Quando nasce una mamma

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Vale80
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 608
Iscritto il: mar lug 29, 2008 6:10 pm

Quando nasce una mamma

Messaggio da Vale80 »

Io-mamma sono nata tre anni esatti fa.
Io-mamma oggi a quest'ora, tre anni fa, ero sola in casa con il mio bambino, stavo nel mio letto a guardare il soffitto, proprio come stasera.
Alla porta della mia stanza era appeso il mio abito da sposa, vicino al comò c'erano le mie bellissime scarpe, tutto in ordine pronto per essere indossato il giorno dopo.
Accanto a me, sul comodino c'era un test di gravidanza, positivo: il mio bambino era dentro di me.
Il test è ancora qui, nel cassetto, e riprenderlo in mano è un'emozione indescrivibile.
Io quella sera non ho iniziato a fare progetti, non ho avuto paure, non ho ragionato, non mi sono fatta domande.
Ho sentito la vita dentro di me, ho provato una gioia strana, quasi dolorosa dall'intensità con cui è arrivata e poi sono ri-nata mamma.
Non ero assolutamente consapevole di quello che mi stava accadendo, non è stata la parte razionale di me a metabolizzarlo. E' stato solo un "sentire" senza capire, che spesso è il mio modo di essere mamma ancora oggi.
Stasera si è quasi addormentato in braccio a me e ho cercato di tenerlo stretto il più possibile ci siamo annusati, coccolati, baciati, guardati e accarezzati finchè mi ha detto "mamma ora mettimi nel lettino faccio la nanna". E' già grande, è autonomo, vuole essere indipendente ma è un coccolone... e il test che ho in mano è ancora rosa quindi tutto questo tempo non è mica passato.
Domani saranno tre anni di matrimonio, ma, come sempre, per me il vero anniversario è quello di stasera perchè l'amore per Stefano era lo stesso prima e dopo quel meraviglioso sì, ma l'amore per Edoardo nasceva stasera.



pinnagialla
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1529
Iscritto il: ven ott 29, 2010 1:35 pm

Messaggio da pinnagialla »

Vale80 ha scritto:Io-mamma sono nata tre anni esatti fa.
Io-mamma oggi a quest'ora, tre anni fa, ero sola in casa con il mio bambino, stavo nel mio letto a guardare il soffitto, proprio come stasera.
Alla porta della mia stanza era appeso il mio abito da sposa, vicino al comò c'erano le mie bellissime scarpe, tutto in ordine pronto per essere indossato il giorno dopo.
Accanto a me, sul comodino c'era un test di gravidanza, positivo: il mio bambino era dentro di me.
Il test è ancora qui, nel cassetto, e riprenderlo in mano è un'emozione indescrivibile.
Io quella sera non ho iniziato a fare progetti, non ho avuto paure, non ho ragionato, non mi sono fatta domande.
Ho sentito la vita dentro di me, ho provato una gioia strana, quasi dolorosa dall'intensità con cui è arrivata e poi sono ri-nata mamma.

Non ero assolutamente consapevole di quello che mi stava accadendo, non è stata la parte razionale di me a metabolizzarlo. E' stato solo un "sentire" senza capire, che spesso è il mio modo di essere mamma ancora oggi.
Stasera si è quasi addormentato in braccio a me e ho cercato di tenerlo stretto il più possibile ci siamo annusati, coccolati, baciati, guardati e accarezzati finchè mi ha detto "mamma ora mettimi nel lettino faccio la nanna". E' già grande, è autonomo, vuole essere indipendente ma è un coccolone... e il test che ho in mano è ancora rosa quindi tutto questo tempo non è mica passato.
Domani saranno tre anni di matrimonio, ma, come sempre, per me il vero anniversario è quello di stasera perchè l'amore per Stefano era lo stesso prima e dopo quel meraviglioso sì, ma l'amore per Edoardo nasceva stasera.
Che bello, Vale, nascere mamma così.
Ti invidio un po'. :red:
Tanti auguri belli per i tuoi anniversari.

Avatar utente
Vale80
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 608
Iscritto il: mar lug 29, 2008 6:10 pm

Messaggio da Vale80 »

pinnagialla ha scritto:Che bello, Vale, nascere mamma così.
Ti invidio un po'. :red:
Tanti auguri belli per i tuoi anniversari.
Sai Pinna, ovviamente tutta quella serena incoscienza ha pian piano lasciato il posto a maggiore consapevolezza, il senso di responsabilità si è fatto strada e ho anche dovuto scontrarmi con un momentaccio di vera angoscia, però quella sensazione, quell'istinto privo di condizionamenti dei primi momenti ogni tanto lo riscopro e di solito quando riesco a farmi guidare da quello nelle scelte da mamma mi rendo conto di commettere meno errori delle volte in cui do il tempo al cervello di entrare in funzione...

ps: intanto ne approfitto per presentarvi Edo... :grsm:

pinnagialla
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1529
Iscritto il: ven ott 29, 2010 1:35 pm

Messaggio da pinnagialla »

Il mio cervello ha iniziato a funzionare subito con Teresa, purtroppo, arrivata dopo anni di dolorosa ricerca. Per questo invidio un po' la tua fresca spontaneità nell'accogliere tuo figlio e te stessa mamma. E in fondo una parte di me pensa che potrei essere per lei una madre migliore se fosse andata così anche per noi. Edo è bellissimo! Un bacio.

Avatar utente
Vale80
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 608
Iscritto il: mar lug 29, 2008 6:10 pm

Messaggio da Vale80 »

Leggendo questo forum vedo che nessuna di noi ha potuto vivere al 100% sia attesa, che gravidanza, parto, allattamento, educazione come avrebbe voluto. Anche se la maternità dovrebbe essere rappresentare la natura che fa il suo corso, l'istinto primordiale e via dicendo oggi come oggi è sempre più difficile, se non impossibile, vivere così ogni fase.
Abbiamo tutte alle spalle il nostro vissuto, le nostre paure, le nostre delusioni, le nostre aspettative che ci condizionano nell'essere mamme... ma no Pinna, non credo che per i nostri bambini esistano mamme migliori di quelle che si sono ritrovati perchè l'amore che proviamo per loro si è fatto grande lungo questo percorso.

Per me all'inizio è stato tutto perfetto, quasi da fiaba poi ho preso una gran facciata con un esame andato malissimo che mi ha portato a rivedere tutto il mio quadretto idilliaco (sentendomi una cretina per aver pensato che tutto fosse rose e fiori). E lì un mese di buio, la scelta sofferta (in quanto stavolta consapevole di quello che potevo aspettarmi) l'amnio, l'attesa del risultato (che ovviamente si è fatto aspettare pure più del dovuto) e poi di nuovo la gioia. In quei giorni ho vissuto emozioni del tutto diverse,ho pianto tanto pensando a come era leggero il mio cuore poche settimane prima, ma l'amore per mio figlio è cresciuto così tanto da farmi trovare la forza di accettare il mio destino, qualunque fosse stato.

E sono stata anche in questo caso molto fortunata ma sicuramente meno superficiale nel pensare che la fortuna fosse dovuta.

Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Messaggio da Lella »

è bellissimo il tuo post, anche perchè una mamma non nasce sempre così, a volte serve molto più tempo per innamorarsi del nostro ruolo.

Avatar utente
Vale80
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 608
Iscritto il: mar lug 29, 2008 6:10 pm

Messaggio da Vale80 »

Lella ha scritto:è bellissimo il tuo post, anche perchè una mamma non nasce sempre così, a volte serve molto più tempo per innamorarsi del nostro ruolo.
Verissimo!

Azur
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5030
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:03 pm

Messaggio da Azur »

bellissimi, sia Edo che tu-mamma ;D

Rispondi