Emma, 22 marzo 2011 "L'attesa col finale a sorpresa"

Avatar utente
emamè
Utente
Utente
Messaggi: 4499
Iscritto il: ven set 17, 2010 11:17 pm

Emma, 22 marzo 2011 "L'attesa col finale a sorpresa"

Messaggio da emamè »

Eccomi qui a raccontarvi di come Emma, la mia pelosetta, è venuta al mondo.

Questa è una storia impregnata di noimammosità, siete tutte coinvolte, che vi piaccia o no!

Lunedi sera scrivevo ancora sul forum aggiornando la saletta, Marco mi preparava un bagno caldo e io cercavo di gestire il dolore;
Sentivo rimbombare in testa le parole di Solange e di chi già prima mi diceva non combattere il dolore, non l'ho combattutto, ho lasciato che arrivasse, sapendo dove mi avrebbe portata;
così per tutta la notte; sono stata brava, bravissima, mentre pian piano le contrazioni diventavano più intense e più regolari, fino alle 5 del mattino, 3 in 10 minuti, e ho atteso ancora, alle 8 Marco ha insistito, temeva volessi partorire in casa!

Siamo partiti in direzione ospedale, col traffico dell mattina ci abbiamo messo quasi un' ora, volevo un elicottero!

ore 9.00
appena arrivati monitoraggio poi visita; 5cm di dilatazione, travaglio ben avviato, addirittura la dottoressa e l'ostetrica mi invitano a non fare l'epidurale, dato che sono arrivata a buon punto senza essere nemmeno troppo provata, ok dico! procediamo! ero contentissima di entrare finalmente in sala parto, c'ero quasi!
ah ...solo bisognerà farla girare perchè Emma ci da ancora il dorso, ma tutti mi rassicurano, dicendo che nascono anche così e che comunque si girerà!

ore 10.00
Entriamo in sala parto, quella verde, Marco è con me, l'osterica mi incoraggia ma mi consiglia poco, dice che sono bravissima e io ci credo! In quella sala sento come i vostri 1000 sussurri, sento i vostri incoraggiamenti, ad ogni contrazione sento Solange e visualizzo il fiore che si apre, sento Lenina che spinge il muro, sento Speranza che mi dice di non combattere, insomma sento tutte voi strette intorno a me.

Alle 13 visita,
la dilatazione non è avanzata, Emma non si è girata, decidono di rompere il sacco, cambia il turno dell'ostetrica e sul viso di Silvia comincio a notare che non tutto sta andando come dovrebbe;
non mi lasciano bere e mangiare, perchè in caso dovessimo procedere col cesareo...capisco che questa possibilità è concreta, piango.

verso le 15 nuova visita,
non è cambiato nulla, sono stanca e ho paura, procediamo con ossitocina in vena per esser sicuri di avere contrazioni efficaci, a questo punto chiedo l'epidurale, l'anestesista è un angelo, non sento nulla mentre posiziona il catetere;
riesco a gestire meglio il dolore ma soprattutto la stanchezza.

Non serve a nulla, alle 17.15 la ginecologa mi dice che per lei è ora di procedere col cesareo, chiede un consulto, sono tutti concordi, comincia a tingersi il liquido, potrebbe esserci sofferenza fetale.

Ingoio le lacrime e do il consenso;
io ce l'ho messa tutta, ma la testina di Emma è ancora a 3 cm, se lei non scende io non mi dilato, se io non mi dilato lei non scende.
Io questa cosa non l'avevo mai considerata, il cesareo proprio non l'avevo messo in conto, piango ancora nello scrivere.

Devo dire che nel giro di 15 minuti l'equipe era al completo, tutti bravissimi di una gentilezza e tenerezza incredibili,

alle 18.14 Emma è nata, io l'ho vista solo dopo che l'hanno vestita, l'ha vista prima il suo papà, non c'è stato quello scambio magico di sguardi di cui tante volte ho letto,
ci siamo conosciute pian piano io e lei, me l'hanno portata che ero parcheggiata nel buio (si chiama così la saletta del post operatorio a Bg) e lei si è subito attaccata al seno, sentivo Ilaria dirmi fidati di lei, e mi son fidata,brava la mia bimba!

Ho guardato con invidia la mamme che ce l'avevano fatta con un parto naturale, ho pianto pensando che io non sono stata capace, mi son compatita perchè sono un rottame dolorante, oggi ho svoltato,
Noi siamo state brave! bravissime! due leonesse!
io l'amo questa patatona, e chi se ne frega di come è nata, l'importante è che ora sia qui con me, con noi.


pinnagialla
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1529
Iscritto il: ven ott 29, 2010 1:35 pm

Messaggio da pinnagialla »

Tesoro, come sei stata brava, coraggiosa, tenera, dolcissima mamma.
Avatar utente
Yiddishmama
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2272
Iscritto il: mar mar 30, 2010 2:07 pm

Messaggio da Yiddishmama »

Che bello. Vi abbraccio, bimbe.
Avatar utente
Scrj
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4347
Iscritto il: lun set 22, 2008 10:16 am

Messaggio da Scrj »

Posso dire che quel ticker vuoto mi commuove?
Ora Emma è con voi e, sì, siete state due leonesse bravissime!
franziskova
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2855
Iscritto il: dom nov 29, 2009 3:35 pm

Messaggio da franziskova »

siete state fantastiche!
che bello sentirti parlare da mamma!!
un bacione enorme
Avatar utente
Claudia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5631
Iscritto il: mar apr 10, 2007 4:46 pm

Messaggio da Claudia »

Ciao Leonessa mamma di una cucciola Leonessa!
Un bacio.
Avatar utente
Vale80
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 608
Iscritto il: mar lug 29, 2008 6:10 pm

Messaggio da Vale80 »

emamè ha scritto:Noi siamo state brave! bravissime! due leonesse!
io l'amo questa patatona, e chi se ne frega di come è nata, l'importante è che ora sia qui con me, con noi.
E' proprio così, siete state bravissime e il tuo ragionamento è proprio quello che ho fatto io quuando mi sono resa conta che Edo sarebbe nato con il cesareo.
Ho pianto, ma un attimo dopo ho capito che nulla avrebbe potuto sminuire la mia gioia!!!

Sopporta ancora qualche doloretto per un po' di giorni, poi sarai di nuovo in gran forma (pensa che addirittura a me è sparita la cicatrice!)

:bacio:

PS sai che seguire l'arrivo di Emma su questo forum è stato davvero emozionante..!? :red:
Avatar utente
Saramik
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3682
Iscritto il: lun lug 26, 2010 8:44 am

Messaggio da Saramik »

Ema! Ti abbraccio tanto, e capisco ogni tua parola. Anche il discorso degli sguardi, dell'innamoramento diesel, è così che è successo anche a me. Non è stato il momento in cui è nata quello piu emozionante, ma la mattina dopo, mentre la guardavo dormire nella culla accanto a me. Piano piano ci siamo conosciute. Poi un giorno la guardi e ti scopri perdutamente innammorata....
Come stai adesso? Il cesareo è una scocciatura, ma alla fine l'hai detto tu, chissenefrega!
Vi bacio!
Rispondi