Taglio cesareo-Approfondimento.

Avatar utente
Speranza
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3143
Iscritto il: mer dic 12, 2007 12:09 pm

Messaggio da Speranza »

manu748 ha scritto:speranza il mio gine non reputa assolutamente opportuno farmi provare un travaglio naturale

ho avuto elena 3 anni fa di cesareo
ora, a parte il fatto che sofia forse non si gira e se resta podalica non mi porrei il problema, dici che ha senso "insistere" per provare un travaglio naturale?

e se succedesse qualcosa, non mi dovrei sentire responsabile x tutta la vita?

io su questo, avendo avuto parere negativo di tentare un naturale da ben 3 gine diversi, ho un pò paura: sull'insistere
ho chiesto e mi hanno detto di no
ho èpaura che succeda qualcosa di male

non so

certo che fare un altro cesareo, nel caso dovessi restare incinta di nuovo......
Manu leggo che sei di Roma, purtroppo spesso, soprattutto se si partorisce in grossi ospedali il travaglio di prova non viene neanche preso in considerazione. Un travaglio completamente spontaneo per loro è cosa quasi impensabile (in un modo o nell'altro lo medicalizzano sempre) perchè è lungo, è più difficile da seguire, porta via tempo e risorse umane mentre con un cesareo in 40 minuti invece che magari 12 ore hanno finito tutto e se nepossono andare a casa tranquilli.

Sinceramente non so se mi starei a sbattere, o meglio io lo farei, ma anche perchè penso che nessun ginecologo possa pensare di dire ad una ostetrica "devi fare il cesareo del secondo figlio" perchè lo manderei prima di tutto in c..lo tempo 2 e secondo semplicemente mi farei il travaglio a casa seguita da una collega e andrei i sala parto con il figliolo fra le gambe!!! Ma questo perchè sono io, non so quanto senso avrebbe per te! Se hai timore, se senti che le persone che ti sono vicine non ti aiutano in tal senso e se non te la senti comunque di rischiare allora fai un secondo cesareo; credo sia una scelta troppo personale!



Avatar utente
Speranza
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3143
Iscritto il: mer dic 12, 2007 12:09 pm

Messaggio da Speranza »

uca ha scritto:Grazie Speranza, sei stata molto chiara!! Io però ho un'altra domanda: la rottura dell'utero cosa comporta? cioè, se dovessi fare travaglio di prova, e succede (oppure ci si accorge prima che l'utero sta per rompersi durante questo travaglio prova?), cosa rischia la mamma e cosa rischia il bambino?
Attenzione, la rottura d'utero, come ho già detto non è un'eventualità frequente, anzi, e i rischi che si realizzi durante un travaglio di prova sono praticamente gli stessi che si possa verificare in una donna al 4 figlio che ha sempre partorito spontaneamente o in una donna con polidramnios (troppo liquido amniotico) anche al secondo figlio o con gravidanza gemellare (praticamente in tutti i casi di sovradistenzione uterina)

E' una eventualità piuttosto grave, va fatto un cesareo di urgenza e non sempre si riesce a salvare l'utero della donna, dipende da quanto e dove si è rotto, spesso in realtà non si rompe davvero ma comincia a essere più sottile in un punto e la donna sente un dolore diverso (e devastante) durante le contrazioni uterine o durante la gravidanza. Inoltre si può supporre da un calo della frequenza cardiaca fetale durante il travaglio. In entrambi questi casi è indispensabile fare un cesareo d'urgenza!!!

manu748

Messaggio da manu748 »

x speranza

grazie di cuore x la risposta

sinceramente le persone che mi sono vicine (tranne mio marito che mi appoggierebbe in tutto) mi farebbero sentire in colpa se mi capitasse qualcosa

dovrei essere ultra motivata (come te) e preparata e sicura (come te) forse ho troppa paura non lo so, vedo se sofia si gira ci penso ... adesso vado avanti che ancora di strada ne ho

grazie :bacio:

uca

Messaggio da uca »

Grazie Speranza!!!! :bacio:

Avatar utente
emamè
Utente
Utente
Messaggi: 4499
Iscritto il: ven set 17, 2010 11:17 pm

Messaggio da emamè »

rieccomi qui, volevo chiedervi, vi siete mai domandate se ci sono differenze particolari tra i bimbi nati nature e quelli col cesareo?

cioè sicuramente appena nati son meno sciupati fisicamente, e questo è un bene, ma per il resto?

è come se invece che aprire una porticina ed uscire da soli qualcuno avesse aperto la claire e li avesse tirati fuori, che flash!

chissà se restano più o meno spaventati? son domande sceme? bho io ci penso.

Avatar utente
Saramik
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3682
Iscritto il: lun lug 26, 2010 8:44 am

Messaggio da Saramik »

Beh, a parte le ovvie differenze a carico del fisico, credo che in effetti la discesa nel canale del parto provochi in loro qualche cambiamento psichico, che non so dirti quale, ma avevo letto qualcosina a riguardo.... Col cesareo manca loro il tempo di adattarsi, è tutto molto piu brusco....ma non so se queste diversità hanno influenze sullo sviluppo futuro....

Avatar utente
emamè
Utente
Utente
Messaggi: 4499
Iscritto il: ven set 17, 2010 11:17 pm

Messaggio da emamè »

Saramik ha scritto:Beh, a parte le ovvie differenze a carico del fisico, credo che in effetti la discesa nel canale del parto provochi in loro qualche cambiamento psichico, che non so dirti quale, ma avevo letto qualcosina a riguardo.... Col cesareo manca loro il tempo di adattarsi, è tutto molto piu brusco....ma non so se queste diversità hanno influenze sullo sviluppo futuro....
voglio approfondire domani cerco un po meglio.

Robebè

Messaggio da Robebè »

emamè ha scritto:voglio approfondire domani cerco un po meglio.
interessante, molto

Rispondi