Come gestire la diversità?

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Allibita
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1731
Iscritto il: sab gen 15, 2011 1:01 am

Messaggio da Allibita »

CRI80 ha scritto: quello che invece trovo piu' difficile da piegare sono i gay,persone ovviamente normalissime,nel senso che non sono apparoiscenti come i transessuali.è complicato davvero.
io le ho spiegato che puo' succedere che qualcuno si innamori e che puo' capitare di innamorarsi di una persona dello stesso sesso.
Insomma... meno complicato di quanto sembra!


Avatar utente
Allibita
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1731
Iscritto il: sab gen 15, 2011 1:01 am

Messaggio da Allibita »

Lupina ha scritto: Ci è capitato un paio di volte di incrociarla.
Allora avrai incrociato anche me! :cisssss:
Certo sono un pò meno appariscente di Patrizia.
Avatar utente
Lupina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5906
Iscritto il: mer mar 19, 2008 10:45 pm
Contatta:

Messaggio da Lupina »

Allibita ha scritto:Allora avrai incrociato anche me! :cisssss:
Certo sono un pò meno appariscente di Patrizia.


Ma dai! La prossima volta che andiamo a Torino almeno un caffè ce lo devi concedere, allora.

Mi diverte molto l'occhio disincantato dei bambini, in particolare di mio figlio, che vivendo in campagna e in una cittadina di provincia dove tutto è estremamente ordinario e ordinato non è abituato all'ampia gamma di umanità che si trova in città.
Molte cose che noi a malapena notiamo per lui sono fonte di grandissimo stupore.
Il figlio della nostra amica, invece, il Topo di città, è scafatissimo e non si stupisce mai di niente. Insieme sono un po' una coppia alla Jerry Lewis e Dean Martin.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Lupina ha scritto:Ma dai! La prossima volta che andiamo a Torino almeno un caffè ce lo devi concedere, allora.

Mi diverte molto l'occhio disincantato dei bambini, in particolare di mio figlio, che vivendo in campagna e in una cittadina di provincia dove tutto è estremamente ordinario e ordinato non è abituato all'ampia gamma di umanità che si trova in città.
Molte cose che noi a malapena notiamo per lui sono fonte di grandissimo stupore.
Il figlio della nostra amica, invece, il Topo di città, è scafatissimo e non si stupisce mai di niente. Insieme sono un po' una coppia alla Jerry Lewis e Dean Martin.
Qui quelle strane siamo noi che andiamo in giro con neonati in fascia e li allattiamo pure :grsm:
Avatar utente
Lupina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5906
Iscritto il: mer mar 19, 2008 10:45 pm
Contatta:

Messaggio da Lupina »

lenina ha scritto:Qui quelle strane siamo noi che andiamo in giro con neonati in fascia e li allattiamo pure :grsm:

Io sto facendo un sacco di adepte della fascia, a dire la verità.
Mi fermano di continuo per chiedermi se è comoda, come mi trovo, se è pratica...
Ora il Greg nella fascia non ci sta più, ovviamente, ma di me si ricordano ancora.
Rispondi