la percezione di sè

Moda, tendenze e bellezza
Avatar utente
Franci
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5068
Iscritto il: lun feb 18, 2008 3:42 pm

la percezione di sè

Messaggio da Franci »

leggendo il post di eleonora mi è venuto in mente di aprire questo 3d per sviscerare un pò la cosa.

che percezione abbiamo di noi?
la percezione che abbiamo è reale?
come ci può influenzare la percezione di noi stesse?
ha solo effetti negativi vedersi "peggiori" di come si è in realta?

se mi guardo alla specchio vedo una persona che ha bisogno di dimagrire parecchi chili e la bilancia, che in questo caso costituisce la prova del nove, mi dà ragione.
anche il metro può essere utile secondo me per rendersi conto se davvero si è in sovrappeso o meno.
a volte non è sufficiente lo specchio per avere una REALE percezione di sè ma forse, di fronte ai numeri le cose cambiano!

la percezione di me stessa, percezione obiettiva, mi ha aiutato nel percorso che ho intrapreso.
è un anno che sono a dieta, con periodi di mantenimento, con periodi di stallo ma è un anno che ho imparato che se non voglio vedere quello che lo specchio riflette, mi devo dar da fare.

spesso mi chiedo come mai certe persone, che ai miei occhi sono magre, anche troppo magre, dicano di essere a dieta perchè hanno la pancia, i fianchi larghi....
se son larghe loro.... io che sono allora!? :eeeeeeeeeee.

spesso questo tipo di persone sono poi quelle che non saranno mai soddisfatte del loro aspetto fisico perchè saranno ossesionate dal peso.
è l'atteggiamento che secondo me porta poi a disturbi quali l'anoressia e la bulimia e allora si che la percezione di sè è distorta a tal punto da ammalarsi psicologicamente e fisicamente!

voi che ne pensate?



Avatar utente
Allibita
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1731
Iscritto il: sab gen 15, 2011 1:01 am

Messaggio da Allibita »

Franci ha scritto: spesso mi chiedo come mai certe persone, che ai miei occhi sono magre, anche troppo magre, dicano di essere a dieta perchè hanno la pancia, i fianchi larghi....
se son larghe loro.... io che sono allora!? :eeeeeeeeeee.

spesso questo tipo di persone sono poi quelle che non saranno mai soddisfatte del loro aspetto fisico perchè saranno ossesionate dal peso.
è l'atteggiamento che secondo me porta poi a disturbi quali l'anoressia e la bulimia e allora si che la percezione di sè è distorta a tal punto da ammalarsi psicologicamente e fisicamente!

voi che ne pensate?
E' un argomentone.

Partendo da quello che ho quotato dico che non è l'atteggiamento che porta al disturbo.
L'atteggiamento è sintomo.

Hai una diagnosi di disturbo alimentare quando hai dei sintomi ben precisi, ma questa è, come per tutti i disturbi, una comodità per chi le diagnosi le fa.

La percezione del nostro corpo è così tanto influenzata dalla nostra mente che non importa cosa vedono gli altri, prevarrà sempre quello che vedo IO davanti allo specchio.

Avatar utente
Franci
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5068
Iscritto il: lun feb 18, 2008 3:42 pm

Messaggio da Franci »

Allibita ha scritto:E' un argomentone.

Partendo da quello che ho quotato dico che non è l'atteggiamento che porta al disturbo.
L'atteggiamento è sintomo.

Hai una diagnosi di disturbo alimentare quando hai dei sintomi ben precisi, ma questa è, come per tutti i disturbi, una comodità per chi le diagnosi le fa.

La percezione del nostro corpo è così tanto influenzata dalla nostra mente che non importa cosa vedono gli altri, prevarrà sempre quello che vedo IO davanti allo specchio.
è vero, hai ragione tu....
probabilmente l'atteggiamento è un sintomo, ma allora da cosa parte l'atteggiamento!?
perchè ci si vede diverse da come si è in realtà?
perchè non ci accettiamo per quel che siamo anche quando, bilancia sotto i piedi, sappiamo di essere normopeso?

è la mente che comanda tutto ma solo perchè noi glielo permettiamo
noi dobbiamo comandare la mente e non viceversa

da soli, quando si arriva a certi livelli, credo che sia impossibile riusciere a farcela
occorrono persone preparate, psicologi e nutrizionisti ma a volte non bastano

perchè scattano certi meccanismi??

Avatar utente
Allibita
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1731
Iscritto il: sab gen 15, 2011 1:01 am

Messaggio da Allibita »

Perchè il normopeso è un concetto scientifico, un calcolo matematico nulla di più.

La percezione del corpo dipende dalla nostra mente e molto spesso quello che noi siamo nella nostra mente non ha nulla a che fare con il "come sono realmente".

Il disturbo alimentare non ha mai una causa sola, è un insieme di fattori che ti rendono più predisposto rispetto ad altri e di fattori che scatenano il disturbo.

Sono più predisposti gli adolescenti perchè sono in una fase di "passaggio" bambino-adulto che ti rende più fragile proprio nel momento in cui chi ti sta intorno si apetta da te più responsabilità.
C'è il giudizio degli altri, i messaggi che ti vengono vengono passati dalla società in cui cresci per cui avere una certa immagine conta, la sensazione che se hai il controllo del tuo corpo riuscirai a controllare qualsiasi cosa.

franziskova
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2855
Iscritto il: dom nov 29, 2009 3:35 pm

Messaggio da franziskova »

io fino a pochi mesi fa, gravidanza compresa mi percepivo più magra di quello che ero.
ogni tanto in qualche foto non riconoscevo quella cicciona che ero (e sono) io, ma nello specchio mi vedevo solo un po' in sovrappeso :occhiodibue:

Avatar utente
Allibita
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1731
Iscritto il: sab gen 15, 2011 1:01 am

Messaggio da Allibita »

franziskova ha scritto:io fino a pochi mesi fa, gravidanza compresa mi percepivo più magra di quello che ero.
ogni tanto in qualche foto non riconoscevo quella cicciona che ero (e sono) io, ma nello specchio mi vedevo solo un po' in sovrappeso :occhiodibue:
Sì a me è successo con le mie tette.
Fino a una certa età la mia mente non ne ha tenuto conto, sono un rielaborazione abbastanza recente.

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Franci ha scritto: che percezione abbiamo di noi?
la percezione che abbiamo è reale?
come ci può influenzare la percezione di noi stesse?
Quoto Valentina anche se in questi giorni non c'è sulla percezione di sé. :)
ha solo effetti negativi vedersi "peggiori" di come si è in realta?
Questa non l'ho capita bene...
Ma penso che gli effetti siano solo negativi.
Non mi viene in mente un effetto positivo del vedersi peggiori. Quello che ipoteticamente si può guadagnare quanto ad allenamento per buttare già chili di troppo inesistenti, lo si perde in autostima e in serenità, secondo me.

Avatar utente
Franci
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5068
Iscritto il: lun feb 18, 2008 3:42 pm

Messaggio da Franci »

Rie ha scritto:Quoto Valentina anche se in questi giorni non c'è sulla percezione di sé. :)


Questa non l'ho capita bene...
Ma penso che gli effetti siano solo negativi.
Non mi viene in mente un effetto positivo del vedersi peggiori. Quello che ipoteticamente si può guadagnare quanto ad allenamento per buttare già chili di troppo inesistenti, lo si perde in autostima e in serenità, secondo me.
intendevo questo madda...
ma non riferito a persone che hanno chili ipotetici bensì a quelle che ce li hanno realamente
io mi vedo alla specchio e vedo i chili di troppo che ho: ne ho tanti e forse troppi...
le percezione negativissima che ho di me, mi ha stimolato a mettermi a dieta!!!
ecco quello che intendevo

Rispondi