Alla luce dei fatti in Giappone

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
ziska
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1234
Iscritto il: ven apr 09, 2010 2:20 pm

Messaggio da ziska »

viola 52 ha scritto:la firma serve a far coincidere il referendum con le elezioni comunali e regionali.
In effetti l'italia risparmierebbe una bella cifra, (400ml di euro) oltre ad avere un quorum di votanti contro il nucleare.
la firma serve a fare la richiesta a Maroni.
Ho firmato e sto cercando di "divulgare" il più possibile la notizia a tutti quelli che conosco. Spero davvero che questa volta serva, perchè ho l'impressione che in Italia ci stiamo avvicinando sempre di più al baratro.



Avatar utente
veruz
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4280
Iscritto il: mar gen 05, 2010 9:53 am

Messaggio da veruz »

grazie mj per il chiarimento.

Avatar utente
Mirko e i furetti
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1622
Iscritto il: sab dic 08, 2007 11:51 pm

Messaggio da Mirko e i furetti »

http://cleantechnica.com/2011/03/27/25- ... ge-needed/

in pratica lo scorso anno, in america, 25 TERA (tera è 1000*1000*1000*1000) di watt/h (watt per ora) sono stati buttati al vento perché altrimenti il costo dell'energia elettrica sarebbe scesa sotto lo 0...

questo quantitativo immane di energia equivale più o meno a 700 milioni di galloni (2 miliardi e mezzo circa di litri) di benzina.

ecco.
solo per darvi l'ennesimo argomento la prossima volta che il genio di turno vi dirà che le energie da fonti rinnovabili sono inaffidabili e/o non sufficienti e/o improduttive.

ah... e nel 2011 si prevede che i tera w/h saranno 40...

saluti esagerati
Mirko

MariannaMJ

Messaggio da MariannaMJ »

assurdo...
c'hanno la nimby per le pale - come noi del resto - e poi sono zeppi di centrali a carbone.
mah

Avatar utente
Monica71
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2826
Iscritto il: ven gen 30, 2009 1:13 pm

Messaggio da Monica71 »

Giappone, sindaco di Minamisoma: 'Ci hanno abbandonati. Rischiamo di morire di fame'

Si tratta di un paese che rientra nel raggio di 30 km da Fukushima. Ai cittadini è stato ordinato di non uscire di casa - "Siamo abbandonati a noi stessi, rischiamo di morire di fame". Questo il drammatico appello lanciato su YouTube dal sindaco di Minamisoma, una città nella zona compresa nell'anello fra i 20 e i 30 chilometri di distanza dalla centrale di Fukushima. Mentre l'area nel raggio di 20 chilometri è stata evacuata, a chi abita nel raggio dei successivi dieci chilometri è stato ordinato di rimanere chiuso in casa. "Anche i volontari e chi consegna gli aiuti non hanno altra scelta che entrare in città a proprio rischio e pericolo - denuncia il sindaco, Katsunobu Sakurai -. Rischiamo di essere costretti a morire di fame". Il primo cittadino parla in un video di 11 minuti sottotitolato in inglese e accusa il governo e la Tepco, il gestore della centrale, di non fornire informazioni sufficienti. Molti abitanti della zona cercano di fuggire con propri mezzi malgrado il pericolo di radiazioni, ma a complicare la situazione non vi sono più mezzi pubblici funzionanti nel cerchio fra i 20 e i 30 chilometri dalla centrale, racconta ancora il sindaco.

http://notizie.virgilio.it/notizie/este ... 98111.html

Avatar utente
Vale80
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 608
Iscritto il: mar lug 29, 2008 6:10 pm

Messaggio da Vale80 »

Monica71 ha scritto:Giappone, sindaco di Minamisoma: 'Ci hanno abbandonati. Rischiamo di morire di fame'

Si tratta di un paese che rientra nel raggio di 30 km da Fukushima. Ai cittadini è stato ordinato di non uscire di casa - "Siamo abbandonati a noi stessi, rischiamo di morire di fame". Questo il drammatico appello lanciato su YouTube dal sindaco di Minamisoma, una città nella zona compresa nell'anello fra i 20 e i 30 chilometri di distanza dalla centrale di Fukushima. Mentre l'area nel raggio di 20 chilometri è stata evacuata, a chi abita nel raggio dei successivi dieci chilometri è stato ordinato di rimanere chiuso in casa. "Anche i volontari e chi consegna gli aiuti non hanno altra scelta che entrare in città a proprio rischio e pericolo - denuncia il sindaco, Katsunobu Sakurai -. Rischiamo di essere costretti a morire di fame". Il primo cittadino parla in un video di 11 minuti sottotitolato in inglese e accusa il governo e la Tepco, il gestore della centrale, di non fornire informazioni sufficienti. Molti abitanti della zona cercano di fuggire con propri mezzi malgrado il pericolo di radiazioni, ma a complicare la situazione non vi sono più mezzi pubblici funzionanti nel cerchio fra i 20 e i 30 chilometri dalla centrale, racconta ancora il sindaco.

http://notizie.virgilio.it/notizie/este ... 98111.html
Io ho la sensazione agghiacciante che la notizia stia passando di moda... ma qualcuno spera che così sembri tutto risolto?!

Robebè

Messaggio da Robebè »

Vale80 ha scritto:Io ho la sensazione agghiacciante che la notizia stia passando di moda... ma qualcuno spera che così sembri tutto risolto?!
anche io ho questo presentimento...

Avatar utente
Monica71
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2826
Iscritto il: ven gen 30, 2009 1:13 pm

Messaggio da Monica71 »

Sì si cavalca l'onda e poi dopo tutto tace, mentre il pericolo non è per niente alle porte anzi ogni giorno che passa i dati sono più inquietanti e preoccupanti.
La crepa che sta riversando nell'oceano una marea di materiale altamente radioattivo è uno scempio ambientale.

Un'altra notizia che fa riflettere è anche questa:

Lettera-bomba alla Swissnuclear
due donne ferite nella sede di Olten

http://www.repubblica.it/esteri/2011/03 ... -14306472/

La centrale nucleare potrebbe diventare oggetto di attacco e trasformarsi da "pacifica" a arma letale in caso di attacco militare o terroristico.

Non esiste niente di sicuro con il nucleare ma tutto d'insicuro ed aleatorio.

Rispondi