Tutti i fratellini sono stati gelosi?

...linee, punti, sfere, in essere e in divenire
E.L.I.S.A
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1979
Iscritto il: mar set 29, 2009 9:16 am

Messaggio da E.L.I.S.A »

flavio ha patito la mia assenza, non l'arrivo della sorella.
per quello era preparato e poi nonè che i primi tempi questi frateli/sorelle diano loro molto di che pensare: mangiano dormono, non sono interattivi, tu ti interessi di loro limitatamenteai bisogni primari, loro non si sento accantonati per questo (o almeno in Flavio questo non l'ho proprio notato).

logico che quando sono tornata ha voluto stare con me, giocare con me, ma passato il primo momento anche su quel fronte si è "normalizzato".

secondo me sei tu per prima che non devi viverla con ansia, cerca di stare serena, soprattutto di mostrarti serena con loro sempre, perchè lo sentono se tu sei nervosa, non c'è niente da fare!

la gelosia secondo me arriva dopo, ma è anche giusta, sana, va gestita è ovvio...ma non fasciarti la testa prima del tempo!!


manu748

Messaggio da manu748 »

si, elena alterna motivi di gelosia a motivi di affetto, da botte alla pancia a baci alla pancia
la gelosia nei fratellini è normale
l'importante è dimostrare lo stesso affetto di sempre e le stesse attenzioni
adesso elena si è abituata alla sorellina che x ora è nella pancia, ma verrà fuori :)

anche io sono preoccupata e in ospedale mi mancherà molto elena

domande e paure lecitissime e condivise :bacio:
NoireLigeia
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 418
Iscritto il: mar gen 04, 2011 1:39 pm

Messaggio da NoireLigeia »

io ti parlo per esperienza personale...ovvero quando mia mamma è andata in ospedale per partorire mia sorella. Non ho patito...anzi, erano stati talmente bravi da farlo sentire quasi un premio lo star da mia zia...certo poi mio padre ha fatto il doppio delle volte avanti e indietro...ma secondo me basta presentarla bene e poi vedi che andrà benissimo...in bocca al lupo...
Avatar utente
madda77
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 947
Iscritto il: gio apr 16, 2009 10:56 pm

Messaggio da madda77 »

Ehhhhhhhh...
Tocchi un nervo scoperto qui! :cry:
Nonostante condivido tutto quello che hanno scritto le altre, e so che molto dipenderà in primisi da come la vivrò io o saprò gestire io le fisiologiche difficoltà che si presenteranno, ho ancora molta ansia al pensiero che il mio cucciolo possa risentire del nuovo arrivo e del riassestamento di equilibri.
Già solo al pensiero di lasciarlo 3 giorni, mi viene proprio un nodo in gola.
E mentre mi dico che andrà tutto bene, che ce la faremo, e mi entusiasmo nel vederlo accarezzarmi la pancia, parlare con la sorella o darle i bacini, basta un nulla che mi rimette in crisi.
ieri sera, ad esempio, eravamo nel lettone tutti e tre e giulia scalciava davvero tanto, così ho invitato sia mia marito che Cristian a toccarmi la pancia per sentirla.
Cristian, davvero eccitato, si è precipitato su di me e ha cominciato a scuotermi con vigore la manina sulla pancia (al punto che il marito, sempre eccessivamente premuroso, è sbiancato e stava per intervenire ma io l'ho bloccato con lo sguardo, facendogli capire che non doveva riprenderlo), ed urlava tutto contento: "Ehi, Giuliaaaaaa, che fai??????", "Non piangere, che adesso si fa la nanna!" :sticazzi:
Poi ho cominciato a parlargli, chiedendogli se lui mi aiuterà a cantarle la ninna nanna quando piangerà, e lui, tutto orgoglioso, mi risponde "Eh, gli diamo il latte così non piange più" (avendo fissato nella mente l'immagine della sua cuginetta più piccola che appena nata prendeva il latte appena piangeva :cisssss: ), ed io ancora "E come glielo diamo il latte?"; e lui:"con il bicchiere" :eeeeeeeeeee. , ed io ancora "No, amore, lei lo berrà da qui il latte" e mi tocco il seno per indicargli dove la bambina si attaccherà per bere (si spera!)
Apriti cielo.............. non l'avessi mai detto........si è indispettito improvvisamente, ha tirato giù un muso chilometrico e ha cominciato a darmi forti pizzicotti e schiaffi sul seno, continuando a ripetere "No, nooooooo, mamma è miaaaaaaaaaa".
Insomma, io sono rimasta di sasso (ed anche mio marito che finora continuava a ripetere che "nostro figlio, no, lui non sarà geloso" (come se non fosse un bambino come tutti gli altri), e ho letteralmente tremato al pensiero di quando davvero mi vedrà con la bambina in braccio mentre l'allatto! :red:
Insomma, lo so che ci dovremo passare, e sarà giusto e normale così, ma mi si stinge il cuore al pensiero che LUI possa anche solo pensare o temere di essere messo da parte.
Avatar utente
madda77
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 947
Iscritto il: gio apr 16, 2009 10:56 pm

Messaggio da madda77 »

Ehhhhhhhh...
Tocchi un nervo scoperto qui! :cry:
Nonostante condivido tutto quello che hanno scritto le altre, e so che molto dipenderà in primis da come la vivrò io o saprò gestire io le fisiologiche difficoltà che si presenteranno, ho ancora molta ansia al pensiero che il mio cucciolo possa risentire del nuovo arrivo e del riassestamento di equilibri.
Già solo al pensiero di lasciarlo 3 giorni, mi viene proprio un nodo in gola.
E mentre mi dico che andrà tutto bene, che ce la faremo, e mi entusiasmo nel vederlo accarezzarmi la pancia, parlare con la sorella o darle i bacini, basta un nulla che mi rimette in crisi.
ieri sera, ad esempio, eravamo nel lettone tutti e tre e giulia scalciava davvero tanto, così ho invitato sia mia marito che Cristian a toccarmi la pancia per sentirla.
Cristian, davvero eccitato, si è precipitato su di me e ha cominciato a scuotermi con vigore la manina sulla pancia (al punto che il marito, sempre eccessivamente premuroso, è sbiancato e stava per intervenire ma io l'ho bloccato con lo sguardo, facendogli capire che non doveva riprenderlo), ed urlava tutto contento: "Ehi, Giuliaaaaaa, che fai??????", "Non piangere, che adesso si fa la nanna!" :sticazzi:
Poi ho cominciato a parlargli, chiedendogli se lui mi aiuterà a cantarle la ninna nanna quando piangerà, e lui, tutto orgoglioso, mi risponde "Eh, gli diamo il latte così non piange più" (avendo fissato nella mente l'immagine della sua cuginetta più piccola che appena nata prendeva il latte appena piangeva :cisssss: ), ed io ancora "E come glielo diamo il latte?"; e lui:"con il bicchiere" :eeeeeeeeeee. , ed io ancora "No, amore, lei lo berrà da qui il latte" e mi tocco il seno per indicargli dove la bambina si attaccherà per bere (si spera!)
Apriti cielo.............. non l'avessi mai detto........si è indispettito improvvisamente, ha tirato giù un muso chilometrico e ha cominciato a darmi forti pizzicotti e schiaffi sul seno, continuando a ripetere "No, nooooooo, mamma è miaaaaaaaaaa".
Insomma, io sono rimasta di sasso (ed anche mio marito che finora continuava a ripetere che "nostro figlio, no, lui non sarà geloso" (come se non fosse un bambino come tutti gli altri), e ho letteralmente tremato al pensiero di quando davvero mi vedrà con la bambina in braccio mentre l'allatto! :red:
Insomma, lo so che ci dovremo passare, e sarà giusto e normale così, ma mi si stinge il cuore al pensiero che LUI possa anche solo pensare o temere di essere messo da parte.[/QUOTE]
ManuMel

Messaggio da ManuMel »

Grazie a tutte ragazze vedo che nessuno ha avuto poi cosi enormi problemi.quello che piu mi preoccupa e' sicuramente star in ospedale e l'andarci.nel senso che da quando melissa e' nata ce la guardiamo io e mio marito(nonni che lavorano e zie logicamente super impegnate).mai dormito da nessuno ma sta molto con il suo papi quando lavoravo.capiterà che dovrò partire di notte o di sera...che si fa?io preferirei rimanesse mio marito a casa con lei e partorire sola,ma so che non e' giusto.ci sarebbe mia sorella o mia cognata che verrebbero qui ma se lei si sveglia e non ci vede? :mumble:
Voi come avete gestito la cosa? Poi spero di cavarmela con un parto flash di 2ore(come mia sorella) :sticazzi: e in 2giorni essere finnico a casa tutti insieme :ok:

Per madda77
A chi lo dici?solo il parlarne mi viene da piangere.speriamo bene,poi forse ha ragione mio marito,patirò più io a stare lontana da lei che lei da me :clap:
Rispondi