Forme di vita extraterrestre

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Nunzia NoviLuna Ah
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 45
Iscritto il: mer mar 30, 2011 6:18 pm
Contatta:

Messaggio da Nunzia NoviLuna Ah »

ginger ha scritto: :occhiodibue:

in che senso?
Difficile spiegare... da qualche tempo mi trovo ad affrontare
"paure" della mia bimba dovute ad esperienze che tirano in ballo
gli alieni. In merito a queste esperienze non so ancora dire se
queste sono puramente oniriche e se la loro natura è riconducibile
ad archetipi che vengono vissuti in particolari fasi della crescita,
oppure se devo prendere i suoi resoconti alla lettera.
In questo però sono da sola ad indagare e non dispongo di tutti i
mezzi necessari.

Vorrei rispondere in merito al conoscibile riguardo il sacro.
Non è vero che non disponiamo di mezzi per fare esperienza del sacro.
Premesso che non esistono scienze esatte e che i risultati che la
scienza ci dà sono solo dei modelli astratti della natura a cui la natura
stessa sfugge bellamente (la maggior parte degli esperimenti non funzionano
nemmeno in laboratorio e spesso non si possono applicare al di fuori di esso),
tanto che le teorie di ieri seppur ampiamente dimostrate vengono superate
da quelle di oggi e così via; ogni scienza ha i suoi parametri ed i suoi
strumenti atti ad indagare (se voglio comprare una tovaglia, non misuro
il mio tavolo da cucina usando il bicchiere graduato, né con la bilancia
pesapersone, giusto per rendere l'idea).
La fisica, la chimica, la biologia, la matematica, la medicina sono in grado
di esaminare una fettina molto piccola della torta realtà, ciascuna da
un punto di vista molto specifico e parziale.
E lo fanno per dare una risposta specifica e molto parziale.
Spesso ci si dimentica di ciò.



Avatar utente
Mirko e i furetti
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1622
Iscritto il: sab dic 08, 2007 11:51 pm

Messaggio da Mirko e i furetti »

Nunzia NoviLuna Ah ha scritto: Vorrei rispondere in merito al conoscibile riguardo il sacro.
Non è vero che non disponiamo di mezzi per fare esperienza del sacro.
Premesso che non esistono scienze esatte e che i risultati che la
scienza ci dà sono solo dei modelli astratti della natura a cui la natura
stessa sfugge bellamente (la maggior parte degli esperimenti non funzionano
nemmeno in laboratorio e spesso non si possono applicare al di fuori di esso),
tanto che le teorie di ieri seppur ampiamente dimostrate vengono superate
da quelle di oggi e così via; ogni scienza ha i suoi parametri ed i suoi
strumenti atti ad indagare (se voglio comprare una tovaglia, non misuro
il mio tavolo da cucina usando il bicchiere graduato, né con la bilancia
pesapersone, giusto per rendere l'idea).
La fisica, la chimica, la biologia, la matematica, la medicina sono in grado
di esaminare una fettina molto piccola della torta realtà, ciascuna da
un punto di vista molto specifico e parziale.
E lo fanno per dare una risposta specifica e molto parziale.
Spesso ci si dimentica di ciò.
vabbè, la sfera religiosa è qualcosa che emerge dall'uomo e non un fenomeno esterno ad esso.
ciò invalida a priori qualsiasi tipo di misura.
ma, nel caso, dalla tua risposta non si capisce quale sarebbe il metro di misura del sacro.

saluti scettici
Mirko

Avatar utente
Mirko e i furetti
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1622
Iscritto il: sab dic 08, 2007 11:51 pm

Messaggio da Mirko e i furetti »

LauraDani ha scritto: (sbaglio o hai cambiato la frase in firma ;)
quale?
no.

saluti disorientati
Mirko

Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Messaggio da Lella »

Nunzia NoviLuna Ah ha scritto:
Non sono in accordo con te: fede è credere senza poter mai avere un riscontro di quel che si crede. Fiducia è sapere che le cose andranno in un certo modo perché lo hanno fatto sempre in quel modo o in un modo abbastanza simile da essere prevedibile.
Posso aver fiducia di chi conosco perché mi aspetto che non mi deluda.
Io credo perché ho fiducia, se mi mancasse la fiducia traballerebbe la fede.

Poi non è vero che non posso aver riscontro in quello in cui credo, anche il riscontro è soggettivo.

Avatar utente
LauraDani
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2545
Iscritto il: mar set 21, 2010 11:54 am

Messaggio da LauraDani »

Paola M. ha scritto:...come fai a credere o non credere a qualcosa che non sai nemmeno se esista
beh, secondo me decidere di credere solo a ciò che si sa o si conosce o si immagina è limitante
torno al mio primo quesito: quasi tutti credono nell'esistenza di alieni, pur non arrivando ad immaginarseli, pur non vendone fatta esperienza (tranne pochi casi su cui esistono troppi dubbi), pur non sapendo se esistono o meno

Mirko e i furetti ha scritto:quale?
no.

saluti disorientati
Mirko
sono agnostico. e sono molto più compassionevole del tuo dio
mi sembrava di ricordare che ci fosse scritto "sono ateo..."

Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Messaggio da Lella »

LauraDani ha scritto:beh, secondo me decidere di credere solo a ciò che si sa o si conosce o si immagina è limitante
torno al mio primo quesito: quasi tutti credono nell'esistenza di alieni, pur non arrivando ad immaginarseli, pur non vendone fatta esperienza (tranne pochi casi su cui esistono troppi dubbi), pur non sapendo se esistono o meno




"
vero, però c'è la sottile differenza del credere alla possibilità dell'esistenza di un DIo o degli alieni a quella del credere con fiducia/fede, tanto per riallacciarmi a quello detto sopra.

Avatar utente
Mirko e i furetti
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1622
Iscritto il: sab dic 08, 2007 11:51 pm

Messaggio da Mirko e i furetti »

sono agnostico. e sono molto più compassionevole del tuo dio
mi sembrava di ricordare che ci fosse scritto "sono ateo..."[/QUOTE]

l'originale inizia con "sono ateo..." non mi ricordo di chi è...

saluti paragnosti
Mirko

Avatar utente
Mirko e i furetti
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1622
Iscritto il: sab dic 08, 2007 11:51 pm

Messaggio da Mirko e i furetti »

Lella ha scritto: Poi non è vero che non posso aver riscontro in quello in cui credo, anche il riscontro è soggettivo.
dipende.
per essere condiviso deve essere oggettivo.

ecco perché la fede non è patrimonio comune dell'umanità, perché il riscontro che hai tu io non ce l'ho.

saluti infedeli
Mirko

Rispondi