"Etichettare" i figli

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
kida

"Etichettare" i figli

Messaggio da kida »

in questo periodo penso molto, e devo dire che mi fa anche molto bene, capisco che stò cambiando e vedo moltissime cose in modo più distaccato , stasera parlando con mio marito gli ho detto che mia mamma e mia sorella ormai mi hanno etichettato in un certo modo, poco carino e sebbene io in questi anni abbia cercato in tutti i modi di far vedere che non sono così come loro mi vedono, l'opinione su di me non è cambiata

partendo da questo ragionamento, mi sono chiesta quanto sia facile per noi genitori " etichettare" il proprio figlio, noi per primi se tempo fa ci chiedevano di Andrea alzavamo gli occhi al cielo e iniziavamo ad elencare i suoi aspetti più negativi del carattere, e questo modo di fare ci faceva perdere le sue sfumature, i suoi pregi

per noi Andrea era negativo e lo vedavamo tale, ogni capriccio, ogni richiesta di attenzione per noi rientrava in quella etichetta da noi prestabilita, adesso mi sono resa conto che solo noi come genitori abbiamo la forza di cambiare etichetta perchè io prima e Andrea dopo abbiamo lottato per farci cambiare l'etichetta ma se dall'altra parte non c'è nessuno che coglie il messaggio, come fa un bambino a far vedere anche i suoi bellissimi lati positivi e le sue straordinarie sfumature???



franziskova
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2855
Iscritto il: dom nov 29, 2009 3:35 pm

Messaggio da franziskova »

del resto ti chiedono tutti: ma è bravo?

io cerco di stare attenta a non etichettarlo, io ho subito questa tortura di sentirmi rinfacciare a vita che ero quella che non mangiava, non dormiva, facevo i capricci ecc..

io credo che questo fatto mi abbia causato un po' di problemi che ancora oggi mi trascino

Smilla

Messaggio da Smilla »

Quando mi chiedono com'è? se è bravo se è cattivo io rispondo semplicemente che è un bambino quindi è bravo o meno bravo a seconda dei momenti (anche come noi adulti) e che non esistono bambini cattivi!

kida

Messaggio da kida »

frensis ha scritto:del resto ti chiedono tutti: ma è bravo?

io cerco di stare attenta a non etichettarlo, io ho subito questa tortura di sentirmi rinfacciare a vita che ero quella che non mangiava, non dormiva, facevo i capricci ecc..

io credo che questo fatto mi abbia causato un po' di problemi che ancora oggi mi trascino
ecco io ti quoto e pensa che lo facevo anche con Andrea, quando mi chiedevano come era io dicevo, che non dormiva, che era testardo , addirittura in casa lo chiamavamo "il duce" adesso ho capito che sbagliavo anzi sbagliavamo e abbiao cambiato rotta

Avatar utente
chiccha
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7231
Iscritto il: lun apr 13, 2009 11:24 pm

Messaggio da chiccha »

Quoto frensis, anch'io mi porto dietro la nomea di quella che non ha mai dormito di notte per tre anni.
Ad oggi mia madre, complice il nostro stile educativo con Will, ha capito che forse non dormivo perché avevo bisogno della mamma presente e invece il massimo che mi veniva concesso era una canzoncina ( che durava tutta la notte) cantata accanto al mio lettino.
Mio padre non avrebbe mai accettato di dormire insieme, forse invece era proprio quella la soluzione e mia madre ci è arrivata solo ora.
Nel frattempo però in famiglia sono la rompiballe che non dormiva.

kida

Messaggio da kida »

chiccha ha scritto:Quoto frensis, anch'io mi porto dietro la nomea di quella che non ha mai dormito di notte per tre anni.
Ad oggi mia madre, complice il nostro stile educativo con Will, ha capito che forse non dormivo perché avevo bisogno della mamma presente e invece il massimo che mi veniva concesso era una canzoncina ( che durava tutta la notte) cantata accanto al mio lettino.
Mio padre non avrebbe mai accettato di dormire insieme, forse invece era proprio quella la soluzione e mia madre ci è arrivata solo ora.
Nel frattempo però in famiglia sono la rompiballe che non dormiva.
ma almeno i tuoi si sonofermati a quando eri piccola io di etichette ne ho tantissime soprattutto adesso che sono cresciuta e le lotte che ho fatto per far cambiare le cose non sono servite a niente da li ho capito il perchè del comportamento di tantissimi bambini

franziskova
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2855
Iscritto il: dom nov 29, 2009 3:35 pm

Messaggio da franziskova »

chiccha ha scritto:Quoto frensis, anch'io mi porto dietro la nomea di quella che non ha mai dormito di notte per tre anni.
Ad oggi mia madre, complice il nostro stile educativo con Will, ha capito che forse non dormivo perché avevo bisogno della mamma presente e invece il massimo che mi veniva concesso era una canzoncina ( che durava tutta la notte) cantata accanto al mio lettino.
Mio padre non avrebbe mai accettato di dormire insieme, forse invece era proprio quella la soluzione e mia madre ci è arrivata solo ora.
Nel frattempo però in famiglia sono la rompiballe che non dormiva.
anche mia madre ora se ne esce con frasi tipo: ecco, vedi, se ai miei tempi ci fosse stata più informazione (come se oggi..), magari dormivi di più..
nel frattempo io mi sono beccata i peggio insulti..

Avatar utente
la eli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5046
Iscritto il: lun set 28, 2009 12:03 pm
Contatta:

Messaggio da la eli »

Io ho etichettato i miei figli.
Credo sia naturale.
Però le mie non sono etichette negative, mai.
Sono positive sempre e comunque.
Perchè in un atteggiamento potenzialmente negativo voglio trovare il positivo, il significato a cui pochi pensano e che in genere rimane nascosto.

Rispondi