Autosvezzamento e celiachia

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
betty matteo
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3008
Iscritto il: gio ago 21, 2008 3:57 pm

Messaggio da betty matteo »

mia sorella e' celiaca quindi c'e' familiarita'
nonostante tutto i suoi figli hanno introdotto regolarmente il glutine a sei mesi perche' se hanno questa intolleranza si deve scoprire subito e nn camuffare aspettando a introdurre il glutine
risultato la prima e' negativa senza gene, il secondo negativo con gene della celiachia identico svezzamento identica mamma portatrice

metteo ha fatto lo svezza mento pediatrico filo per filo kevin auto svezzamento solo latte materno fino agli 8 mesi dopodiche ha mangiato tutto ma proprio tutto ma prima degli 8 mesi solo lm
matteo negativo senza gene
kevin negativo con gene


i pediatri nn ne sanno molto secondo me per avere delle sicurezze bisogna parlare con un gastroenterologo pediatrico, cosa che io ho fatto con kevin e che mi ha detto che se uno ce l'ha ce l'ha punto stop sta nei geni e prima o dopo esce
a mia sorella e' uscita a 18 anni

bisogna sempre informarsi bene



Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

ma infatti di base tutto il discorso parte già da una teoria non dimostrata cioè che la celiachia possa insorgere e non essere congenita.

Poi sulla base di una teoria non provata si cerca di dire che potrebbe dipendere da quando si inserisce il glutine.

E poi? detto questo? Quando andrebbe inserito per questo studio?

Qual è il momento giusto per evitare l'insorgenza (sempre che possa dipendere da quello)?

Perchè è questo il discorso fondamentale.

Se lo studio dice non prima che il bimbo stia seduto ad esempio ovviamente con l'autosvezzamento non ci sono rischi no?

Anto 59
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 483
Iscritto il: mar mar 01, 2011 6:59 pm

Messaggio da Anto 59 »

Dico la mia ,giusta o sbagliata che sia( ho fatto anche la rima...) allora Giorgio ha la SdD e tra le varie patologie in cui possono incorrere più frequentemente c è anche la celiachia,i consigli che mi hanno dato erano di non introdurre il glutine prima dei 9-10 mesi non perchè questo potesse scatenare la malattia ma perchè i disturbi legati alla celiachia possono rallentare molto la crescita o addirittura fermarla,,se malato il bambino avrebbe avuto mal di pancia con frequenti scariche,che con un bambino di 5-6 mesi è pericoloso anche per possibile disidratazione.Fortunatamente Giorgio ,per ora ,non ha sviluppato la malattia anche se ogni anno negli esami del follow-up c'è sempre la ricerca specifica per la celiachia.

Avatar utente
emamè
Utente
Utente
Messaggi: 4499
Iscritto il: ven set 17, 2010 11:17 pm

Messaggio da emamè »

lenina ha scritto:ma infatti di base tutto il discorso parte già da una teoria non dimostrata cioè che la celiachia possa insorgere e non essere congenita.

Poi sulla base di una teoria non provata si cerca di dire che potrebbe dipendere da quando si inserisce il glutine.

E poi? detto questo? Quando andrebbe inserito per questo studio?

Qual è il momento giusto per evitare l'insorgenza (sempre che possa dipendere da quello)?

Perchè è questo il discorso fondamentale.

Se lo studio dice non prima che il bimbo stia seduto ad esempio ovviamente con l'autosvezzamento non ci sono rischi no?
tra l'altro credo che questo valga per qualsiasi intolleranza o allergia, no?
perchè si è intolleranti/allergici?
è congenito? insorge con l'abuso di un alimento? con un intossicazione?

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Anto 59 ha scritto:Dico la mia ,giusta o sbagliata che sia( ho fatto anche la rima...) allora Giorgio ha la SdD e tra le varie patologie in cui possono incorrere più frequentemente c è anche la celiachia,i consigli che mi hanno dato erano di non introdurre il glutine prima dei 9-10 mesi non perchè questo potesse scatenare la malattia ma perchè i disturbi legati alla celiachia possono rallentare molto la crescita o addirittura fermarla,,se malato il bambino avrebbe avuto mal di pancia con frequenti scariche,che con un bambino di 5-6 mesi è pericoloso anche per possibile disidratazione.Fortunatamente Giorgio ,per ora ,non ha sviluppato la malattia anche se ogni anno negli esami del follow-up c'è sempre la ricerca specifica per la celiachia.
Beh in linea di massima i bimbi affetti da sindrome di down secondo l'autosvezzamento difficilmente sarebbero pronti per assumere alimenti prima dei 7-8 mesi minimo quindi ci sta il discorso.
Si tratta inoltre di una situazione comunque particolare essendoci associata una sindrome (che quindi tocca vari aspetti)

Sul discorso rischi di insorgenza secondo molti studi invece conviene inserirlo presto perchè i sintomi sono più evidenti e si può sospendere immediatamente facendo meno danni che se lo si introduce in età più avanzata quando i sintomi tendono a essere meno evidenti (e quindi si continua a darlo per tempi più lunghi)

Gwen

Messaggio da Gwen »

Yiddishmama ha scritto:Faccio cautamente presente che negli alimenti per l'infanzia ciò che contiene glutine è contrassegnato col marchio "dai sei mesi", ciò che non lo contiene invece andrebbe bene dai 4.
E' graduale, sì.
Ma prevede un'alimentazione complementare che inizia dal quarto mese.
Noialtre autosvezzatrici ai nostri bimbi a quattro mesi non diamo non solo il glutine, ma manco altro.
ma perchè mettersi una parte contro l'altra, sulla difensiva????
Io invece faccio notare che non tutti gli svezzamenti standard prevedono l'inserimento di qualcosa a 4 mesi, anzi.
Parlo da madre di figlia che ha cominciato lo svezzamento da moooolto lontano a quasi 6 mesi.

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

emamè ha scritto:tra l'altro credo che questo valga per qualsiasi intolleranza o allergia, no?
perchè si è intolleranti/allergici?
è congenito? insorge con l'abuso di un alimento? con un intossicazione?
Per la celiachia ci sono dubbi.

Le allergie anche pare siano congenite, ma possano rimanere latenti.
Dare alimenti quando l'intestino non è pronto può aumentare di moltissimo i rischi.
Ritardare troppo l'introduzione di alimenti a cui si potrebbe essere allergici anche (perchè il corpo poi considera l'elemento estraneo)

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Gwen ha scritto:ma perchè mettersi una parte contro l'altra, sulla difensiva????
Io invece faccio notare che non tutti gli svezzamenti standard prevedono l'inserimento di qualcosa a 4 mesi, anzi.
Parlo da madre di figlia che ha cominciato lo svezzamento da moooolto lontano a quasi 6 mesi.
ma quasi tutti i pediatri fanno iniziare prima.
E comunque non è detto che a 6 mesi il bimbo sia pronto (come non è detto che non lo sia a 5 anche se è raro)

Rispondi