La bellissima lettera delle insegnanti di mio figlio.

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
roxy74

Messaggio da roxy74 »

ki09 ha scritto:Complimenti a queste insegnanti non è da tutti andare contro al sistema politico odierno e soprattutto a quella faccia di c.....della Gelmini che a scuola era detta alla bergamasca " una bora " parola di un suo compagno delle elementari che è un mio carisssimo collega.
E cosa significa? Per me che sono ignorante in bergamasco...

Quoto le insegnanti, quoto Mirko e condivido su facebook....


Avatar utente
Ambra
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3715
Iscritto il: ven dic 15, 2006 6:03 pm

Messaggio da Ambra »

Comunque non l´hanno scritta le insegnanti di mio figlio,ma le insegnanti
della scuola di mio figlio.
Le maestre del mio cucciolo non fanno nemmeo mezzo sciopero e sono
di impostazione piuttosto antiquata.
Comunque,chiunque siano le persone che si sono riunite a scrivere questa lettera,
le ammiro profondamente.
Claudette
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 226
Iscritto il: mer nov 24, 2010 1:21 pm

Messaggio da Claudette »

Beh, ringrazio Ambra per aver posto la questione all'attenzione di NM, e di averlo già pubblicato su altri canali.
Vedendo il mio profilo magari qualcuno leggerà che sono un'insegnante, tra l'altro ho anche partecipato - guardata a vista in cagnesco da forze dell'ordine in tenuta anti-sommossa - a diverse manifestazioni anti-Gelmini.
Ed è da notare che tutte le manifestazioni erano ultra-pacifiche, con tanto di bambini e clown al seguito.
Ragazze, qui ci stiamo giocando la democrazia, e non è una delle tante frasi ad effetto.
Noam Chomsky, illustre linguista e anche sociologo diceva che "non c'è libertà senza istruzione" e, senza libertà, lo sappiamo tutti, non c'è neanche democrazia.
Stanno tagliando le gambe allo stato sociale, stanno mortificando le menti migliori, rispondono con arroganza a domande legittime, è bene che lo si sappia, bisogna reagire su tutti i fronti, e, anche se all'apparenza nell'immediato non si ottiene alcun risultato, si alimenta una corrente che prima o poi deve emergere.
Siamo cioè in pieno regime.
C'è un libro che descrive bene la situazione, si intitola "Il mostro mite", e l'autore è Raffaele Simone, caso curioso, altro linguista e mio professore all'università. Il professore analizza con rigore e semplicità la situazione in cui ci troviamo immersi, svelando i retroscena neanche troppo complicati che hanno contribuito a foderarci gli occhi di prosciutto.
Per la prima volta vedo che gli intellettuali stanno prendendo posizione (ma dove erano negli anni '80 e '90????), e questo, tutto sommato, è un segnale positivo.
Quindi, cara Linda Eva: insistere, insistere, insistere!!!Lo dobbiamo alla nostra integrità mentale, se non altro! I risultati si avranno alla lunga!
Baci cari a tutte!!!!
Nunzia NoviLuna Ah
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 45
Iscritto il: mer mar 30, 2011 6:18 pm
Contatta:

Messaggio da Nunzia NoviLuna Ah »

La verità è che tutti sanno, pochi accettano la situazione ma nessuno ancora può*
rischiare il proprio sangue, perché queste cose non si risolvono senza spargimenti di
sangue, purtroppo.

* Dice Capitan Jack Sparrow:
"Giacché ti trovi lì, fai attenzione: sono solo due le regole che contano davvero. Quello che un uomo può e quello che un uomo non può. Per esempio, o tu puoi accettare che tuo padre fosse un pirata ed un brav'uomo o non puoi. Ma hai sangue pirata nelle vene e dovrai farci i conti un giorno o l'altro. Prendi me per esempio: posso lasciarti affogare, ma non posso portare la nave fino a Tortuga solo soletto, comprendi? Quindi, puoi navigare sotto il comando di un pirata? O non puoi?"
In questo senso secondo me non c'è ancora chi può rischiare il proprio sangue.
Non è questione di giusto o sbagliato, è questione di potere o non potere.
Avatar utente
Mirko e i furetti
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1622
Iscritto il: sab dic 08, 2007 11:51 pm

Messaggio da Mirko e i furetti »

http://www.youtube.com/watch?v=GorDkR0V0yA

non sono tagli, sono minori spese...

crepaste.

saluti desiderati
Mirko
Avatar utente
Rosagialla
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 331
Iscritto il: mer mar 02, 2011 11:01 am

Messaggio da Rosagialla »

Mirko e i furetti ha scritto:mente perché è una merda.
una di brescia che ha fatto l'esame statale da avvocato a reggio calabria perché li si passava non è titolata a respirare. figuriamoci a sindacare su meritocrazia ed eccellenza.
stronza.

saluti sinceri
Mirko
Quoto in toto.
La prima che ha scelto strade agevolate non puo permettersi neanche di nominarlo il rigore dell'istruzione.
VERGOGNA!

Un paese che non da pari possibilità ai suoi figli di istruirsi e destinato a perderli inesorabilmente.
La scuo pubblica è OTTIMA - certo ci sono realtà che dovrebbero migliorare e LI la pilitica dovrebbe investire denaro NON in altro...
ho diversi cari amici - figli della scuola pubblica - che oggi pur giovanissimi sono CONTESISSIMI ricercatori in USA - ed Europa.
CHE SPRECO di anime e cervelli x il nostro paese.

Povera Italia goveranata da cervelli vuoti.
Rispondi