AUTOSVEZZAMENTO TARDIVO E TIRALATTE

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Rispondi
rokka
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 20
Iscritto il: ven mar 18, 2011 10:03 pm

AUTOSVEZZAMENTO TARDIVO E TIRALATTE

Messaggio da rokka »

Salve;
scrivo ora per la prima volta.
Ho un bambino di 7 mesi ed ho iniziato lentamente (allatto ancora al seno) lo "svezzamento" (pranzo). Non mi ha mai convinto pero' la schematicita' del pediatra (magari per questioni pratiche puo' servire ma e' un altro discorso) e l'idea di dare le creme "fatte apposta" per i bambini. Quello che mi viene piu' spontaneo di fare mi rendo conto che e' fare assaggiare al bimbo quel che mangio io ed ora scopro che in effetti questo concetto esiste e a quanto pare va bene. Le questioni sono: finora ho dovuto attenermi allo schema del pediatra (piu' o meno per un mesetto ma in modo molto anarchico), posso modificare alimentazione facendo finta di niente? (ovviamente con una base simile: tipo il brodo, il riso ecc...); a questo riguardo: qualcuna ha delle ricette che magari potrebbero essere usate per i genitori ed i bambini a tavola?
Seconda questione: tra qualche giorno dovro' andare via per un lavoro, il bimbo verra' con me insieme a mia mamma ma non potra' portarmelo sempre sul posto di lavoro- non ho mai usato il tiralatte e ne facevo volentieri a meno ormai, ma non so bene come regolarmi se il bimbo si trova lontano da me proprio in un orario in cui puo' aver fame (e non e' tipo ora di pranzo); che suggerite?
Immagino che se decido di usarlo dovro' iniziare subito e vedere lui come reagisce ? Posso usarlo tipo una sola volta al giorno per sostituire un unica poppata?
Non ha mai bevuto dal biberon e non so se e' semplice usare il tiralatte, quanto tempo dura durante una giornata.
Insomma sono un po' in crisi per tutto!
Per ora e' tutto
GRAZIE per qualche consiglio


Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

usare il tiralatte dopo 7 mesi se non lo si è mai fatto può non essere semplice perchè il seno potrebbe non riconoscerlo (e quindi il latte non uscire)
Di solito a 7 mesi i bambini sono in grado in assenza della mamma di aspettare tempi piuttosto lunghi.
E in tua assenza se ha fame tua mamma potrebbe offrirgli, frutta, yogurt o altri alimenti e poi lui recuperare a livello di latte quando tu sei presente.

Se questa soluzione non è adatta a lui (ma è facile che lo sia) puoi provare a tirarti il latte oppure puoi dargli un po' di LA (non interferisce sulla produzione più delle pappe).

7 mesi non è tardivo comunque eh, è normale ci vuole tempo perchè facciano veri e propri pasti (ma imparano presto che quando non c'è la mamma è meglio nutrirsi con altro)
Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

Puoi tranquillamente lasciar perdere pappe, brodi e cose varie, anche se hai già iniziato con quelle, e passare direttamente alle cose della tua tavola, se vuoi e se soprattutto vuole tuo figlio, con le consistenze che ritieni tuo figlio possa preferire.

Puoi dargli TUTTO, non serve avere ricette ad hoc o altro. L'importante è che anche voi genitori mangiate sano ed equilibrato.

Per stare su cose normali e veloci, per esempio, puoi tranquillamente fare riso o pasta con condimenti semplici per tutti, a tuo figlio al massimo puoi sminuzzare di più le cose.

Per quanto riguarda il momento del lavoro lontano dal bimbo, potresti provare a far dare a tuo figlio qualcosa tipo yogurt (bianco senza zucchero, preferibilmente, NON quelli da bambini) o frutta per "tamponare" nei momenti in cui ha fame e tu non ci sei.
Spesso i bambini, soprattutto a quest'età, sanno benissimo che se c'è la mamma c'è il seno, e se non c'è la mamma non c'è nemmeno il seno, e se quindi hanno fame si adattano a mangiare dell'altro (spesso anzi preferendo cibi solidi rispetto a latte nel biberon o in bicchiere, sia materno o artificiale, proprio ritenendolo come qualcosa che SOLO la mamma gli dà).

Usare da zero il tiralatte a 7 mesi è tendenzialmente difficile.
Il tuo seno si è calibrato sulla richiesta di tuo figlio, per riuscire a far uscire latte a sufficienza dovresti usarlo più volte per più giorni in modo da "allenare" il seno a riconoscerlo come "bambino succhiante" e aumentarne la produzione. Ma appunto dopo i primi mesi è abbastanza complesso riuscirci, la maggiorparte delle donne non riesce a far uscire nulla.

Fossi in te lascerei a tua mamma varie possibilità di cibi adeguati, come dicevo sopra, e semmai del latte artificiale (il liquido in questi casi è più comodo, ed è meglio il numero 1, invece del 2, perché più simile al materno) da provare a dare con tazza con beccuccio, cucchiaino, bicchierino o quel che è, se non prende il biberon e lo volesse bere.
rokka
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 20
Iscritto il: ven mar 18, 2011 10:03 pm

Messaggio da rokka »

Grazie per i suggerimenti.
Scrivero' presto per altre domande!
rokka
Rispondi