorito a novembre 2010 se lo fai nel periodo caldo basta usare anche le magliettine un po larghe e ne ho un po!!!!
per i vari seggioloni lettini ecc stavo gia pensando di trovare un posto dove vendono le cose usate. sono certa di trovare cose a costi piu bassi.
poi so gia che arriveranno tanti regalini. va be..

la mia "preoccupazione" è la partenza!!!

non avevo pensato alle varie attività che un figlio potrà avere!

per l'allattamento non so bene cosa fare... sono un po titubante!
ma voi delle baby sitter vi fidate? come le scegliete? sicuramente penso che ne avrò bisogno prima o poi..

ma la scuola materna ho letto che costa sui 40 euro al mese.. (che si paga solamente il ticket per mangiare) ho letto bene? parlo sempre di comunale.

purtroppo ho una cosa che mi fa pensare.
io sono mezza francese e mezza italiana. mia mamma è francese!
mi hanno fatto fare dalla scuola materna alle medie la scuola privata francese a milano.

cosi facendo io sono bilingue e parlo il francese come parlo l'italiano.

ho odiato quella scuola perchè sono tutti fighetti coi soldi che se la menavano sempre compresi i proffessori.

però non ho mai odiato i miei perchè sono felice di essere biligue.

ma non so che cosa fare con il mio futuro bimbo.
il mio compagno è di origine napoletano ma è a milano da piu di 15 anni!
però io non so bene il napoletano e lui non sa bene il francese. quando viene in francia però capisce.

non so se fare la stessa cosa che fecero i miei oppure no. mia mamma aveva cmq un aiuto per pagare quella scuola ma non so bene come. sicuramente chiederò a lei.

ma voi che fareste? è anche un casino perchè da busnago a piazzale lotto è tosta!!!!!

va beh!

grazie tanto per le tante risposte, avete capito che è naturale che la mia preoccupazione è come mi cambierà la vita ma questa è una cosa che non posso prevedere se non al momento che capiterà! però la parte economica posso intanto capire come sarà!

ho una paura matta del parto. c'è chi dice che non è nulla di che e chi dice che è stata 15 ore a soffrire!!! e io sono una fifona!

vorrei tanto un cesario ma te lo fanno solamente se c'è bisogno.
io sono nata col cesario e mia mamma non mi può dire come è un parto normale!

inoltre io sono una persona di carattere nervoso, mi innervosisco molto facilmente per cose stupide.

ho paura di comportarmi male con il mio compagno. ho sentito parlare di chi dopo il parto va in crisi... e ne è la prova una mia collega che ora si sta lasciando col compagno con una bimba di 6 mesi!
è vero che secondo me tra loro non andava, pensavo che ci sono diversi modi per amarsi ma non era cosi!

non vorrei che andasse storto qualcosa alla nascita di un bimbo.
il mio compagno è molto tranquillo a differenza di me e i miei sono felici perchè un po sono migliorata con lui!!

va be...
grazie ancora. ciau ;)
giuly_83
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 11
Iscritto il: sab apr 16, 2011 2:21 pm

Messaggio da giuly_83 »

matiti ha scritto:Ciao Giulia,come ti hanno già detto le altre trovo anche io che la tua sia una strana presentazione ma dall'altra capisco anche le tue preoccupazioni.
Io quando ho deciso con mio marito che volevo un bimbo non ho pensato a fare i conti di quanto mi sarebbe costato,mi bastava avere due stipendi fissi in casa.
Come ti hanno già detto i figli sono un'incognita ma anche la vita è un'incognita!
Quello che devi chiederti è più se ti senti pronta ad avere un figlio,non esiste età o il momento giusto per fare un figlio ma sappi anche che non è detto che un figlio arrivi subito,magari ci vogliono mesi o anni e quindi non fare calcoli...
Per quanto riguarda il nido,sì in effetti è una bella spesa,abito anche io in prov.di Monza e Brianza (però dall'altra parte di Busnago) e ti posso dire che da me ci sono 4 nidi,3 privati e uno comunale,purtroppo per il comunale anche se abbiamo due stipendi normalissimi siamo già ricchi :sticazzi: e quindi mia figlia andrà al privato: dalle 8.30 alle 17.30: € 550,0:sticazzi:

cavoli 550!!
secondo voi il nido accetta di tenerti il bimbo 2 settimane al pomeriggio e una settimana alla mattina?
il mio compagno fa dei turni, e sarebbe comodo lasciarlo mezza giornata ma non solo la mattina o solo il pomeriggio.....

mmm..
Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

io e il mio compagno abbiao concepito Sveva quando eravamo in una situazione ideale: lavoravamo entrambi all'estero, una bella carriera, ottimi stipendi.

c'erano tutti i presupposti che servirebbero a te.

poi, incinta di sette mesi, arriva la tegola: licenziamento per lui, ritrova lavoro in Italia, torniamo.

va tutto bene, siamo sereni, Sveva nasce e 19 giorni dopo... lo lasciano di nuovo a casa perchè c'è stata una fusione di aziende, lui è ancora in prova ed è facile dargli il benservito.

per sei mesi non lavora, diamo fondo ai risparmi, passiamo momenti durissmi.

però lei c'è, è la nostra gioia, la ragione per cui non ci manca mai il sorriso.

e pian piano le cose si mettono a posto.

Anzi, siamo pieni di entusiasmo, voglia di fare tante cose, io ho cambiato completamente direzione lavorativa, basta ufficio, si lavora a casa, sto crescendo io la mia piccola e siamo felici, nonostante i soldi a fine mese sian sempre pochi, sappiamo che la situazione sta migliorando perchè noi lo vogliamo.

Ora non siamo ancora nella situazione ideale ma stiamo pensando al secondo figlio lo stesso, con un po' di incoscienza forse ma anche con grande amore e voglia di farlo perchè un modo si trova sempre.

Where there's a will there's a way.

E poi ricorda che ad un bambino piccolo non serve nulla se non le braccia della mamma e del papà e un seno caldo che dia amore e nutrimento.

Nella tua zona, poi, ci sono delle tagesmutter attive per cui anche se il servizio è privato, non devi pensare di lasciarlo al nido tutto il giorno ma in giorni e orari che ti servono davvero così da conciliare lavoro e maternitàcon tutta la flessibilità che questo servizio offre (io sto frequentando il corso per diventare tagesmutter nella mia città e lo trovo un servizio meraviglioso a prescindere dal fatto che sto facendo il corso io)

Ah,ti consiglio il libro di Giorgia Cozza: bebè a costo zero.

Leggilo!
Claudette
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 226
Iscritto il: mer nov 24, 2010 1:21 pm

Messaggio da Claudette »

Ciao Giuly, non so se potrà esserti utile, ma qui, nell'archivio della Libreria di Noigenitori puoi trovare una recensione del libro "bebè a costo zero" (io non l'ho letto, premetto, ma se l'avessi scoperto prima l'avrei comprato!!! :ghgh: )
Baci e benvenuta! :bacio:
Avatar utente
matiti
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2752
Iscritto il: gio mar 10, 2011 11:43 am

Messaggio da matiti »

giuly_83 ha scritto:cavoli 550!!
secondo voi il nido accetta di tenerti il bimbo 2 settimane al pomeriggio e una settimana alla mattina?
il mio compagno fa dei turni, e sarebbe comodo lasciarlo mezza giornata ma non solo la mattina o solo il pomeriggio.....

mmm..
Sì, da me si può fare anche questa opzione,non dove abito io ma nel paese vicino....
Per ora pensa al nido. Scuola materna, attività extrascolastiche....tutto questo verrà più avanti,non fasciarti la testa prima del tempo!
Claudette
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 226
Iscritto il: mer nov 24, 2010 1:21 pm

Messaggio da Claudette »

Solange ha scritto:Ah,ti consiglio il libro di Giorgia Cozza: bebè a costo zero.

Leggilo!
Stessa idea? :cisssss: A proposito, Solange, hai tutta la mia ammirazione! :clap:
Missdove
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 432
Iscritto il: gio lug 22, 2010 9:17 pm

Messaggio da Missdove »

Solange ha scritto:io e il mio compagno abbiao concepito Sveva quando eravamo in una situazione ideale: lavoravamo entrambi all'estero, una bella carriera, ottimi stipendi.

c'erano tutti i presupposti che servirebbero a te.

poi, incinta di sette mesi, arriva la tegola: licenziamento per lui, ritrova lavoro in Italia, torniamo.

va tutto bene, siamo sereni, Sveva nasce e 19 giorni dopo... lo lasciano di nuovo a casa perchè c'è stata una fusione di aziende, lui è ancora in prova ed è facile dargli il benservito.

per sei mesi non lavora, diamo fondo ai risparmi, passiamo momenti durissmi.

però lei c'è, è la nostra gioia, la ragione per cui non ci manca mai il sorriso.

e pian piano le cose si mettono a posto.

Anzi, siamo pieni di entusiasmo, voglia di fare tante cose, io ho cambiato completamente direzione lavorativa, basta ufficio, si lavora a casa, sto crescendo io la mia piccola e siamo felici, nonostante i soldi a fine mese sian sempre pochi, sappiamo che la situazione sta migliorando perchè noi lo vogliamo.

Ora non siamo ancora nella situazione ideale ma stiamo pensando al secondo figlio lo stesso, con un po' di incoscienza forse ma anche con grande amore e voglia di farlo perchè un modo si trova sempre.

Where there's a will there's a way.

E poi ricorda che ad un bambino piccolo non serve nulla se non le braccia della mamma e del papà e un seno caldo che dia amore e nutrimento.

Complimenti, davvero.
Rispondi