Aiuto!

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
madda77
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 947
Iscritto il: gio apr 16, 2009 10:56 pm

Messaggio da madda77 »

PULCINO07 ha scritto: Devo anche dirti che non so quante volte mia mamma mi ha detto "non ha fatto colazione?!" "non va bene qualche cosa deve mangiare"....mi ha addirittura detto "è colpa tua perchè dato che non vede te farla non la fa neppure lei"....morale della favola ora io e mio marito facciamo colazioen concaffellatte e biscotti tutte le mattine e Sara a volte ci segue altre ci snobba.
Ecco, hai colto il punto Pulcino.
Non fanno che ripeterci (in primis i nutrizionisti) che l colazione è il pasto più importante della giornata. di quanto sia importante iniziare bene con un pasto sano, equilibrato e nutriente, etc. etc.
E lui, invece, se nel resto della giornata non mi fà risperare per mangiare (nonostante la magrezza non è di quelli che mangiano come uccellini, seppure no mi ha mai fatto grandi abbuffate, e quando dice "basta" è "basta"), la mattina, pur al di là del latte, non mostra particolare appetito, anche se gli propongo cose per cui và ghiotto.
Ed una delle mie paure è proprio l'esempio che vede in famiglia: io e mio marito non abbiamo mai fatto colazione assieme, semplicemente perché io mi alzo molto prima di lui e lui non la fà (è abituato così da prima che si sposassimo, non beve assolutamente latte, nè caffè, e solo se proprio gli garba, dopo una mezzoretta che è sveglio prende un succo o una merendina).
Insomma, sopratutto crescendo, il fatto di non vederci seduti a tavola a fare colazione, quanto potrà influire sulle sue abitudini alimentari?


Dilly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6079
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:21 pm

Messaggio da Dilly »

Non ho letto tutti gli interventi, ma anche mio marito ha problemi di ferritina e beve latte tutte le mattine.
Questo per dirti che la ferritina non c'entra nulla con l'alimentazione.

Il problema di mandarlo al nido digiuno non è grave, tanto attorno alle 9 si fa una merenda (da noi mangiano frutta, nel nido di mia figlia che è di una cooperativa mangiano altre cose e la frutta gliela danno dopo pranzo).
Credo che basti spiegare alle educatrici che lui non vuole mngiare appena sveglio e stop.

Non credo sia utile dargliele tutte vinte purchè mangi, perchè lui, sentendo questa tua ansia alzerà sempre di più il tiro delle sue pretese.
Che farai quando ti chiederà di bere il latte mentre tu fai un giro in macchina nel quartiere?
O quando ci sarà il fratellino/sorellina e non potrai permettergli tutte queste stranezze per ovvi impedimenti come farai?

Non voglio scoraggiarti o spaventarti, ma credo che ti convenga sistemare questa situazione prima che arrivi il secondogenito.
Rispondi