donare il cordone ombelicale

...linee, punti, sfere, in essere e in divenire
Avatar utente
Palli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3195
Iscritto il: lun ago 24, 2009 12:42 pm

Messaggio da Palli »

emamè ha scritto:confermo la donazione è completamente gratuita,
immagino invece che l'autoconservazione tramite società private abbia un costo.
lenni ha scritto:può essere che il costo sia se decido di tenerlo per me?per ipotesi...
cosa che non farò, chiedo per capire
emamè ha scritto:si esatto, credo che si chiami appunto autoconservazione.
Mi pare di ricordare che Gwen abbia scelto l'autoconservazione in Svizzera e parlava di un costo che si aggirava sui 2.000 euro. Ma non vorrei sbagliare.

Una domanda tecnica.
Se dal taglio tardivo del cordone, dopo che ha smesso di pulsare, al bimbo ne arriverebbero solo benefici, perchè si fa il taglio precoce? Qual è la ragione di questa scelta fatta, mi sembra di capire, in moltissimi ospedali?



Avatar utente
emamè
Utente
Utente
Messaggi: 4499
Iscritto il: ven set 17, 2010 11:17 pm

Messaggio da emamè »

Palli ha scritto:Mi pare di ricordare che Gwen abbia scelto l'autoconservazione in Svizzera e parlava di un costo che si aggirava sui 2.000 euro. Ma non vorrei sbagliare.

Una domanda tecnica.
Se dal taglio tardivo del cordone, dopo che ha smesso di pulsare, al bimbo ne arriverebbero solo benefici, perchè si fa il taglio precoce? Qual è la ragione di questa scelta fatta, mi sembra di capire, in moltissimi ospedali?
a me hanno detto che lo fanno perchè devono fare un piccolo prelievo a fini diagnostici, ma speranza diceva che lo potrebbero fare in ogni caso;
può essere che sia solo question edi procedure, forse per loro è più comodo? non so .

Avatar utente
Speranza
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3143
Iscritto il: mer dic 12, 2007 12:09 pm

Messaggio da Speranza »

lenni ha scritto:ne ho parlato giusto domenica con i miei zii... però mi hanno detto che ha un costo, ma non so se si riferissero alla donazione del sangue o alla donazione del cordone che dev'essere congelato...

piacerebbe anche a me ma se ha un costo non so se riuscirei a sostenerlo...
Quello di cui parli è la autoconservazione del sangue cordonale, che ha un costo, ed è una cosa che non ha alcun senso, nella discussione che ha linkato Sheire ho parlato anche di quella se non erro...

Avatar utente
Palli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3195
Iscritto il: lun ago 24, 2009 12:42 pm

Messaggio da Palli »

emamè ha scritto:a me hanno detto che lo fanno perchè devono fare un piccolo prelievo a fini diagnostici, ma speranza diceva che lo potrebbero fare in ogni caso;
può essere che sia solo question edi procedure, forse per loro è più comodo? non so .
E' questo che mi lascia perplessa.
Per una questione di tempi, organizzazione e procedure non possono privare un bimbo di un sicuro beneficio, o no?
Ricordo che in un'altra discussione si parlava del fatto che un taglio precoce del cordone avrebbe la sua rilevanza anche su una futura carenza di ferro del bambino.
Ma tradotto in soldoni, di quanto tempo si parla? Cioè orientativamente, dopo quanto tempo dalla nascita il cordone smette di pulsare?

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Palli ha scritto:
Una domanda tecnica.
Se dal taglio tardivo del cordone, dopo che ha smesso di pulsare, al bimbo ne arriverebbero solo benefici, perchè si fa il taglio precoce? Qual è la ragione di questa scelta fatta, mi sembra di capire, in moltissimi ospedali?
abitudine, si è iniziato e perchè smettere? tanto basta poi dare ferro presto.
So che è assurdo ma è così (diciamo che può aver senso in caso la mamma sia molto anemica)

Avatar utente
Speranza
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3143
Iscritto il: mer dic 12, 2007 12:09 pm

Messaggio da Speranza »

Palli ha scritto:
Una domanda tecnica.
Se dal taglio tardivo del cordone, dopo che ha smesso di pulsare, al bimbo ne arriverebbero solo benefici, perchè si fa il taglio precoce? Qual è la ragione di questa scelta fatta, mi sembra di capire, in moltissimi ospedali?
Perchè purtroppo in molti ospedali il pediatra è presente in sala parto sempre e comunque (anche in casi fisiologici in cui non ci sarebbe bisogno) e di conseguenza non vuole aspettare quei 2 minuti che il cordone smetta di pulsare, poi venga tagliato, poi venga preso il bimbo per poterlo visitare, loro lo vogliono subito così poi se ne possono andare...in realtà solo in rari casi è necessario visitare immediatamente il neonato e quindi si deve tagliare precocemente il funicolo. Nella stragrande maggioranza non è affatto indispensabile, tanto che il pediatra non viene neanche in sala parto...Però se l'ospedale in questione ha un determinato protocollo l'unica cosa che si può fare è chiedere è, firmando la cartella, di non recidere subito il cordone per far andare il sangue al neonato!!

Avatar utente
Speranza
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3143
Iscritto il: mer dic 12, 2007 12:09 pm

Messaggio da Speranza »

Palli ha scritto:E' questo che mi lascia perplessa.
Per una questione di tempi, organizzazione e procedure non possono privare un bimbo di un sicuro beneficio, o no?
Ricordo che in un'altra discussione si parlava del fatto che un taglio precoce del cordone avrebbe la sua rilevanza anche su una futura carenza di ferro del bambino.
Ma tradotto in soldoni, di quanto tempo si parla? Cioè orientativamente, dopo quanto tempo dalla nascita il cordone smette di pulsare?
Da 1 a 4 minuti dopo il cordone circa. E' anche dimostrato ormai che la cosa migliore è recidere il cordone tra i 2 e i 4 minuti dopo la nascita.

Un tempo gli studi dicevano che era meglio tagliare precocemente, sinceramente non ricordo per quale motivo.

Studi successivi dimostrarono invece l'esatto opposto, perchè appunto il taglio tardivo porta ad un beneficio per il piccolo in termini di quantitativi di ferro presenti nel corpo fino all'anno di età del bambino.

Studi recenti invece dimostrano una sana via di mezzo: ovvero è bene recidere il funicolo fra 2 e 4 minuti dopo la nascita e comunque dopo che smette di pulsare (non ci mette mai più di 4 minuti), questo permette di avere tutti i benefici possibili: al bimbo arriverà il giusto quantitativo di sangue, sufficiente perchè il ferro basti anche dopo i 6 mesi di vita senza altre aggiunte, però allo stesso tempo non c'è il problema che si aveva negli ultimi anni di un aumento dei casi di ittero neonatale fisiologico. Sì perchè se al bimbo arriva troppo sangue poi quei globuli rossi in parte dovranno essere in parte distrutti e dalla distruzione dei globuli rossi si forma la bilirubina, causa appunto di ittero. Ora detta così può sembrare che la causa di ittero sia il taglio tardivo, in realtà non è così, l'itero avverrebbe comuqneu ma forse un po' meno marcato e quindi alcuni bimbi eviterebbero di andare sotto lampada...

Avatar utente
emamè
Utente
Utente
Messaggi: 4499
Iscritto il: ven set 17, 2010 11:17 pm

Messaggio da emamè »

Speranza ha scritto:Da 1 a 4 minuti dopo il cordone circa. E' anche dimostrato ormai che la cosa migliore è recidere il cordone tra i 2 e i 4 minuti dopo la nascita.

Un tempo gli studi dicevano che era meglio tagliare precocemente, sinceramente non ricordo per quale motivo.

Studi successivi dimostrarono invece l'esatto opposto, perchè appunto il taglio tardivo porta ad un beneficio per il piccolo in termini di quantitativi di ferro presenti nel corpo fino all'anno di età del bambino.

Studi recenti invece dimostrano una sana via di mezzo: ovvero è bene recidere il funicolo fra 2 e 4 minuti dopo la nascita e comunque dopo che smette di pulsare (non ci mette mai più di 4 minuti), questo permette di avere tutti i benefici possibili: al bimbo arriverà il giusto quantitativo di sangue, sufficiente perchè il ferro basti anche dopo i 6 mesi di vita senza altre aggiunte, però allo stesso tempo non c'è il problema che si aveva negli ultimi anni di un aumento dei casi di ittero neonatale fisiologico. Sì perchè se al bimbo arriva troppo sangue poi quei globuli rossi in parte dovranno essere in parte distrutti e dalla distruzione dei globuli rossi si forma la bilirubina, causa appunto di ittero. Ora detta così può sembrare che la causa di ittero sia il taglio tardivo, in realtà non è così, l'itero avverrebbe comuqneu ma forse un po' meno marcato e quindi alcuni bimbi eviterebbero di andare sotto lampada...
sempre esauriente! sei preziosa speranza!

Rispondi