Cambiamo casa, bambino angosciato

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Barbara. ha scritto:spero che questa sia la soluzione.

Io ero maggiorenne e vaccinata e quando i miei han deciso di cambiare casa (io non volevo) me ne uscii di casa. Non ti consola ma volevo solo dirti che reazione ebbi: fu una reazione istintiva. LA nuova casa non la sento mia (ci ho abitato 6 mesi con loro), è la casa dei miei e stop. STrano, non so spiegare perchè.
Accidenti!
Anch'io ho cambiato casa come figlia, da grandicella, ma non avevo avuto una reazione simile.
Il guaio con alex è che MINIMO 10 anni in questa casa gli toccano per forza...


beatrix

Messaggio da beatrix »

Io ho traslocato tante volte, da bambina.
Una volta quando avevo 8 anni, più o meno l'età di tuo figlio, cambiando addirittura paese (nazione).
C'era il bello e c'era il brutto.

Ci penso un po' e ci torno.
Avatar utente
Barbara.
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7654
Iscritto il: ven mar 20, 2009 12:18 pm

Messaggio da Barbara. »

Rie ha scritto:Accidenti!
Anch'io ho cambiato casa come figlia, da grandicella, ma non avevo avuto una reazione simile.
Il guaio con alex è che MINIMO 10 anni in questa casa gli toccano per forza...
Spero davvero riuscirete a trovare una soluzione.
Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

...non ho consigli, ma povero cucciolo! mi dispiace!!!

un abbraccio
Avatar utente
LauraDani
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2545
Iscritto il: mar set 21, 2010 11:54 am

Messaggio da LauraDani »

Rie ha scritto:Incubo N. 1: si trasferisce nella nuova casa solo che dentro è "come un garage", tutta buia, con i muri a nudo, senza mobili, grande e fredda. Vuole scappare ma non ci riesce perché la porta è bloccata.
Incubo N. 2: si trasferisce nella nuova casa e all'inizio è contento perché c'è il suo lettino, come gli avevamo promesso. Solo che non trova pussy, il famoso coniglio di pelouche animaletto preferito, ed è disperato (la portata dello smarrimento di pussy è epocale, per quanto ci è affezionato). Grida e cerca pussy dappertutto per la casa, che non conosce - infatti ha rifiutato di visitarla - ma si perde, e quando gli sembra di essere tornato nella sua nuova stanza il lettino non c'è più e pussy nemmeno.

Che angoscia, povero... :cry:

A trovare la vecchia casa, se non altro dall'esterno, andrà sempre, perché è in una corte dove si riuniscono i bimbi della zona a giocare. Andrà lì anche dopo il trasloco 200 metri più in là, non c'è dubbio.
ecco, io insisterei un pochino perchè veda la nuova casa
perchè secondo me lui teme di perdere quello che la casa significa (il rifugio, il nido, la tana, il posto familiare) e i suoi incubi lo esplicitano: la nuova casa è estranea (come un garage), non c'è posto per il suo peluches, non è un posto buono dove andare
Invece se la vede (magari fare qualche foto, se non vuole andare a vederla, e lasciare che veda questa casa) scopre che non è fredda e ostile

e poi io glielo direi che può sempre tornare a vedere la vecchia casa, perchè magari pensa che appunto sia un addio definitivo, invece può essere un arrivederci
Avatar utente
Bibi
Admin
Admin
Messaggi: 2858
Iscritto il: sab feb 11, 2006 12:01 pm

Messaggio da Bibi »

Cucciolo, che tenerezza mi fa! Eva ancora ogni tanto mi dice che le manca la casa dove stavamo prima, ma comunque lei l'ha preso tutto sommato bene il trasloco anche perchè ora ha una camera stupenda e prima aveva una cameretta bellina ma molto più da bebè.
Non lo puoi invogliare dicendo che troverà una meravigliosa sorpresa nella sua stanza, e gliela fai a tema di una cosa per cui ha la passione? (tra l'altro su un sito a caso, il mio :cisssss: puoi trovare ad esempio i murales che sono fantastici!)
maaga

Messaggio da maaga »

Oh noimamme traslocatrici (anche seriali ahaha!), vi è mai successo?
Presente, lo scorso anno con il grande (stessa erà del tuo allora, oggi 8 anni e mezzo)
abbiamo traslocato a giugno, dopo la chiusura delle scuole, crisi, pianti, ogni sera angosce che non conosceva nessuno, che non aveva amici ecc. ecc.
Dopo qualche giorno ha iniziato il centro estivo, così ha conosciuto bambini del nuovo quartiere, una paio li abbiamo incontrati in giro e ha iniziato ad accettare la cosa.
Da parte sua c'è stata la crisi anche per l'allontanamento con mia cugina che vedeva ogni giorno, sua adorata.
Oggi, è tranquillo, il trasferimento scolastico è andato bene, ha tanti amici, i compagni di classe lo hanno accettato benissimo anche perchè lui è molto socievole.
Ti abbraccio e ti capisco benissimo.
Avatar utente
Brufradaste
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 915
Iscritto il: gio gen 13, 2011 8:19 am

Messaggio da Brufradaste »

Io personalmente ho cambiato casa 5 volte. La prima volta avevo 10 anni e devo dire che si un pò mi era dispiaciuto quella era la casa della mia infanzia, dove giocavo con i miei cugini e rimane tra tutte quelle che ho cambiato la MIA casa.
Mio figlio ha cambiato casa e vita quando aveva 5 anni ed è stata molto dura all'inizio: non voleva andare via dall'Italia e lasciare tutti, ma quando ha visto che nella casa nuova c'erano tutte le sue cose (un conto è dirlo, un'altro è vederlo personalmente) si è tranquillizzato parecchio.
L'unico consiglio che ti posso dare è lasciar fare al tempo, probabilmente lui vede nel cambiamento cadere tutte le sue sicurezze, ma quando vedrà che non è cambiato niente, che mamma e papà ci sono e ci sono le sue cose tornerà quello di prima.
Nel frattempo fargli decidere che colore vorrebbe la usa cameretta, oppure se vuol mettere un disegno particolare.
Spero di esserti stata d'aiuto e un bacio al piccolo.
Rispondi