tutti mi dicono che "mangia troppo"

lalla1974
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 191
Iscritto il: ven gen 28, 2011 3:09 pm

Messaggio da lalla1974 »

lenina ha scritto:le tabelle riguardo lo svezzamento variano da pediatra a pediatra, da nazione a nazione, da idea a idea.
Non sono scienza esatta anzi sono figlie (così come le pappe lisce) di un idea superata.

Sul forum troverai molte notizie sull'autosvezzamento, ma anche su svezzamenti "classici" meno rigidi di quelli spesso sponsorizzati dai pediatri
Grazie, infatti mi sto già documentando! Questo sito è preziosissimo!!!!


lalla1974
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 191
Iscritto il: ven gen 28, 2011 3:09 pm

Messaggio da lalla1974 »

Manuelina ha scritto:Ma il bambino quanto ha?

Cmq non credere che tutte le mamme carrieriste abbiano quei figli.
Sono tornata al lavoro e lui aveva 3 mesi e 3 settimane.
Poppa prima delle 3 ore e guarda che ore sono e siamo svegli da un'ora... E di notte quasi mai tiene le due ore...


Il sangue nelle feci lo ha da tanto? Con quale frequenza e consistenza?
Chiedo perché noi abbiamo avuto il problema per due mesi
Ora ha 5 mesi e mezzo ma per me è impossibile tornare a lavoro senza smettere di allattare perchè il mio lavoro è a 80 km da casa. Mi sto organizzando diversamente!
Il sangue nelle feci non era visibile, lo hanno rilevato le analisi sul sangue occulto. Sei tornata a lavoro e ce la fai comunque ad allattare?
Avatar utente
chiccha
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7231
Iscritto il: lun apr 13, 2009 11:24 pm

Messaggio da chiccha »

lalla1974 ha scritto:Ora ha 5 mesi e mezzo ma per me è impossibile tornare a lavoro senza smettere di allattare perchè il mio lavoro è a 80 km da casa. Mi sto organizzando diversamente!
Il sangue nelle feci non era visibile, lo hanno rilevato le analisi sul sangue occulto. Sei tornata a lavoro e ce la fai comunque ad allattare?
Non è detto che tu debba smettere di allattare, il latte si produce al momento, quando sei presente popperà quando non ci sei no.
Semplice.
Avatar utente
manu
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5306
Iscritto il: mer gen 14, 2009 8:05 pm

Messaggio da manu »

lalla1974 ha scritto:Ora ha 5 mesi e mezzo ma per me è impossibile tornare a lavoro senza smettere di allattare perchè il mio lavoro è a 80 km da casa. Mi sto organizzando diversamente!
Il sangue nelle feci non era visibile, lo hanno rilevato le analisi sul sangue occulto. Sei tornata a lavoro e ce la fai comunque ad allattare?
Me lo porto in ufficio, non avevo scelta.

Io quello occulto non l'ho fatto cercare...
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

lalla1974 ha scritto:Ora ha 5 mesi e mezzo ma per me è impossibile tornare a lavoro senza smettere di allattare perchè il mio lavoro è a 80 km da casa. Mi sto organizzando diversamente!
Il sangue nelle feci non era visibile, lo hanno rilevato le analisi sul sangue occulto. Sei tornata a lavoro e ce la fai comunque ad allattare?
ioho avuto un periodo che uscivo di casa alle 7 e rientravo alle 19 e ho continuato ad allattarlo fino ai 2 anni.
Il latte si produce quando ciucciano e anzi il seno è una grande consolazione e una grande conferma quando ci tocca stare così tanto lontane da loro
Avatar utente
Alessia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2920
Iscritto il: ven feb 05, 2010 11:35 am

Messaggio da Alessia »

ciao cara, io sono mamma di due bimbi entrambi ex reflussanti (uno medio, l'altro grave).
hai tutta la mia comprensione, i bimbi con il reflusso sono ingestibili e ti mettono a dura prova, poi ci si aggiunge sempre chi capisce più di te e dei dottori talvolta, ed è la fine.
quello che ti ha detto il pediatra non è del tutto falso, avendo avuto queste due esperienze posso dirti di averle provate tutte le strade.
innanzitutto per me l'allattamento a orario è improponibile, ci sono poi bimbi che da soli seguono ritmi più o meno regolari, altri che invece mangiano a orari impensati.
secondo me la cosa migliore innanzitutto è la terapia farmacologica GIUSTA, Davide il primogenito ha risolto col ranidil, e aveva l'esofagite e reflusso severo,a mirco invece il ranidil non è bastato, benchè il reflusso fosse meno violento, e siamo andati con lansoprazolo.
stai attenta a seguire tutti gli accorgimenti comportamentali possibili, e in merito alla poppata posso darti il mio consiglio che magari può essere diverso dagli altri, ma per me è andata bene facendo così (poi il bimbo ormai è grandicello): cerca di dare il seno abbastanza regolarmente, non a orario, ma se lui non richiede latte in continuazione per carattere suo, cerca di non dare il seno a ogni frigno che fa, magari quando ti accorgi che ha bisogno di distrazione piuttosto che di cibo, fagli fare una piccola passeggiata, dagli il ciuccio, fallo distrarre.
eviti così di ributtargli giù del latte "in più" che in quel momento magari non è necessario e che può essere sostituito anche solo dal prendelo in braccio.
non vorrei essere fraintesa, il mio concetto comunque è "interpretare i bisogni del bambino, non tetta ad ogni frigno", col reflussante è un comportamento che può portar bene.
in ogni caso latte materno a richiesta e non farti incantare dalle aggiunte di latte ar o che altro, il tuo latte è l'alimento migliore.

se devi rientrare a lavoro e ci tieni a continuare ad allattare quoto le altre, puoi farcela tranquillamente.
poi lenina e le più esperte sapranno dirti come fare!
Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

lalla1974 ha scritto:Ora ha 5 mesi e mezzo ma per me è impossibile tornare a lavoro senza smettere di allattare perchè il mio lavoro è a 80 km da casa. Mi sto organizzando diversamente!
Il sangue nelle feci non era visibile, lo hanno rilevato le analisi sul sangue occulto. Sei tornata a lavoro e ce la fai comunque ad allattare?
Puoi fargli dare latte artificiale quando non ci sei se lo richiede (ma una volta iniziato seriamente con i cibi vedrai che è facile che ti aspetti, potendo fare merenda a metà mattina, pranzo, merenda al pomeriggio, cena...) e dargli il tuo latte mattina, sera e notte e nei weekend, senza alcun problema.
Il tuo seno si adatterà e per lui sarà una grande cosa poter recuperare il "tempo perduto" stando al tuo seno.
lalla1974
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 191
Iscritto il: ven gen 28, 2011 3:09 pm

Messaggio da lalla1974 »

Ebbene avevo un altra convinzione sbagliata......ero convinta che se uno sta senza allattare tante ore il latte se ne va.....Mi fido di voi!
Enea comunque più passano i giorni e più sta bene. Da quando si cura con ranidil è un altro bambino. Ora posso davveroi riniziare a pensare di poter fare anche altre cose oltre a stare dietro a lui. Ora lui riesce a fare anche intervalli lunghi senza poppa ma prima piangeva spesso in modo inconsolabile, le provavo di tutte (come dici tu Alessia)....passeggiate, dondoli, giochi ma poi se non si calmava POPPA!
Rispondi