Forme di vita extraterrestre

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Ipomea
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 1354
Iscritto il: sab dic 16, 2006 9:24 am
Contatta:

Messaggio da Ipomea »

Mirko e i furetti ha scritto:mi sembrano i discorsi fatti a suo tempo (il che vuol dire 20 anni fa, ubriachi alle 3 di notte in spiaggia) del tipo "ma la realtà è reale o è una costruzione della nostra mente?"...

saluti ontologici e antologici
Mirko
The pen is on the table.

Ah no quella era la lezione di inglese che dovevo ripassare nell'ora di filo.

Ora manca solo kierkegaard con la sua fede e ci siamo tutti.


Avatar utente
LauraDani
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2545
Iscritto il: mar set 21, 2010 11:54 am

Messaggio da LauraDani »

Mirko e i furetti ha scritto:l'agnostico invece è quello che sa che:

1) la teologia è composta completamente da discorsi autoreferenziali e avulsi dalla realtà
2) la scienza, che è l'unico modo con il quale possiamo comprendere la realtà, non può indagare il metafisico.

fa 1+1 e non si pone affatto il problema dell'esistenza del metafisico o meno.

ovviamente è scettico.
ma infatti, ripeto, io il punto di vista degli agnostici lo comprendo
(sbaglio o hai cambiato la frase in firma ;)
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Mirko e i furetti ha scritto:mi sembrano i discorsi fatti a suo tempo (il che vuol dire 20 anni fa, ubriachi alle 3 di notte in spiaggia) del tipo "ma la realtà è reale o è una costruzione della nostra mente?"...

saluti ontologici e antologici
Mirko
Io l'ho detto che mi sento costantemente nel Thruman show e adoro Blade Runner hahaha
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

LauraDani ha scritto: Non pensi possa arrivare a credere nell'esistenza di un creatore dell'acquario?
ed in effetti, io non ho forse creato il suo mondo?
No, alt, il demiurgo è colui che crea dal nulla, non che plasma, noi al massimo per il pesce creiamo un luogo dove vivere, possiamo essere dei "grandi fratelli", ma non abbiamo creato la materia.

Il Dio creatore (per le religioni) è colui che dal NULLAha creato la materia, l'uomo, la terra, gli universi, è la conoscenza suprema, io non dico che non esista, non potrei mai negarla non potendolo conoscere dico solo che :
1) è inimmaginabile se non fantasicando
2) è assurdo non crederci quanto crederci
Avatar utente
LauraDani
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2545
Iscritto il: mar set 21, 2010 11:54 am

Messaggio da LauraDani »

Paola M. ha scritto:No, alt, il demiurgo è colui che crea dal nulla, non che plasma, noi al massimo per il pesce creiamo un luogo dove vivere, possiamo essere dei "grandi fratelli", ma non abbiamo creato la materia.
questo lo sappiamo noi
non il pesce
e il fatto che noi non siamo i veri demiurghi del pesce non porta a escludere che qualcuno lo possa essere
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

LauraDani ha scritto:questo lo sappiamo noi
non il pesce
e il fatto che noi non siamo i veri demiurghi del pesce non porta a escludere che qualcuno lo possa essere
Ma io infatti non lo escludo, ma non lo posso nemmeno credere se non lo conosco. Giusto?
Avatar utente
LauraDani
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2545
Iscritto il: mar set 21, 2010 11:54 am

Messaggio da LauraDani »

mmmh, non so
io credo che l'Universo sia infinito, ma non so neppure immaginarmi cosa voglia dire, perchè non conosco niente di "infinito"
in pratica credo in qualcosa di incredibile, per la mia conoscenza
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Io mi riferivo al fatto che ti dicessi: capisco la posizione degli agnostici ma non quella degli atei, ma in fin dei conti quella degli atei è speculare a quella dei credenti, come fai a credere o non credere a qualcosa che non sai nemmeno se esista?

L'unica risposta possibile (per quelli cagasotto come me) è la scommessa pascaliana, è il pensare che debba esistere "in terra o in cielo un posto dove non soffriremo e tutto sarà giusto" ma l'unica posizione possibile, per le nostre conoscenze, è quella agnostica.
Rispondi