nuova mamma

Raccontaci chi sei e come sei arrivata qui
Avatar utente
Agnese G. Pupa
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2014
Iscritto il: mar mar 29, 2011 1:03 am

Messaggio da Agnese G. Pupa »

[/QUOTE]qui si passano le giornate a poppare e a passeggiare in braccio. Con conseguente stress mio (comprensivo di mal di schiena finale) e suo. Siccome è sveglia mediamente 18 ore su 24 mangia come un lupo, ma non ce la faccio solo sol mio latte (non mi dà il tempo!) quindi per il momento sto integrando con il latte artificiale (ma spero proprio che sia una cosa temporanea...).
Sono un pò sullo stressatino andante... :occhiodibue: :occhiodibue:[/QUOTE]

anche il mio ciccione mi dà da fare ed è pure bello pesantino! non abbiamo grandi soluzioni se nn inventarci dei diversivi da sottoporgli...e cmq quando non ce la faccio lo guardo in faccia e gli dico "ads ti metto un po qui, perchè mi fa tanto male il braccio, ti amo, ma nun je la posso fa!" e trovo un modo di star vicini ma nn in braccio...spesso funziona, a volte no...
Ci tocca taaaaaanta PAZIENZA...a breve cambierà tutto :cisssss:

Per il latte in polvere, non è una colpa! anche il mio è nato grande (kg4,100) e il mio non gli bastava nemmeno per i gargarismi!! dopo varie vicissitudini sono passata al solo latte in polvere e lui si è calmato tantissimo!
Non pensare minimamente di NON essere una brava mamma per questo, io mi sono fatta di tutto per farne venire di piu, ma dopo 3 settimane che nn mi cresceva niente, ho pensato SOLO al suo bene e non al mio ego che voleva allattarlo a tutti i costi....
In quel periodo mi dormiva niente e piangeva molto...questo è molto peggio del latte artificiale :sdent:


Avatar utente
matiti
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2752
Iscritto il: gio mar 10, 2011 11:43 am

Messaggio da matiti »

Agnese G. Pupa ha scritto: :cisssss:

ho scoperto da poco perchè Diego si sveglia dopo i primi 20 minuti del sonnellino post-pappa : il latte in polvere gl'incasina parecchio il pancino! è capace di rigurgitare e fare il ruttino anche dopo 1 ora. Quindi ho scoperto che quel risveglio lì è perchè ha bisogno di fare un ruttino o una puzzetta...fatta quella, si riesce anche a riaddormentare!!!!
La butto lì ovviamente! nn so se fate allattamento nature o artificiale...
Io allatto al seno e devo dire che anche a lei comunque capita di rigurgitare dopo un'ora (è un'assatanata,mangia sempre più del dovuto solo per il piacere di stare attaccata alle mie tette :tettonaesaurita: )
La notte è brava,dopo le sue poppate (due),si riaddormenta subito in braccio e poi dorme nel suo lettino ma durante il giorno ha proprio il sonno leggero,avrà preso da me,anche io mi sveglio al minimo rumore e comunque non ho mai avuto un sonno tranquillo.
Avatar utente
Linda Eva
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2985
Iscritto il: dom gen 09, 2011 5:46 pm

Messaggio da Linda Eva »

cohiba ha scritto: La nana urlante si chiama Matilde e, come per matiti, qui si passano le giornate a poppare e a passeggiare in braccio. Con conseguente stress mio (comprensivo di mal di schiena finale) e suo. Siccome è sveglia mediamente 18 ore su 24 mangia come un lupo, ma non ce la faccio solo sol mio latte (non mi dà il tempo!) quindi per il momento sto integrando con il latte artificiale (ma spero proprio che sia una cosa temporanea...).
Sono un pò sullo stressatino andante... :occhiodibue: :occhiodibue:
Agnese G. Pupa ha scritto: Per il latte in polvere, non è una colpa! anche il mio è nato grande (kg4,100) e il mio non gli bastava nemmeno per i gargarismi!! dopo varie vicissitudini sono passata al solo latte in polvere e lui si è calmato tantissimo!
Ragazze, prima di tutto ancora una volta benvenute.

E' molto importante, però, che sappiate che pur essendo questo un timore amorevole comunissimo fra tutte le neo-mamme (anche molte NoiMamme e non solo alle prime armi) questo tipo di affermazione non è sostenuta dalla natura della fisiologia dell'allattamento e neanche dall'esperienza di quante, dopo aver capito come funziona, si sono fidate di mettersi e mettere alla prova il proprio bambino.

Vi posso assicurare che è un falso problema che si è andato "incrostando" nella mentalità comune (anche di addetti ai bambini in ospedale e pediatri) soprattutto negli ultimi decenni e che porta ad interpretare male alcuni segnali.
(Io stessa che ero stata messa in guardia, eppure ho provato questi timori, e soprattutto dopo, verso il 4° mese ho ceduto con il primo e l'ho anche quasi fatto anche con il secondo finché non ho avuto la fortuna di incontrarmi con queste brave mamme "capoccione" che mi hanno dato una mano a sciogliere dubbi che neanche sapevo di avere perché sembravano ragionevoli le risposte che mi venivano da presunti esperti in tema-vedi sopra- e conoscenti!!!).

Provo a spiegarmi, ma sarebbe più semplice e opportuno che una di voi voglia aprire un post appost (gergo :cisssss: per Apposito e nella sezione Help allattamento!) così potreste più facilmente essere supportate dalle esperte ufficiali.

La sensazione che il bambino sia spesso sveglio e nervoso e voglia sempre stare attaccato al seno perché avrebbe fame, è comune e, oltre a poter avere la spiegazione già accennata (desiderio di contatto), il fatto che abbia fame può essere verosimile.

Infatti soprattutto agli inizi dell'allattamento e in momenti di cosidetti picchi di crescita,come spiegato maglio nel topic sulla Fisiologia dell'allattamento, il bambino sente più fame e quindi si attacca al seno e ciuccia praticamente "a vuoto" spesso e anche a lungo. A volte se anche lo sentiamo deglutire sembra lo faccia solo di tanto in tanto e questo ci porta a pensare che non abbiamo sufficiente latte.
In realtà questo è esattamente il meccanismo con il quale, dai 1, dai 3-10 volte, il seno si "registra" sul nuovo ritmo stimolato dal bambino e finalmente si avvia in maniera fluida e serena a dargli piena soddisfazione.

Il latte viene prodotto durante la suzione del bimbo anche se ci sono volte in cui quello prodotto è in eccesso per una determinata poppata (può avere un po' meno fame rispetto al latte richiamato), e quindi resta a disposizione per la poppata successiva.
Se la volta dopo lo attaccate di nuovo lì dove sentite "pieno" (sensazione che indica, appunto, un residuo di latte di un altro pasto) lui prima finirà quello e ciò sarà certamente più immediato, ma poi dovrà di nuovo "ri-guadagnarselo" ciucciando ancora un po' per attivare la nuova produzione (ma a giochi avviati questo sarà via-via sempre più immediato).

Purtroppo, dato che questo meccanismo che la natura ha messo a punto è stato compreso solo da poco tempo, le idee (ingenue, ma errate) che succhi a vuoto solo per vizio, o che il latte non posta bastargli sembrano a volte essere comprovate dall'esperienza delle nostre sensazioni, ma solo perché non sapendo tutto questo siamo indotte a dare a questi comportamenti delle spiegazioni diffuse, sì purtroppo, ma non pertinenti.

E quindi, credendo di fare bene al nostro cucciolo, gli diamo latte artificiale (non naturale-v. Aggiunta e produzione di latte materno) di cui in reltà non avrebbe bisogno e soprattutto, una volta placato il suo legittimo e naturale senso di fame, sarà meno portato a "ciucciare a vuoto" (che è il suo modo di chiedere LM) interrompendo questo meccanismo e allontanando la possibilità che il seno si sintonizzi con le necessità del bambino.


Un abbraccio e, se potete, chiedete lumi a Lenina e Sheireh, perché vi garantisco per esperienza personale, che una volta capito il meccanismo vi si aprirà un mondo nuovo e sarete molto più serene anche per il proseguimento della vostra bellissima esperienza di neomamme!!!!
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

cohiba ha scritto:wow che bellissimo benvenuto, grazie :grsm:

In effetti non mi sono presentata come si deve, vediamo di rimediare.
Io sono calabrese di Cosenza ma vivo a Bassano del Grappa da 10 anni ormai.
La nana urlante si chiama Matilde e, come per matiti, qui si passano le giornate a poppare e a passeggiare in braccio. Con conseguente stress mio (comprensivo di mal di schiena finale) e suo. Siccome è sveglia mediamente 18 ore su 24 mangia come un lupo, ma non ce la faccio solo sol mio latte (non mi dà il tempo!) quindi per il momento sto integrando con il latte artificiale (ma spero proprio che sia una cosa temporanea...).
Sono un pò sullo stressatino andante... :occhiodibue: :occhiodibue:
La produzione di latte va a richiesta.
Più ciuccia più ne produci, non esiste un limite a quanto puoi produrne.
Il seno non è un contenitore che deve ricaricarmi la produzione avviene sul momento.
Ogni volta che dai del LA spingi il seno a produrre meno latte.
Se vuoi parlarne c'è la sezione help allattamento.
Avatar utente
cohiba
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4727
Iscritto il: mer apr 06, 2011 11:46 am

Messaggio da cohiba »

miiiiiiii ma dove siete state tutto questo tempo??
mi sto ambientando nel forum e ho cominciato a leggere un pò di cose (tra un urlo e una poppata) e ho trovato praticamente tutte le risposte alle mie domande! Siete POTENTI!! Non ho avuto bisogno di aprire nuovi post proprio per questo.
Ho intenzione di trattenermi a lungo con voi, se mi volete :red: :cisssss:

grazieeeeeeeee
Avatar utente
Linda Eva
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2985
Iscritto il: dom gen 09, 2011 5:46 pm

Messaggio da Linda Eva »

Si, sono al Top le Noimamme! :ok:

:sòfigo: :sòfigo: :sòfigo:
Avatar utente
matiti
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2752
Iscritto il: gio mar 10, 2011 11:43 am

Messaggio da matiti »

cohiba ha scritto:miiiiiiii ma dove siete state tutto questo tempo??
mi sto ambientando nel forum e ho cominciato a leggere un pò di cose (tra un urlo e una poppata) e ho trovato praticamente tutte le risposte alle mie domande! Siete POTENTI!! Non ho avuto bisogno di aprire nuovi post proprio per questo.
Ho intenzione di trattenermi a lungo con voi, se mi volete :red: :cisssss:

grazieeeeeeeee
Vero che è bellissimo questo forum? Anche io l'ho scoperto da poco....
Avatar utente
Agnese G. Pupa
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2014
Iscritto il: mar mar 29, 2011 1:03 am

Messaggio da Agnese G. Pupa »

grazie per la spiega ma la conoscevo. purtroppo ho perso mia madre qnd il mio bambino aveva 20 gg, momento topico per l'avvio dell'allattamento su misura. oltre lo schock emotivo ho dovuto lasciarlo a terze persone per occuparmi della burocrazia a 500km da casa mia e dovendo mangiare ogni 3 ore abbiam dovuto ricorrere all'artificio.
al ritorno da questo disastro di situazione, sn andata avanti un mese ad attaccarlo, prendere erbe,tisane,granuli omeopatici, ma col tiralatte me ne usciva al massimo 70ml in dueseni. In quel mese mio figlio NON è cresciuto, anzi andava sottopeso.
ero molto contraria al latte in polvere e sn in contatto quasi esclusivo con persone che tifano per la natura, com me del resto...e le ho consultate tutte.
Avrei voluto, ma non è andata! c'ho provato ma non ci siamo riusciti. oltre lo stress mentale ed emotivo da gestire mi sono messa alla prova col latte, ma niente.
quindi mi son ritrovata a dire meno male che esiste il latte in plovere..
.................................................
Rispondi