disturbi specifici dell'apprendimento

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
dani_73

Messaggio da dani_73 »

micmar ha scritto:Disturbi dell’apprendimento
Sotto questo nome rientrano sia la discalculia, che la dislessia e la disortografia. I ragazzi a cui viene diagnosticato un simile disturbo hanno un’intelligenza normale o superiore alla media, ma processano le informazioni in maniera diversa.

Finito il periodo scolastico non avranno più alcun problema, ma gli anni di scuola possono essere piuttosto duri soprattutto se non viene fatta una diagnosi precoce.

Io non sono una specialista, ho solo fatto qualche corso di aggiornamento, vi dico che cosa tengo d’occhio in classe,quali sono i campanelli d’allarme insomma:
- Leggere e non essere in grado di comprendere ciò che si è letto. Leggere completando le parole con parole note : non leggo la parola fino in fondo ma decodifico solo le prime sillabe e le seguenti le completo con una parola a me nota.- Errori ortografici ricorrenti e incontrollabili anche dopo la spiegazione della regola.
- Difficoltà nel memorizzare date o concatenazioni di eventi
- Difficoltà a compiere calcoli senza l’uso della calcolatrice, difficoltà nel disegno tecnico, difficoltà nel memorizzare formule.

Un semplice giochino che potete fare è quello di scrivere una parola su un foglio lasciarla leggere cinque secondi, coprirla e chiedere di scriverla. Questo giochino va fatto con cinque, sei parole di seguito, di queste un paio devono essere inventate. Se non riesce a trascrivere le inventate, potrebbe esserci un problema.

Una vera diagnosi di DSA non deve essere fatta dall’insegnante referente ma da un centro specializzato che, se pubblico, si poggia al servizio di neuropsichiatria infantile di zona.

È molto importante rivolgersi ad un centro di sicura serietà, attorno a questi problemi si è creato un vero e proprio business e molti si sono improvvisati esperti, il rischio è che la diagnosi venga fatta in ritardo o sbagliata: diagnosi tardive non hanno alcuna possibilità di compensazione.

La scuola non può contestare una diagnosi. L’anno scorso è stata emanata una vera e propria legge che stabilisce cosa deve essere fatto per uno studente con dsa.
-deve essere stilato un piano di studio personalizzato sulla base delle indicazioni della diagnosi, a seconda della gravità, allo studente devono essere garantite tutta una serie di misure dispensative e compensative:
possibilità di avere interrogazioni programmate, uso della calcolatrice e dei formulari, verifiche più brevi . uso del pc, di audiolibri, di programmi specifici, etc.

Molti insegnanti considerano lo studente con dsa un seccatura, è quindi molto importante che i genitori siano consapevoli dei diritti del figlio.
Su http://www.dislessia.it trovate tutta una serie di indicazioni, è un’associazione che ha sede nelle maggiori città e che può consigliarvi anche sul centro al quale rivolgervi. Sul sito trovate anche la legge e tutto ciò che può essere utile alla un genitore per iniziare a muoversi in questo mondo.
In questo ci vedo molto Marta. Lei spesso quando legge fa proprio così, però ho chiesto nell'ultimo colloquio con le maestre e loro hanno detto che a scuola non hanno notato niente.
Le altre cose citate non le ho notate ma questa.
Devo cominciare a preoccuparmi?



Avatar utente
MANU_
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4340
Iscritto il: ven feb 23, 2007 3:49 pm

Messaggio da MANU_ »

Elly ha scritto:che costerebbe fare una roba del genere a tutti! beati voi
C'è una cooperativa che in collaborazione con le scuole e col Comune
offre questi servizi.
Devo dire che è stata fatta in modo molto soft per i bambini, e farlo
per tutti ha fatto sì che nessuno si sentisse nè "sotto pressione" nè "sotto esame".

Attendo l'esito nei prossimi giorni perchè a seguito di questo
si valuteranno eventuali incontri con approfonditi con gli specialisti.
(non credo che Giulia abbia qualche problema, ma il fatto stesso di
poterlo valutare con loro e con le insegnanti è sicuramente un bell'aiuto)

Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Messaggio da la yle »

dani_73 ha scritto:In questo ci vedo molto Marta. Lei spesso quando legge fa proprio così, però ho chiesto nell'ultimo colloquio con le maestre e loro hanno detto che a scuola non hanno notato niente.
Le altre cose citate non le ho notate ma questa.
Devo cominciare a preoccuparmi?

assolutamente no, marta è in prima quindi oggi non ha ancora acquistito perfettamente il meccanismo della lettura autonoma.
...in quinta è diverso :):):)

Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Messaggio da la yle »

MANU ha scritto:C'è una cooperativa che in collaborazione con le scuole e col Comune
offre questi servizi.
Devo dire che è stata fatta in modo molto soft per i bambini, e farlo
per tutti ha fatto sì che nessuno si sentisse nè "sotto pressione" nè "sotto esame".

Attendo l'esito nei prossimi giorni perchè a seguito di questo
si valuteranno eventuali incontri con approfonditi con gli specialisti.
(non credo che Giulia abbia qualche problema, ma il fatto stesso di
poterlo valutare con loro e con le insegnanti è sicuramente un bell'aiuto)

siete fortunati ad avere un circolo che funziona...
....io ho sempre la chanche della maestra di dahlia che è referente di circolo per queste problematiche, posso chiedere un consulto a lei e poi decidere che fare
...ma se non conosceveo lei....

dani_73

Messaggio da dani_73 »

Ma sai che anche da noi all'asilo, tramite una cooperativa avevano fatto un'indagine, una specie di screening, per diagnosticare problemi di apprendimento.
E adesso mi viene in mente che questo cooperativa collabora anche con le scuole elementari.

Azur
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5030
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:03 pm

Messaggio da Azur »

dani_73 ha scritto:Ma sai che anche da noi all'asilo, tramite una cooperativa avevano fatto un'indagine, una specie di screening, per diagnosticare problemi di apprendimento.
E adesso mi viene in mente che questo cooperativa collabora anche con le scuole elementari.
quoto Elly, a metà della prima credo sia normalissimo che un po' si aiutino "tirando a indovinare" la fine della parola ;)

Lo screening mi pare qui sia previsto in seconda (ma non ne sono sicura).

dani_73

Messaggio da dani_73 »

Grazie a tutte per le risposte confortanti!

Solo che quando parte con la fantasia mi mette un pochino d'ansia e la mi mente galoppa.

Avatar utente
micmar
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4443
Iscritto il: mer dic 26, 2007 11:42 am

Messaggio da micmar »

Azur ha scritto:quoto Elly, a metà della prima credo sia normalissimo che un po' si aiutino "tirando a indovinare" la fine della parola ;)

Lo screening mi pare qui sia previsto in seconda (ma non ne sono sicura).
non tutte le scuole hanno attivato progetti di questo genere.
dovrebbero essere obbligatori, perchè così si identifica immediatamente il problema, ma non è così.

Rispondi