Notte buia, niente stelle (S. King)

Gli svaghi delle Noimamme
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Notte buia, niente stelle (S. King)

Messaggio da Rie »

Immagine

E' l'ultimo libro di Stephen King.
E' un raccolta di "racconti lunghi", come Stagioni Diverse.
Sono solo al primo, ma sono già intrigata.
Ho provvisoriamente abbandonato Maria Duenas, che mi ha annoiata non poco, nella speranza di trovare una lettura più coinvolgente, e per ora dico grazie al solito "Re".

Consigliato a kinghiani di vecchia data come me, o a chi non lo è ma è interessato a indagare il Male e non si turba davanti a qualche elemento macabro.


Avatar utente
MatifraSo
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 10471
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:59 pm

Messaggio da MatifraSo »

Uhmm.. L'ho visto in libreria qualche giorno fa ed ero tentata.

Se mi dici che ne vale la pena mi butto, anche se di solito io non amo i racconti.
Ad esempio anni fa ha pubblicato Scheletri, racconti molto carini, ma che mi hanno lasciato un po' così, come mancasse qualcosa.
Avatar utente
France
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio mar 06, 2008 8:12 pm

Messaggio da France »

Sinceramente non mi ispira, i suoi libri contenenti racconti mi hanno lasciato spesso basito, tipo Scheletri.

Ricordo il racconto che narrava di un tizio che si ferisce accidentalmente in una lavatrice pubblica ed essa, avendo assaggiato il sangue, aggredisce tutti gli avventori che vanno li.
Visto che la gente l'ha capito e non ci va più nessuno la lavatrice esce dal locale saltellando in cerca di nuove vittime. Fine.
L'avrei picchiato...

Pronto a ricredermi se mi parli bene di quel libro però.

PS: Io King lo adoro eh
Avatar utente
la eli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5046
Iscritto il: lun set 28, 2009 12:03 pm
Contatta:

Messaggio da la eli »

Io adoravo Stephen King, credo di avere una 40ina di libri sui, dire che attendevo con ansia ogni uscita è dir poco.
Poi qualche anno fa ha cominciato a stufarmi, i suoi libri non mi davano più niente e l'ho abbandonato sentendomi un po' tradita...

Ma se dici che questa raccolta è per i vecchi kinghiani, magari ci faccio un pensierino...
Avatar utente
France
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio mar 06, 2008 8:12 pm

Messaggio da France »

eli.sa ha scritto:Io adoravo Stephen King, credo di avere una 40ina di libri sui, dire che attendevo con ansia ogni uscita è dir poco.
Poi qualche anno fa ha cominciato a stufarmi, i suoi libri non mi davano più niente e l'ho abbandonato sentendomi un po' tradita...

Ma se dici che questa raccolta è per i vecchi kinghiani, magari ci faccio un pensierino...


Sì ultimamente ha perso parecchio anche secondo me
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

eli.sa ha scritto:
Ma se dici che questa raccolta è per i vecchi kinghiani, magari ci faccio un pensierino...
Elisa, aspetta che lo finisca, prima di osare di nuovo, altrimenti ti trovi un racconto come quello della lavatrice citato da France (ahahahaha, che schifezza, mamma mia, PER FORTUNA non l'ho mai letto!)

Tra l'altro, forse non devi seguire il mio consiglio, perché a differenza di te io ero profondamente delusa da King in una fase "intermedia" (the cell, l'acchiappasogni, la bambina che amava tom gordon, per intendersi), ma gli ultimi romanzi sono tornati ad appassionarmi parecchio.

France, anch'io non amo i racconti in generale (salvo ragguardevoli eccezioni, tipo Poe e alcune volte anche King).
Solo che questi sono racconti LUNGHI.
Non è proprio la stessa cosa.
Non ti è piaciuto Stagioni Diverse?
A me sì, tantissimo.
Quella "media lunghezza" non sarà da romanzo (per quanto... amelie nothomb li chiama romanzi e li pubblica singoli :ihih: ), eppure c'è un ritmo meno sincopato, un più ampio respiro rispetto al raccont-ino "classico".
Avatar utente
la eli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5046
Iscritto il: lun set 28, 2009 12:03 pm
Contatta:

Messaggio da la eli »

Rie ha scritto:Elisa, aspetta che lo finisca, prima di osare di nuovo, altrimenti ti trovi un racconto come quello della lavatrice citato da France (ahahahaha, che schifezza, mamma mia, PER FORTUNA non l'ho mai letto!)

Tra l'altro, forse non devi seguire il mio consiglio, perché a differenza di te io ero profondamente delusa da King in una fase "intermedia" (the cell, l'acchiappasogni, la bambina che amava tom gordon, per intendersi), ma gli ultimi romanzi sono tornati ad appassionarmi parecchio.


France, anch'io non amo i racconti in generale (salvo ragguardevoli eccezioni, tipo Poe e alcune volte anche King).
Solo che questi sono racconti LUNGHI.
Non è proprio la stessa cosa.
Non ti è piaciuto Stagioni Diverse?
A me sì, tantissimo.
Quella "media lunghezza" non sarà da romanzo (per quanto... amelie nothomb li chiama romanzi e li pubblica singoli :ihih: ), eppure c'è un ritmo meno sincopato, un più ampio respiro rispetto al raccont-ino "classico".

L'Acchiappasogni e La bambina che amava Tom Gordon sono gli ultimi che ho letto...
E Stagioni diverse l'ho adorato!
Comunque attendo la tua recensione finale!
:cisssss:
Avatar utente
France
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2586
Iscritto il: gio mar 06, 2008 8:12 pm

Messaggio da France »

Rie ha scritto:Elisa, aspetta che lo finisca, prima di osare di nuovo, altrimenti ti trovi un racconto come quello della lavatrice citato da France (ahahahaha, che schifezza, mamma mia, PER FORTUNA non l'ho mai letto!)

Tra l'altro, forse non devi seguire il mio consiglio, perché a differenza di te io ero profondamente delusa da King in una fase "intermedia" (the cell, l'acchiappasogni, la bambina che amava tom gordon, per intendersi), ma gli ultimi romanzi sono tornati ad appassionarmi parecchio.

France, anch'io non amo i racconti in generale (salvo ragguardevoli eccezioni, tipo Poe e alcune volte anche King).
Solo che questi sono racconti LUNGHI.
Non è proprio la stessa cosa.
Non ti è piaciuto Stagioni Diverse?
A me sì, tantissimo.
Quella "media lunghezza" non sarà da romanzo (per quanto... amelie nothomb li chiama romanzi e li pubblica singoli :ihih: ), eppure c'è un ritmo meno sincopato, un più ampio respiro rispetto al raccont-ino "classico".


Quelli a cui facevo riferimento erano infatti racconti brevi, che non consiglio assolutamente.

stagioni diverse mi è piaciuto, ma ad esempio di 4 dopo mezzanotte cosa ne pensate?
Rispondi