quell'immensa bufala che "imparano dall'esempio"

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

lenina ha scritto:E a cosa serve fargli mangiare le verdure a forza in un'età in cui piacciono poco perchè poco utili se poi a 15 anni smettesse di mangiarle per sempre perchè le ha prese in odio? :cisssss:

Lo hai obbligato ma non educato a quel punto quindi hai fatto qualcosa di tutto sommato inutile no?

Che bene ti ha fatto a te essere obbligata a mangiare latte e polenta?
la tua salute ne ha tratto vantaggi?
Sei cresciuta meglio?


Mia mamma la obbligavano a bere il latte ogni mattina, peccato che fosse intollerante...
Se non altro le ha mangiate in fase di crescita, scusa.
E nulla mi garantisce che se non obbligo le mangerà da grande.
Io non posso dare scontato che mio figlio non sarà "traumatizzato" dall'imposizione, ma nemmeno tu puoi dare per scontato che lo sarà.
Ergo, si sceglie secondo coscienza quello che si ritiene il male minore.
E personalmente, avessi un figlio che non mangia NESSUNA verdura, rischierei di averlo antiverdura a vita (che poi non è detto) pur di fargliele mangiare adesso (camuffate con altro, cucinate come piace a lui, ma che le mangi).

Io poi sono una da menù talvolta a richiesta da parte dei bimbi eh! E sono disponibile, entro certi limiti, ai menù separati.
Ad esempio in casa nostra quando faccio le zucchine (che fanno schifo a Gianluca e a Federico), faccio sempre i broccoletti (che fanno schifo a me e ad alex). Mangiamo a verdure incrociate ahahahaha!

Ma QUALCHE verdura - almeno per me - va mangiata.
E te lo dico con tutto che a me le verdure tendenzialmente non piacciono granché, salvo qualche eccezione.



MariannaMJ

Messaggio da MariannaMJ »

secondo me dipende molto dalla questione che vogliamo affrontare.
un conto è il cibo, su cui anche io stessa ho fatto un'evoluzione impensabile nei miei 34 anni di vita - se ripenso a com'ero da bambina quando mangiavo solo pastasciutta al pomodoro e fettina in padella.

un conto è, per dire, non gettare rifiuti per terra. o chiudere il rubinetto dell'acqua se non viene usata. o saper fare una raccolta differenziata.
se mia figlia vede che mi tengo i fazzoletti sporchi in borsa e non li butto a terra appena le soffio il naso, voglio sperare che impari dall'esempio.

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Rie ha scritto:Se non altro le ha mangiate in fase di crescita, scusa.
E nulla mi garantisce che se non obbligo le mangerà da grande.

Io poi sono una da menù talvolta a richiesta da parte dei bimbi eh! E sono disponibile, entro certi limiti, ai menù separati.
Ad esempio in casa nostra quando faccio le zucchine (che fanno schifo a Gianluca e a Federico), faccio sempre i broccoletti (che fanno schifo a me e ad alex). Mangiamo a verdure incrociate ahahahaha!

Ma QUALCHE verdura - almeno per me - va mangiata.
E te lo dico con tutto che a me le verdure tendenzialmente non piacciono affatto, salvo qualche eccezione.


Vanno mangiati i vegetali freschi, verdura o frutta che siano, possibilmente crudi e non lavorati.
Fra mangiare un piatto di spinaci o una mela è molto più utile la mela.
Le verdure non sono più valide della frutta nutrizionalmente.

losbanos

Messaggio da losbanos »

Secondo me l'esempio conta molto, ma rapportato all'indole del bambino e non da meno alla sua età.
Secondo me un esempio positivo (e coerente) è importante, alla lunga certe abitudini che vigono in famiglia vengono assimilate e fanno parte della persona stessa, chiaramente lo saranno prima se sono capite e poi condivise

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

lenina ha scritto:Vanno mangiati i vegetali freschi, verdura o frutta che siano, possibilmente crudi e non lavorati.
Fra mangiare un piatto di spinaci o una mela è molto più utile la mela.
Le verdure non sono più valide della frutta nutrizionalmente.
Lav, come siete messi con la frutta, allora? :smile:

Non mi è capitato, ma così a occhio, anche senza motivazione stringente, credo proprio che spignerei ugualmente mio figlio a beccarsi qualche verdura e non solo la frutta, se non altro per amor di varietà.

Avatar utente
laste
Admin
Admin
Messaggi: 8932
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:58 pm
Contatta:

Messaggio da laste »

Sheireh ha scritto:Ma se tu ti fossi rifiutata di mangiare? Non dico chiedendo altro, ma se tu avessi detto "Oddio, ancora 'sta roba, a me non piace, faccio a meno di mangiare" e avessi appunto fatto a meno e aspettato il pasto del giorno successivo senza farti problemi? Loro te li avrebbero fatti o ti avrebbero detto "Vabbè, fai a meno, non morirai per una cena in meno"?

conoscendo mia nonna forse mi avrebbe pure cucinato qualcos'altro
ma a me non veniva in mente di farmi cucinare qualcosa "a parte"

Rie ha scritto:Se non altro le ha mangiate in fase di crescita, scusa.
E nulla mi garantisce che se non obbligo le mangerà da grande.
Io non posso dare scontato che mio figlio non sarà "traumatizzato" dall'imposizione, ma nemmeno tu puoi dare per scontato che lo sarà.
Ergo, si sceglie secondo coscienza quello che si ritiene il male minore.
E personalmente, avessi un figlio che non mangia NESSUNA verdura, rischierei di averlo antiverdura a vita (che poi non è detto) pur di fargliele mangiare adesso (camuffate con altro, cucinate come piace a lui, ma che le mangi).

Io poi sono una da menù talvolta a richiesta da parte dei bimbi eh! E sono disponibile, entro certi limiti, ai menù separati.
Ad esempio in casa nostra quando faccio le zucchine (che fanno schifo a Gianluca e a Federico), faccio sempre i broccoletti (che fanno schifo a me e ad alex). Mangiamo a verdure incrociate ahahahaha!

Ma QUALCHE verdura - almeno per me - va mangiata.
E te lo dico con tutto che a me le verdure tendenzialmente non piacciono granché, salvo qualche eccezione.

quotissimo sui 2 concetti base :almeno le avra' mangiate fino ai 15 anni e che non e' detto che poi le prenda in odio
se arriviamo a dire che le verdure (tipo gli spinaci) non servono quando le nuove piramidi alimentari le mettono alla base alzo le mani
comunque la frutta la mangia

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

laste ha scritto:conoscendo mia nonna forse mi avrebbe pure cucinato qualcos'altro
ma a me non veniva in mente di farmi cucinare qualcosa "a parte"




quotissimo sui 2 concetti base :almeno le avra' mangiate fino ai 15 anni e che non e' detto che poi le prenda in odio
se arriviamo a dire che le verdure (tipo gli spinaci) non servono quando le nuove piramidi alimentari le mettono alla base alzo le mani
comunque la frutta la mangia


Servono i vegetali in genere, non ce ne sono di meglio (se non crudi e poco lavorati appunto)
Ma le piramidi sono pensate per gli adulti e le necessità sono decisamente diverse (per il bambino la densità calorica deve essere maggiore)

Avatar utente
caterina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17805
Iscritto il: ven feb 22, 2008 10:55 am
Contatta:

Messaggio da caterina »

Vabbhè, ormai lo sapete, io sono molto simile a Rie e la penso UGUALE a LauraDani.

Rispondi