Autosvezzamento e celiachia

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Gwen ha scritto:certo che no, non perchè ne ha parlato la tv (figuriamoci).
Ma anche fosse uno studio minoritario io paura l'avrei.
e come si fa?
Ci sono appunto sull'argomento studi che dicono tutto e il contrario di tutto.
Seguirli tutti ovviamente è impossibile (c'è quello che dice glutine dopo i 12 mesi e quello che consiglia addirittura prima dei 6, quello che dice che le allergie sono dovute a contatto precoce e quello che dice che sono dovute a contatto tardivo)

Come seguirli tutti?
Non è obiettivamente possibile no?
E neanche per un medico eh, ogni medico può sceglierne uno, massimo due, di più no.

E perchè il medico che vede mio figlio se va bene una volta al mese dovrebbe conoscerlo e capirlo meglio di me?



Avatar utente
Minou
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3604
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:01 pm

Messaggio da Minou »

"l'esperta" in questione l'ho sentita anche io in tv, è questa QUIe ha parlato a verissimo l'altro pomeriggio e ha detto esattamente quello che ha detto gwen all'inizio del post... peccato che non ha riportato nessuna fonte e nessuno studio su quanto diceva....

Avatar utente
Linda Eva
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2985
Iscritto il: dom gen 09, 2011 5:46 pm

Messaggio da Linda Eva »

lenina ha scritto:L'autosvezzamento prevede di iniziare a svezzare quando il bimbo è pronto.
Se si svezza quando il bimbo è pronto (che abbia anche 8 mesi) non c'è rischio di peggiorare sensibilità già esistenti.
La celiachia inoltre è una malattia che si ha, in questi casi introdurre prima o dopo il glutine non cambia nulla (anzi prima ci si accorge meglio è)
Che l'introduzione del glutine prima o dopo possa favorirne l'insorgenza non è dimostrato in nessun modo a meno appunto di introdurlo quando l'intestino non è pronto (ma in quel caso non bisognerebbe introdurre nessun alimento)
E' introdurre alimenti troppo presto che può causare problemi. Questo so e lo conosco come scientifico.

Comunque l'espressione introdurre alimenti non mi piace (so che è quella che si usa comunemente) perché sembra una terapia!!!

Ps.Ciao, Gwen.











ò

Gwen

Messaggio da Gwen »

Solange ha scritto:come dicevamo sopra, si tratta di decidere e o meno di prendersi la responsabilità o di lasciarla al pediatra. In termini di risultato non cambia nulla, se qualcosa andasse male. Le risposte le hai avute, dici che anche leggendo libri e quant'altro ormai il tarlo ce l'hai quindi tu non lo faresti comunque. Ed è legittimo per carità. E' comunque un TUO tarlo e ovviamente non possiamo essere noi ad aiutarti a gestirlo, mi pare chiaro.

Direi che non c'è altro da aggiungere, a questa discussione.
Ma per la cronaca io non ho lasciato le decisioni relative allo svezzamento di mia figlia al pediatra.
Io ho ragionato con la mia testa contemporaneamente seguita dal pediatra.
E' stato un mix.
I miei dubbi sono sullo svezzamento in generale, che se ho delle perplessità sull'autosvezzamento ancor più ne ho nei confronti di quei pediatri che iniziano lo svezzamento a 4 mesi eh.

Gwen

Messaggio da Gwen »

LauraDani ha scritto:non sono una che parla tanto per parlare
e non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire
e tu non vuoi sentire
carina.
Per niente offensiva.
Complimenti.

Avatar utente
Allibita
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1731
Iscritto il: sab gen 15, 2011 1:01 am

Messaggio da Allibita »

minù ha scritto:"l'esperta" in questione l'ho sentita anche io in tv, è questa QUIe ha parlato a verissimo l'altro pomeriggio e ha detto esattamente quello che ha detto gwen all'inizio del post... peccato che non ha riportato nessuna fonte e nessuno studio su quanto diceva....

........Questo lavoro è un ulteriore conferma della mia spiccata predisposizione in ambito sociale, così mi impegno per avere una formazione più appropriata e mi diplomo come “Dirigente di comunità”......

Gwen

Messaggio da Gwen »

Allibita ha scritto:Non c'è ombra di comunicazione in questo tuo post.
Hai buttato lì un argomento che, secondo te, avvalora il tuo punto di vista.
Fingendo però di volerne parlare.
Ti sono stati messi link e argomentate opinioni che non hai letto (ogni volta che rispondi rifai le stesse domande a cui ti hanno già risposto).

Il tuo intervento aveva senso se scrivevi. " Credo che solo il pediatra possa sapere cosa deve essere introdotto e quando. Io non me la sentirei di fare da sola. Quello che ho sentito in tv mi ha convinta ancora di più della mia opinione."

Chiedere opinioni e poi non avere nessuna intenzione di documentarsi-parlarne non è propriamente un modo di comunicare.
E lo dico da lettrice esterna al dibattito.
non hai capito niente.
lenina ha scritto:e come si fa?
Ci sono appunto sull'argomento studi che dicono tutto e il contrario di tutto.
Seguirli tutti ovviamente è impossibile (c'è quello che dice glutine dopo i 12 mesi e quello che consiglia addirittura prima dei 6, quello che dice che le allergie sono dovute a contatto precoce e quello che dice che sono dovute a contatto tardivo)

Come seguirli tutti?
Non è obiettivamente possibile no?
E neanche per un medico eh, ogni medico può sceglierne uno, massimo due, di più no.

E perchè il medico che vede mio figlio se va bene una volta al mese dovrebbe conoscerlo e capirlo meglio di me?
Mai detto leni, se leggi la mia risposta a sole capisci che io non mi sono fidata ciecamente del pediatra, anzi.

Avatar utente
LauraDani
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2545
Iscritto il: mar set 21, 2010 11:54 am

Messaggio da LauraDani »

ti sei offesa perchè ti ho dato della "sorda"?
ammazza, gwen, autoironia a vagonate, vedo!

Rispondi