Separazione e figli

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
lilli san
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 58
Iscritto il: mer ago 10, 2011 10:01 pm

Messaggio da lilli san »

grazie dolli per le tue parole grazie perchè sto cercando di dare questo alla mia bambina che non conosce la parola serenità e io non ricordo come si sta .


Dolly_82x
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 35
Iscritto il: lun ago 08, 2011 9:17 pm

Messaggio da Dolly_82x »

Lilli ti parlo da figlia e non da mamma...
E' solo quello che ho vissuto e che mi ha fatto capire che una famiglia non deve essere composta fer forza da madre padre e figli... ma anche da un singolo genitore.. da nonni, amici ecc...
Cerca di creare dei vostri ritmi... cerca di darle una routine e una sicurezza!
Ci saranno momenti in cui la sentirai scontrosa, si chiuderà in camera, non ti cercherà..
Non demordere.. cercala e distraila!
Non è arrabbiata con te.. neanche con il papà.. deve somatizzare una serie di eventi che la turbano!
Non sentirti in colpa piu del necessario.
Hai lasciato il papà, ma puoi darle serenità... Devi pero per prima trovarla tu!
Falle trovare un regalo in cameretta per quando torna!
Qualcosa che le faccia compagnia!
Uno stereo? Un lettore mp3? Un biglietto per un concerto che le piace?
A me avevano regalato un cane... è stata la mia salvezza quella cagnolina! L'adoravo!

Non demordere quando la vedi triste e sembra che tu sia la colpa del suo malessere, quando ti urla dietro cose brutte...
Non demordere, cercala sempre, butta giu i rospi e sii sempre carina con lei!
Chi semina raccoglie! ;)

E tempo al tempo... troverete la vostra strada! La troverete!
Avatar utente
Enza 52
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2141
Iscritto il: ven feb 06, 2009 7:32 pm

Messaggio da Enza 52 »

Irenefedeli ha scritto:ciao io ho provato il grande dolore per mio figlio quando io e mio marito eravamo in crisi molto forte e pe qualche settimana ero andata dai miei, e vi dico che mio figlio ha sofferto tanto tanto; una mattina quando si era svegliato (parlo di due anni fa) ha avuto una forte crisi di pianto e ha pianto forte con le lacrimoni e dolore per la mancanza del padre che se ci penso ancora mi si spezza il cuore, poi con la nostra forza di volonta' e unione e grande amore per nostro stupendo bambino abbiamo risoloto i nostri grandi problemi e messi da parte e risolverli giorno dopo giorno e ci siamo ripresi e stiamo ancora insieme e piano piano mio figlio si e' ripreso.
Mi ricordo anche che quando il padre era ritornato a casa mio figlio lo abbracciai molto forte e ci ha abbracciati a tutte e due e questo gesto ci ha unito molto.
Purtroppo nel matrimonio non e' tutto rose e fiori e ci sono problemi su problemi anche molto gravi,chi ha figli la separazione e' dura perche' ci sono dei poveri innocenti che devono soffrire per colpa nostra e sono venuti al mondo per avere amore dai entrambi genitori, e penso essendo passata, di sopportare il nostro coniuge e cercare insieme di mettere da parte l egoismo e orgoglio e cercare insieme di affrontare i problemi e risolverli di essere umili. e dare tanto amore ai bimbi e la sera stare tutti insieme sul divano e non da separati.
Invece chi non ha figli la situazione e' diversa.
Per l amore piu' grande dei nostri figli vanno al primo posto e penso che e' giusto che non soffrono per colpa nostra.
Entro da qui, da questo post.
Non credo che per un figlio sia giusto stare con entrmbi i genitori nonostante tutto.
Ammiro chi mette la propria maturità nel non far pesare lo stato di separazione, purtroppo spesso si commettono tanti errori, come l'accusare l'altro coniuge, usare i figli come arma.
Per dei bambini il vivere con entrambi i genitori che non si amano, che sfogano la loro frustrazione mortificando ed umiliando l'altro, è certamente più deleterio che superare la separazione dei genitori.
C'è solo da sperare che le separazioni vengano vissute non come una sconfitta, ma come un evento naturale in una coppia che non ha più nulla da condividere.
I figli vedono attraverso i nostri occhi, più siamo sereni noi, più sono sereni loro.
babi80
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3
Iscritto il: mer set 07, 2011 10:21 am

Messaggio da babi80 »

Sono Bea, mamma separata che ha cresciuto la figlia da sola ...con l'aiuto dei nonni che ho sempre trovato indispensabile. .. molte volte mi sento in colpa perchè non ho lottato per tenermi il papà vicino a noi (ed ora che lo vorrei lui non ne vuole più sapere)...che incubo..sono tremendamente presa dai sensa di colpa...ma come ho già detto evviva xxxxxxxxxxxxx
DanielaRa
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 284
Iscritto il: ven apr 15, 2011 4:59 pm

Messaggio da DanielaRa »

E io che vorrei fare...? Me lo chiedo ogni giorno se è giusto che mia figlia cresca senza sapere che cosa è il vero amore fra mamma e papà. Certo fra di noi non ci sono mai stati gesti violenti e nemmeno scenate con urla e parolacce, ma questo per il semplice fatto che mio marito preferisce fare finta di niente, aspettare che tanto il tempo aggiusta tutto.
E io invece non ce la faccio a continuare un rapporto dove non mi sento amata, dove mi sento un accessorio della sua famiglia, e per sua famiglia intendo lui, sua madre e suo padre.
E' una situazione difficile anche da spiegare perchè mio marito è per tutti la classica brava persona, quella sempre disponibile con tutti. E poi è un papà affettuosissimo e abbastanza presente con la bimba. E nostra figlia lo adora letteralmente: qualsiasi cosa facciamo un suo pensiero è sempre per papà.
Direte quindi di cosa mi lamento. Sono giovane, vorrei sentirmi amata e amata in tutti i sensi non solo nei momenti in cui l'uomo ha il proprio bisogno fisiologico.
Mi sento in una gabbia, ma credo che non ce la farei a togliere il papà alla mia bimba e allora riverso tutto il mio amore su di lei. Però non vorrei un giorno scoprire di aver fatto danni, aver cresciuto una donnina in un ambiente freddo e senza amore vero fra mamma e papà.
Rispondi