Separazione e figli

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Messaggio da Scilla »

Trilli2011 ha scritto:Vedo la figlia di mio marito.
Ora ha 28 anni, ne aveva 16 quando i suoi si sono separati, e viveva già fuori casa.
Penso che abbia percepito la loro ostilità reciproca con angoscia.
Penso che sia sia incolpata per anni dell'accaduto.
Penso che attenda con angoscia ogni festività che la costringe a penosi andirivieni per non scontentare nessuno.
Penso anche che non abbia gradito che suo padre, pur anni dopo, abbia deciso di rifarsi una famiglia.
Ce l'ha col mondo, non riesce ad avere rapporti civili con il prossimo, è sempre aggressiva, scontenta, delusa.
sarà colpa della separazione? O piuttosto del clima che ha respirato in casa per molti anni? Il padre ha aspettato 10 anni a chiedere la separazione giudiziaria, proprio per non trascinare una bimba in una guerra di avvocati e tribunali.
io sono più che convinta, pur non conoscendo i fatti, che il problema non sia mai nella separazione per quanto dolorosa sia, ma nel modo in cui viene gestita

e quoto allibita

la boralevi è una demente se dice queste cose scusate
vi assicuro che conosco e vedo bambini molto più problematici che hanno i genitori sposati e conviventi di altri che hanno i genitori separati o non hanno l'uno o l'altro


krusti

Messaggio da krusti »

io ti posso parlare per esperienza personale.
Ho aspettato 3 anni prima di decidermi a chiedere la separazione, 3 anni nei quali mi sono annientata, distrutta e pensavo che dovevo farlo per mia figlia.
Mia figlia, che un bel giorno a 5 anni mi ha chiesto se era il suo papà che mi faceva piangere.
Quel giorno ho deciso, ho deciso che quello (o quella per meglio dire) che c'era tra me e suo padre non avrebbe dovuto interferire su un loro futuro rapporto.
E' stata dura, ma ora sono fiera ma se tornassi indietro mi separerei subito perchè secondo me vivono meglio con un genitore sereno che con due che litigano.
Sono passati 15 anni da quando ho deciso di separarmi, mia figlia è ormai una donna, mi dà un mucchio di soddisfazioni e l'anno prossimo si laurea, ma la soddisfazione maggiore l'ho avuto quando una mia conoscente ha incontrato il mio ex e gli ha detto che brava ragazza è la Valentina e la risposta è stata "merito della mamma".
lo sò che è dura che tutti hanno consigli da dare, ma tu segui il tuo cuore e vedrai che andrà tutto bene un'abbraccio immenso ed un bacio ai bimbi
Avatar utente
nove
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3106
Iscritto il: lun ago 20, 2007 4:06 pm

Messaggio da nove »

krusti ha scritto:io ti posso parlare per esperienza personale.
Ho aspettato 3 anni prima di decidermi a chiedere la separazione, 3 anni nei quali mi sono annientata, distrutta e pensavo che dovevo farlo per mia figlia.
Mia figlia, che un bel giorno a 5 anni mi ha chiesto se era il suo papà che mi faceva piangere.
Quel giorno ho deciso, ho deciso che quello (o quella per meglio dire) che c'era tra me e suo padre non avrebbe dovuto interferire su un loro futuro rapporto.
E' stata dura, ma ora sono fiera ma se tornassi indietro mi separerei subito perchè secondo me vivono meglio con un genitore sereno che con due che litigano.
Sono passati 15 anni da quando ho deciso di separarmi, mia figlia è ormai una donna, mi dà un mucchio di soddisfazioni e l'anno prossimo si laurea, ma la soddisfazione maggiore l'ho avuto quando una mia conoscente ha incontrato il mio ex e gli ha detto che brava ragazza è la Valentina e la risposta è stata "merito della mamma".
lo sò che è dura che tutti hanno consigli da dare, ma tu segui il tuo cuore e vedrai che andrà tutto bene un'abbraccio immenso ed un bacio ai bimbi

E' quel che penso anch'io, grazie! :bacio:
Hadine
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 8
Iscritto il: mar feb 08, 2011 9:55 pm

Messaggio da Hadine »

Io sono separata da 7 anni, ho fatto di tutto per tenere unita la mia famiglia ma ormai lui aveva la nausea e odio per me, quando avrei dovuto odiarlo io per il male che mia ha fatto e per la sua scarsa presenza con Nicole.
Nicole aveva 3 anni, premetto che è una bambina con problei di handicap, quando ci siamo separati e il suo disagio l'ha manifestato con l'autolesionismo, non vi dico la mia sofferenza. Niky ha vissuto male il distacco dal papà ma semplicemente perché lui ha pensato alle sue ballerine di night e non alla serenità di sua figlia. Ho faticato e fatico ancora oggi per rendere serena mia figlia e devo dire che ci sto riuscendo. Ora tra me e lei c'è un legame forte e speciale.
L'unica cosa che mi fa male ora è che lui fa da papà ad una figlia che non è sua e quando scopro che va in vacanza o a fare il fine settimana con la sua nuova compagna e la figlia di lei senza il sangue del suo sangue, cioè sua figlia, mi fa un male cane e piango io per Niky.
Da quando siamo separati è andato in vacanza con Niky una volta per soli 4 giorni ed è successo tre anni fa, quella volta lui, la sua nuova famiglia e Niky dovevano star via peruna settimana ma al quarto giorno sono tornati a casa perché gli pesava sua figlia. Da allora non ha più fatto ne vacanze, ne fine settimana e nemeno gite con Nicole, quelle sono solo per la nuava famiglia.
Sicuramente sbaglio a vivere questa cosa in questo modo, perché mi distrugge dentro giorno per giorno e comincio a sentirmi sola e stanca. Non riesco ad essere serena e tranquilla, vorrei del tempo in più per me stessa, ma poi guardo il mio angelo e così ottengo la forza di andare avanti e di lottare per la sua serenità.
Avatar utente
Scilla
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6229
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:55 pm

Messaggio da Scilla »

Hadine ha scritto:Io sono separata da 7 anni, ho fatto di tutto per tenere unita la mia famiglia ma ormai lui aveva la nausea e odio per me, quando avrei dovuto odiarlo io per il male che mia ha fatto e per la sua scarsa presenza con Nicole.
Nicole aveva 3 anni, premetto che è una bambina con problei di handicap, quando ci siamo separati e il suo disagio l'ha manifestato con l'autolesionismo, non vi dico la mia sofferenza. Niky ha vissuto male il distacco dal papà ma semplicemente perché lui ha pensato alle sue ballerine di night e non alla serenità di sua figlia. Ho faticato e fatico ancora oggi per rendere serena mia figlia e devo dire che ci sto riuscendo. Ora tra me e lei c'è un legame forte e speciale.
L'unica cosa che mi fa male ora è che lui fa da papà ad una figlia che non è sua e quando scopro che va in vacanza o a fare il fine settimana con la sua nuova compagna e la figlia di lei senza il sangue del suo sangue, cioè sua figlia, mi fa un male cane e piango io per Niky.
Da quando siamo separati è andato in vacanza con Niky una volta per soli 4 giorni ed è successo tre anni fa, quella volta lui, la sua nuova famiglia e Niky dovevano star via peruna settimana ma al quarto giorno sono tornati a casa perché gli pesava sua figlia. Da allora non ha più fatto ne vacanze, ne fine settimana e nemeno gite con Nicole, quelle sono solo per la nuava famiglia.
Sicuramente sbaglio a vivere questa cosa in questo modo, perché mi distrugge dentro giorno per giorno e comincio a sentirmi sola e stanca. Non riesco ad essere serena e tranquilla, vorrei del tempo in più per me stessa, ma poi guardo il mio angelo e così ottengo la forza di andare avanti e di lottare per la sua serenità.
è terribile il comportamento di questo "padre"
il tuo stato d'animo è più che comprensibile
Avatar utente
nove
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3106
Iscritto il: lun ago 20, 2007 4:06 pm

Messaggio da nove »

Hadine ha scritto:Io sono separata da 7 anni, ho fatto di tutto per tenere unita la mia famiglia ma ormai lui aveva la nausea e odio per me, quando avrei dovuto odiarlo io per il male che mia ha fatto e per la sua scarsa presenza con Nicole.
Nicole aveva 3 anni, premetto che è una bambina con problei di handicap, quando ci siamo separati e il suo disagio l'ha manifestato con l'autolesionismo, non vi dico la mia sofferenza. Niky ha vissuto male il distacco dal papà ma semplicemente perché lui ha pensato alle sue ballerine di night e non alla serenità di sua figlia. Ho faticato e fatico ancora oggi per rendere serena mia figlia e devo dire che ci sto riuscendo. Ora tra me e lei c'è un legame forte e speciale.
L'unica cosa che mi fa male ora è che lui fa da papà ad una figlia che non è sua e quando scopro che va in vacanza o a fare il fine settimana con la sua nuova compagna e la figlia di lei senza il sangue del suo sangue, cioè sua figlia, mi fa un male cane e piango io per Niky.
Da quando siamo separati è andato in vacanza con Niky una volta per soli 4 giorni ed è successo tre anni fa, quella volta lui, la sua nuova famiglia e Niky dovevano star via peruna settimana ma al quarto giorno sono tornati a casa perché gli pesava sua figlia. Da allora non ha più fatto ne vacanze, ne fine settimana e nemeno gite con Nicole, quelle sono solo per la nuava famiglia.
Sicuramente sbaglio a vivere questa cosa in questo modo, perché mi distrugge dentro giorno per giorno e comincio a sentirmi sola e stanca. Non riesco ad essere serena e tranquilla, vorrei del tempo in più per me stessa, ma poi guardo il mio angelo e così ottengo la forza di andare avanti e di lottare per la sua serenità.
Purtroppo è una dinamica maschile piuttosto diffusa.
Ne vedo molti di questi padri con nuova famiglia che tendono a considerare di più i figli avuti (o acquistati) con la nuova compagna.

Infatti a mio marito ho sempre detto che temo questo fatto.
Per ora, non mi pare che ci siano di questi problemi. Se però avesse un bimbo dalla sua attuale donna avrei paura di un cambiamento nei confronti dei miei figli.
Spero tanto che non accada, ma ne ho visti troppi far così, compreso mio padre.


E comunque tuo marito è incommentabile.
antoniopippa
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 11
Iscritto il: mer apr 06, 2011 4:33 pm

Messaggio da antoniopippa »

ma onestamente diffido sempre da questi tipi di sondaggi, io credo che ogni famiglia, anche se sceglie per la separazione, rimane sempre un nucleo esclusivo e quindi difficile da paragonare o incastonare in sondaggi.
Io credo che ci siano figli che sono infelici dei propri genitori anche se stanno insieme, ci sono figli che vivono benissimo con i figli separati, insomma ci sono diversi casi.Il punto e' che un figlio va amato e in questo periodo molte persone pensano alla propria vita personale ed ai propri affari che ai propri affetti, questo credo che sia il nucleo del problema e non il fatto del divorzio (questa e' la mia opinione).
Hadine
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 8
Iscritto il: mar feb 08, 2011 9:55 pm

Messaggio da Hadine »

antoniopippa ha scritto:ma onestamente diffido sempre da questi tipi di sondaggi, io credo che ogni famiglia, anche se sceglie per la separazione, rimane sempre un nucleo esclusivo e quindi difficile da paragonar o incastonare in sondaggi.
Io credo che ci siano figli che sono infelici dei propri genitori anche se stanno insieme, ci sono figli che vivono benissimo con i figli separati, insomma ci sono diversi casi.Il punto e' che un figlio va amato e in questo periodo molte persone pensano alla propria vita personale ed ai propri affari che ai propri affetti, questo credo che sia il nucleo del problema e non il fatto del divorzio(questa e# la mia opinione).
Io non lo definisco un sondaggio ma bensì uno scambio di esperienze. Sta difatto che non ci sono separazioni in cui i figli non soffrano. La separazione è voluta da noi adulti e non dai figli. Conosco persone di 30 e passa anni che hanno i genitori che si stanno separando, e loro pur avendo famiglia e una vita adulta, ne risentono cmq della separzione dei genitori.
Rispondi